Sur la route

By

Editeur: Gallimard (Folio, 766)

3.7
(12906)

Language: Français | Number of pages: 436 | Format: Mass Market Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Spanish , Chi traditional , Chi simplified , German , Italian , Swedish , Portuguese , Catalan , Dutch , Polish , Czech , Japanese

Isbn-10: 2070367665 | Isbn-13: 9782070367665 | Publish date: 

Preface Michel Mohrt

Aussi disponible comme: Others , Hardcover , Paperback

Category: Biography , Fiction & Literature , Travel

Aimez-vous Sur la route ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 5

    Dean Moriarty, ormai me lo vedo davanti agli occhi: seduto al volante di un'auto, a torso nudo, il viso ossuto e lo sguardo fisso davanti... oppure quando dice "Yass, yass"... il santo idiota.
    Nota be ...continuer

    Dean Moriarty, ormai me lo vedo davanti agli occhi: seduto al volante di un'auto, a torso nudo, il viso ossuto e lo sguardo fisso davanti... oppure quando dice "Yass, yass"... il santo idiota.
    Nota bene: avevo iniziato a leggerlo nell'edizione mostrata, quella della collana di Repubblica; tuttavia ho trovato alcune espressioni o frasi molto curiose (es. "peperoni ardenti", "succhiarsi il palmo") e ne ho cercato la versione in originale, e lì quelle frasi volevano dire altro... per cui sono passato a leggerlo in versione originale. La traduzione di Repubblica è la prima fatta per Mondadori, che però ne ha rifatta una nel 2000, se ricordo bene.

    dit le 

  • 5

    il mio libro preferito

    le descrizioni nelle pagine ti fanno entrare in quel mondo beat, sembra di sentire il caldo del Messico o il freddo attraversando le montagne. Lo rileggo almeno una volta all'anno.

    dit le 

  • 4

    Un libro complesso sia da vivere che da giudicare. Composto da suoni e immagini e voci contrastanti, che si accalcano e superano raggiungendo l'esplosione; fatto di intere pagine di deliri, sonni, sog ...continuer

    Un libro complesso sia da vivere che da giudicare. Composto da suoni e immagini e voci contrastanti, che si accalcano e superano raggiungendo l'esplosione; fatto di intere pagine di deliri, sonni, sogni, bevute, jazz, note, viaggi, individui strani, auto-stop, follie, un tunnel che sembra essere infinito ma che poi non lo è.

    Una di quelle avventure che, conclusa, ti lascia un vuoto sconcertante

    dit le 

  • 0

    Sarà anche un must della letteratura di formazione, ma è così lungo e prolisso e zeppo di nomi/luoghi/personaggi inutili all'economia della storia che proprio non ce l'ho fatta a portarlo a termine... ...continuer

    Sarà anche un must della letteratura di formazione, ma è così lungo e prolisso e zeppo di nomi/luoghi/personaggi inutili all'economia della storia che proprio non ce l'ho fatta a portarlo a termine.... peccato.

    dit le 

Sorting by