Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Supereroi - Le grandi saghe vol. 19

La vita e la morte di Capitan Marvel

Di ,,

Editore: RCS

3.7
(51)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000211626 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Supereroi - Le grandi saghe vol. 19?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Le stelle sono solo tre, non tanto per la storia in sè o per i disegni, è che non riesco proprio a familiarizzare con la narrativa di Starlin. Non riesco a farmi piacere i dialoghi e il metodo di ...continua

    Le stelle sono solo tre, non tanto per la storia in sè o per i disegni, è che non riesco proprio a familiarizzare con la narrativa di Starlin. Non riesco a farmi piacere i dialoghi e il metodo di scrittura. Secondo me se fosse stato aiutato da qualcun altro, anche solo nei dialoghi, la storia avrebbe meritato molto più.

    ha scritto il 

  • 4

    La vita : lunghissima e appesantita dalla prosopopea magniloquente propria di quegli anni, ha però svariate buone idee e consente di confrontarsi con gli embrioni delle tavole psichedeliche e ...continua

    La vita : lunghissima e appesantita dalla prosopopea magniloquente propria di quegli anni, ha però svariate buone idee e consente di confrontarsi con gli embrioni delle tavole psichedeliche e allucinate che sono il marchio di fabbrica dello Starlin maturo. La morte : breve, secca, notturna, senza un filo di speranza e anche scevra da testi ridicoli. Decisamente la parte migliore delle due.

    Nel complesso il volume rappresenta un'ottima operazione, che consente di mettere le mani su due opere di difficile reperimento (soprattutto la prima) in grande formato e a prezzo contenuto.

    ha scritto il 

  • 5

    a mio avviso la morte di capitan Marvel, nella sua umanità e quasi banalità in confronto ad altre morti di illustri supereroi, è assolutamente geniale. un uomo, anche se "super", è pur sempre un ...continua

    a mio avviso la morte di capitan Marvel, nella sua umanità e quasi banalità in confronto ad altre morti di illustri supereroi, è assolutamente geniale. un uomo, anche se "super", è pur sempre un uomo.

    ha scritto il 

  • 4

    Prima parte più datata, sia nel disegno che nella sceneggiatura. Seconda parte più emozionale. Libro sbilanciato, visto che la prima parte occupa i tre quarti del volume, ma alla fine val la pena ...continua

    Prima parte più datata, sia nel disegno che nella sceneggiatura. Seconda parte più emozionale. Libro sbilanciato, visto che la prima parte occupa i tre quarti del volume, ma alla fine val la pena leggerlo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Le vecchie storie di supereroi mi deludono quasi sempre. Qui poi si parla di un supereroe che non conoscevo, di extraterrestri in lotta tra loro, di cattivi che vogliono distruggere l'universo... ...continua

    Le vecchie storie di supereroi mi deludono quasi sempre. Qui poi si parla di un supereroe che non conoscevo, di extraterrestri in lotta tra loro, di cattivi che vogliono distruggere l'universo... D'accordo la sospensione dell'incredulità, ma a tutto c'è un limite.

    La prima lunga storia è un po' banale e ingenua, la seconda, più breve, è a tratti commovente (del resto parla della morte del protagonista).

    I disegni non mi convincono, sono un po' piatti e un po' troppo teatrali.

    ha scritto il 

  • 2

    Sinceramente sono molto perplesso. Ho letto e straletto in giro di "capolavoo assoluto"... Allora, le storie tratte dalla serie regolare di Capitan Marvel le ho trovate datate, un po' noiose e tutto ...continua

    Sinceramente sono molto perplesso. Ho letto e straletto in giro di "capolavoo assoluto"... Allora, le storie tratte dalla serie regolare di Capitan Marvel le ho trovate datate, un po' noiose e tutto sommato disegnate anche maluccio. La graphic novel finale sulla morte di Capitan Marvel è invece una buona storia (se si dimentica la banalità dell'idea di fondo, soprattutto pensata in un contesto supereroistico), con tratti molto umani e personali, ma niente di più. Probabilmente all'epoca ha significato molto, ma letta oggi perde gran parte della sua forza.

    ha scritto il 

  • 5

    Ci sono (pochi) fumetti che non ho bisogno di rileggere per poter dire quello che ne penso: questo libro raccoglie una delle più belle saghe Marvel di sempre.

    Insieme a Warlock e Dreadstar, quanto ...continua

    Ci sono (pochi) fumetti che non ho bisogno di rileggere per poter dire quello che ne penso: questo libro raccoglie una delle più belle saghe Marvel di sempre.

    Insieme a Warlock e Dreadstar, quanto di meglio sia mai uscito da penna e matite di Jim Starlin.

    ha scritto il 

  • 2

    La morte di Capitan Marvel.

    Un guerriero alieno pressoché invincibile,
    perde la vita a causa del contatto con una sostanza cancerogena avvenuta anni prima.
    Trovo assurda persino l’idea. Brutti i disegni, brutta la storia, ...continua

    Un guerriero alieno pressoché invincibile,
    perde la vita a causa del contatto con una sostanza cancerogena avvenuta anni prima.
    Trovo assurda persino l’idea. Brutti i disegni, brutta la storia, noiosi i dialoghi e melense le immagini.

    ha scritto il