Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Summer

By

Publisher: Penguin Books Ltd

3.5
(83)

Language:English | Number of Pages: 224 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish

Isbn-10: 0140186794 | Isbn-13: 9780140186796 | Publish date:  | Edition New

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover , Softcover and Stapled , Library Binding , Audio CD , Audio Cassette , Others , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Summer ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
SINCE her reinstatement in Miss Hatchard's favour Charity had not dared to curtail by a moment her hours of attendance at the library. She even made a point of arriving before the time, and showed a laudable indignation when the youngest Targatt girl, who had been engaged to help in the cleaning and rearranging of the books, came trailing in late and neglected her task to peer through the window at the Sollas boy.
Sorting by
  • 4

    Estate, forse perchè le immagini evocate dal titolo diano un po' di conforto al gelo che ti scende dentro leggendo questo libro. Per tutte le donne così stupide da credere ai sogni e alle illusioni. Per tutte le donne, quindi.

    said on 

  • 0

    Estate

    Mah...
    Pensavo fosse molto meglio di quello che si è rivelato.
    Bella l'ambientazione, il periodo storico, i personaggi, ma poi la storia non si è evoluta come speravo e come il libro lasciava supporre.
    Una storia d'amore che la Wharton, con la sua prosa, avrebbe ...continue

    Estate

    Mah...
    Pensavo fosse molto meglio di quello che si è rivelato.
    Bella l'ambientazione, il periodo storico, i personaggi, ma poi la storia non si è evoluta come speravo e come il libro lasciava supporre.
    Una storia d'amore che la Wharton, con la sua prosa, avrebbe potuto raccontare in modo più emozionante.
    Ecco cosa è mancata, l'emozione.
    L'autrice si è persa (splendidamente) nella descrizione dei paesaggi, delle stagioni, del trascorrere del tempo nel New England, con tutte le sfumature cromatiche di un'estate che muore in un autunno sfolgorante, ma, secondo me, si è soffermata poco sulla storia personale dei personaggi, facendoli svanire a poco a poco senza approffondire le loro storie e lasciando molti dubbi sulla loro sorte.
    Anche il finale non mi è piaciuto un granchè, anche se forse è la parte migliore dal punto di vista umano.
    Niente di scontato e niente happy end.

    said on 

  • 3

    "Rimase sdraiata sul pendio assolato, immersa nei pensieri che l' arrivo del boscaiolo aveva suscitato in lei. Ignorava tutto dei suoi primi anni di vita e non aveva mai provato il desiderio di saperne di più, anzi, semmai era stata colta da una oscura riluttanza a esplorare quella zona della mem ...continue

    "Rimase sdraiata sul pendio assolato, immersa nei pensieri che l' arrivo del boscaiolo aveva suscitato in lei. Ignorava tutto dei suoi primi anni di vita e non aveva mai provato il desiderio di saperne di più, anzi, semmai era stata colta da una oscura riluttanza a esplorare quella zona della memoria dove idugiava qualche immagine confusa. Gli avvenimenti delle ultime settimane, tuttavia, avevano smosso la sua coscienza addormentata. Aveva cominciato a provare un vivo interesse per se stessa e questa sua improvvisa curiosità aveva illuminato di riflesso anche il suo passato."
    Dalla quarta di copertina.

    said on 

  • 3

    Uno dei romanzi della Wharton meno conosciuti, probabilmente neppure uno dei piu' belli (anche se il suo stile, la sua capacità di descrivere ogni minima sfumatura senza annoiare. è sempre quello). Eppure, la storia triste e drammatica di Charity Royall, bibliotecaria in un sonnolento paesino de ...continue

    Uno dei romanzi della Wharton meno conosciuti, probabilmente neppure uno dei piu' belli (anche se il suo stile, la sua capacità di descrivere ogni minima sfumatura senza annoiare. è sempre quello). Eppure, la storia triste e drammatica di Charity Royall, bibliotecaria in un sonnolento paesino del New England, dall'oscuro passato e dalle timide speranze, la storia della sua breve estate di passione, scatena inquietudini e riflessioni. Perche' la W. è bravissima nel descrivere la perbenista società dell'epoca, la morsa delle convinzioni, la lotta impotente contro i propri desideri. E si viene a prtecipare in modo incredibile per Charity, nonostante non sia un personaggio memorabile, non sia un'eroina, ma è tuttavia un personaggio estremamente vivo.

    said on