Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Supereroi - Le leggende Marvel vol. 18

Planet Hulk

Di ,,,

Editore: Panini Comics - Marvel Italia

3.9
(31)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 360 | Formato: Paperback

Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Supereroi - Le leggende Marvel vol. 18?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Anche interplanetariamente: Hulk spacca!!

    Ritenuto dai suoi superamici un pericolo per la Terra (che loro invece sono innocui, tsè!), Hulk viene spedito con una navetta spaziale verso un mondo lontano. A causa però della sua incontenibile rabbia la sua meta non è il rigoglioso pianeta disabitato pensato dai suoi "amici" ma un bellicoso p ...continua

    Ritenuto dai suoi superamici un pericolo per la Terra (che loro invece sono innocui, tsè!), Hulk viene spedito con una navetta spaziale verso un mondo lontano. A causa però della sua incontenibile rabbia la sua meta non è il rigoglioso pianeta disabitato pensato dai suoi "amici" ma un bellicoso pianeta dominato dall’imperatore rosso.

    Venduto come schiavo, il gigantone verde si arrabbierà sempre più divenendo di volta in volta più invincibile, più letale, più determinato e determinante fino a giungere alla gloria ed all’epilogo rapido e crudele.

    Grande idea farlo infuriare su tutti i fronti: segue World War Hulk.

    Bella saga tra gladiatori, sfide scorrette, imperatori pazzi, minacce planetarie e amori. Tante botte e svolte troppo rapide per essere seguite sia visivamente che a livello di trama.

    Non sono approfondita conoscitrice di Hulk ma ne ho viste varie interpretazioni. In particolare sono affezionata, più per età che per qualità forse, ai telefilm con Lou Ferrigno dove Hulk era sempre un povero sfortunato incompreso ma Banner era sempre presente. Qui vedo un Hulk troppo scaltro, meditabondo quasi, anche quando picchia furentemente, ed un alter ego umano quasi non pervenuto ma crudele. Questa però è un'interessante crescita del personaggio, che prende coscienza come creatura a sè.

    Leggibile a sè, promosso e consigliato.

    ha scritto il 

  • 3

    Questa settimana mi sono letta non uno, ma due mattoni di Hulk… e spero di non leggerne altri per molto tempo. Sì, Hulk è meglio quando parla come una persona normale e non come il gigante di Come d’Incanto, ma se proprio devo leggere Hulk, preferirei che Bruce Banner ogni tanto compaia… invece c ...continua

    Questa settimana mi sono letta non uno, ma due mattoni di Hulk… e spero di non leggerne altri per molto tempo. Sì, Hulk è meglio quando parla come una persona normale e non come il gigante di Come d’Incanto, ma se proprio devo leggere Hulk, preferirei che Bruce Banner ogni tanto compaia… invece c’è solo ‘sto gorillone verde che picchia, picchia, picchia.

    ha scritto il