Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Taboo Tunes

La musica fuorilegge

Di

Editore: Arcana

3.6
(9)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 349 | Formato: Altri

Isbn-10: 8879663887 | Isbn-13: 9788879663885 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Masini , G. Oneto

Genere: Musica

Ti piace Taboo Tunes?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il libro ripercorre la storia della musica pop, intrecciando all'evoluzione dei generi musicali il succedersi delle presidenze Usa e delle varie commissioni e provvedimenti di censura, senza mai perdere di vista tuttavia le misure repressive spesso radicali a cui di volta in volta sono ricorsi i governi di tutto il mondo. Con passione e un pizzico di ironia Peter Blecha passa in rassegna tutta la "musica del Diavolo": motivi a sfondo sessuale, ballate su feroci assassini, canzoni sataniche, veri e presunti peana agli stupefacenti, oltraggiosi inni politici, mostrando fin dove può arrivare quel potente organo di controllo che è la censura.
Ordina per
  • 0

    L'immagine di copertina richiama i favolosi anni di «Rock around the Clock».
    L'etichetta è lampante: «Parental advisory explicit content». Chiaro. Perché
    «Taboo Tunes - La musica fuorilegge», di Peter Blecha, racconta tutta la musica «fuorilegge». Entra nelle viscere
    di quel roc ...continua

    L'immagine di copertina richiama i favolosi anni di «Rock around the Clock».
    L'etichetta è lampante: «Parental advisory explicit content». Chiaro. Perché
    «Taboo Tunes - La musica fuorilegge», di Peter Blecha, racconta tutta la musica «fuorilegge». Entra nelle viscere
    di quel rock che va combattuto con ogni mezzo, a partire dalla censura.
    Ma la storia di questo eterno conflitto generazionale, sociale, politico,
    è più lunga di quanto si possa credere. E Peter Blecha affonda i propri
    artigli nella cultura musicale rifiutata dalle camicie brune naziste che
    bandirono tanto il jazz quanto le composizioni di artisti del calibro di
    Stravinskij e Hindemith, nelle indagini dell'Fbi e nelle proteste del PMRC
    (Parents Music Resource Center). Svela con piglio severo e meticoloso i
    motivi che portarono al totale bando di alcuni artisti o generi musicali,
    il tentativo di cancellare dall'etere certi suoni e certe parole. L'elenco
    degli appestati è lungo e passa da Elvis Presley a Jerry Lee Lewis, dai
    canti di mafia italiani a Bob Dylan, fino ai più recenti «scandali» di
    Eminem e Marilyn Manson. E' una guerra contro la musica del diavolo. Come
    se l'inferno fosse un'immensa sala da concerto.

    ha scritto il