Tú y yo

By

Publisher: Anagrama

3.6
(7604)

Language: Español | Number of Pages: 136 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , German , Dutch

Isbn-10: 8433978365 | Isbn-13: 9788433978363 | Publish date: 

Also available as: Hardcover

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Do you like Tú y yo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Encerrado en el sótano para pasar su semana de vacaciones lejos de todos, Lorenzo, un adolescente de catorce años, introvertido y un tanto neurótico, se dispone a vivir su sueño solipsista de felicidad: sin conflictos, sin molestos compañeros de escuela, sin comedias ni ficciones. El mundo, con sus reglas incomprensibles, ha quedado al otro lado de la puerta, mientras él disfruta de su soledad arrellanado en un sofá, entre botellas de Coca-Cola, latas de atún y novelas de terror. Hasta que un día su hermana Olivia, nueve años mayor que él, irrumpe en su búnker llena de ruda y enfermiza vitalidad y lo obliga a cruzar la línea de sombra, a quitarse la máscara de adolescente difícil y a aceptar el juego caótico de la vida exterior.
Con esta novela de formación, Ammaniti ofrece una nueva y desgarradora visión de ese mundo adolescente del que es cronista excepcional, creando, con Olivia, una figura femenina de una belleza fugaz y conmovedora.
Sorting by
  • 5

    struggente

    ok forse cinque stelline sono tante, ma mi era rimasto un grosso punto interrogativo su ammaniti dopo aver iniziato e abbandonato "come dio comanda". al termine di questo bellissimo racconto, che defi ...continue

    ok forse cinque stelline sono tante, ma mi era rimasto un grosso punto interrogativo su ammaniti dopo aver iniziato e abbandonato "come dio comanda". al termine di questo bellissimo racconto, che definirei struggente, il punto interrogativo è diventato un punto esclamativo, ho ripreso fiducia e anche il romanzo.

    said on 

  • 2

    E' un racconto, come sempre molto ben scritto, che narra una vicenda particolare: quella di un ragazzino che per non sfigurare davanti ai suoi genitori dice di essere stato invitato in settimana bianc ...continue

    E' un racconto, come sempre molto ben scritto, che narra una vicenda particolare: quella di un ragazzino che per non sfigurare davanti ai suoi genitori dice di essere stato invitato in settimana bianca da amici e invece si nasconde in cantina.
    L'idea è molto bella, ma s'intreccia con l'incontro con la sorellastra che ha invece un finale tragico.
    Mi ha lasciato una gran tristezza e la sensazione che sia stato un racconto totalmente inutile...

    said on 

  • 4

    un libro nel quale è presente anche attualità in quanto esso parli della droga, di divorzio ma anche di problemi di integrazione del ragazzo che lo spingono a nascondersi nel proprio garage per una se ...continue

    un libro nel quale è presente anche attualità in quanto esso parli della droga, di divorzio ma anche di problemi di integrazione del ragazzo che lo spingono a nascondersi nel proprio garage per una settimana, senza che nessuno se ne accorga e ciò implica anche la disattenzione dei genitori che a pare mio attualmente è abbastanza frequente.

    said on 

  • 3

    Un po' deludente, soprattutto se letto dopo "Anna".
    La storia è particolare e parte da spunti molto interessanti che, a mio parere, sarebbero potuti essere approfonditi ed elaborati molto di più e inv ...continue

    Un po' deludente, soprattutto se letto dopo "Anna".
    La storia è particolare e parte da spunti molto interessanti che, a mio parere, sarebbero potuti essere approfonditi ed elaborati molto di più e invece sono lasciati lì, un po' così, in sospeso, senza risolversi o evolvere in qualche modo nel corso del libro.

    said on 

  • 3

    Un fratello nascosto in una cantina (Lorenzo e Oli)

    Ma Olivia non ascoltava. Mi ballava davanti facendo tutte onde con il corpo e cantava a bassa
    voce: – Poi un giorno mi prese il treno, l’erba, il prato e quello che era mio scomparivano...
    Mi ha affer
    ...continue

    Ma Olivia non ascoltava. Mi ballava davanti facendo tutte onde con il corpo e cantava a bassa
    voce: – Poi un giorno mi prese il treno, l’erba, il prato e quello che era mio scomparivano...
    Mi ha afferrato le mani e guardandomi con quegli occhi liquidi mi ha tirato verso di lei. – Il mio
    destino è di stare accanto a te, con te vicino piú paura non avrò, e un po’ bambina tornerò...
    Ho sbuffato e vergognandomi ho cominciato a ballare. Ecco la cosa che odiavo di piú.
    Ballare.
    Ma quella sera invece ho ballato e mentre ballavo una sensazione nuova, di essere vivo , mi
    toglieva il fiato. Tra poche ore sarei uscito da quella cantina. E sarebbe stato di nuovo tutto uguale.
    Eppure sapevo che oltre quella porta c’era il mondo che mi aspettava e io potevo parlare con gli
    altri come fossi uno di loro.
    Decidere di fare le cose e farle.

    Il momento più intenso del racconto (romanzo breve breve?) di Ammaniti è questo del ballo
    un ballo che è una promessa
    la rottura di un guscio
    una liberazione ...
    come colonna sonora ci voleva come minimo un pezzo che spacca , come minimo ...
    appunto
    -----> Montagne verdi !! :)) (nella sezione ad hoc musica &video !)

    said on 

  • 4

    Un libro che fa capire i problemi che presenta la droga, la solitudine e le problematiche dei ragazzi nell'età dell'adolescenza. E' un libro realistico e questa è la cosa che mi è piaciuta di più. Un ...continue

    Un libro che fa capire i problemi che presenta la droga, la solitudine e le problematiche dei ragazzi nell'età dell'adolescenza. E' un libro realistico e questa è la cosa che mi è piaciuta di più. Un libro appassionante ed intrigante che consiglio a tutti.
    Giulia

    said on 

  • 4

    Mi è piaciuto, ma secondo me quando qualcuno dice una bugia non è molto bello. A me è piaciuto poco ma consiglio a qualsiasi persona di leggerlo perché ad un'altra persona potrebbe piacere di più. Lo ...continue

    Mi è piaciuto, ma secondo me quando qualcuno dice una bugia non è molto bello. A me è piaciuto poco ma consiglio a qualsiasi persona di leggerlo perché ad un'altra persona potrebbe piacere di più. Lo rileggerei per capirlo di più.
    Sara

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by