Sull'utilità e il danno della storia per la vita

Voto medio di 286
| 21 contributi totali di cui 16 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Incubo e idolo dell'età moderna, la storia - come storicismo e senso storico - non è solo una conquista dello spirito illuminato, ma una "febbre divorante", una "virtù ipertrofica" che può essere rovinosa: questo il punto di partenza di ... Continua
Ha scritto il 23/07/15
Bel libro, non c'è che dire. Nietzsche in questo caso mi è sembrato un po' anacronistico con le sue considerazione riguardo la storia. Parla di un eccesso di senso storico quando io tutto questo proprio non lo vedo, a partire dalla scuola. Nessuno ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 13/05/15
SPOILER ALERT
In parte
Onestamente questo piccolo saggio è il mio primo Nietzsche.Onestamente l'avrei dovuto leggere durante il Liceo.Onestamente dovrebbero leggerlo tutti durante la propria formazione adolescenziale.Onestamente non so se si possa premettere di non ..." Continua...
Ha scritto il 02/12/14
Il solito Nietzsche: poco rigoroso, vago al massimo ogni volta che non si tratti di demolire, persino snervante. Tenendo bene a mente l'immagine visiva della demolizione, abbiamo una rappresentazione adeguata del modo di procedere di Nietzsche: non ..." Continua...
  • 3 commenti
Ha scritto il 22/11/11
Opzionale
Le "considerazioni inattuali" sono brevi scritti polemici che un giovane e ancora "immaturo" (come scrittore!) Nietzsche dedicò alla intellettualità del suo tempo. In genere vengono trascurate di fronte ai capisaldi della sua produzione letteraria ..." Continua...
  • 3 mi piace
Ha scritto il 19/07/11
Un libro che al primo anno di università mi ha aperto diversi orizzonti sul concetto di storia. Davvero illuminante.

Ha scritto il Dec 16, 2008, 18:51
Il giovane viene spinto con la frusta attraverso tutti i millenni: adolescenti che non capiscono nulla di una guerra, di un'azione diplomatica, di una politica commerciale, vengono trovati degli di essere introdotti nella storia politica.
Pag. 61
Ha scritto il Dec 16, 2008, 18:45
Ci vuole molta forza per poter vivere e per dimenticare, in quanto vivere ed essere ingiusti sono una cosa sola.
Pag. 29
Ha scritto il Dec 16, 2008, 18:41
Chi non sa mettersi a sedere sulla soglia dell'attimo dimenticando tutte le cose passate, chi non è capace di star ritto su un punto senza vertigini e paura come una dea della vittoria, non saprà mai che cosa sia la felicità, e ancor peggio, non ... Continua...
Pag. 8
Ha scritto il Dec 16, 2008, 18:39
La felicità più piccola, purché esista ininterrottamente e renda felici, è senza confronto una felicità maggiore della più grande, che venga solo come episodio, per così dire come capriccio, come idea folle, fra mera sofferenza, brama e privazione
Pag. 7

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Aug 30, 2016, 14:34
Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi