Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tales of the black widowers

By

3.7
(402)

Language:English | Number of Pages: 224 | Format: Others | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , French , Dutch

Isbn-10: 0586043268 | Isbn-13: 9780586043264 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Tales of the black widowers ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Racconti rompicapo di un gruppetto di rispettabili signori

    Ho amato più l'ambientazione e i Vedovi Neri in sè piuttosto che la trama dei racconti. Sono brevi gialli che però non arriverei a definire "gioielli di logica" come altri hanno detto. Molto piacevoli ma non straordinari dal punto di vista dell'intreccio narrativo.
    Semplicemente amabili le ...continue

    Ho amato più l'ambientazione e i Vedovi Neri in sè piuttosto che la trama dei racconti. Sono brevi gialli che però non arriverei a definire "gioielli di logica" come altri hanno detto. Molto piacevoli ma non straordinari dal punto di vista dell'intreccio narrativo.
    Semplicemente amabili le note dell'autore.

    said on 

  • 3

    Nulla di strabiliante in questi dodici racconti. Sono scritti molto bene, forse vale la pena leggerli per chi conosce già l'autore per i suoi libri di fantascienza. Io non ci ho trovato grandi "rivelazioni". È un libro simpatico, un genere che non avevo ancora letto. Una lettura piacevole ma nien ...continue

    Nulla di strabiliante in questi dodici racconti. Sono scritti molto bene, forse vale la pena leggerli per chi conosce già l'autore per i suoi libri di fantascienza. Io non ci ho trovato grandi "rivelazioni". È un libro simpatico, un genere che non avevo ancora letto. Una lettura piacevole ma nient'altro.

    said on 

  • 3

    Lessi un volume dei Vedovi Neri ere fa e mi piacque.
    Ma sono passate, appunto, ere e i gusti cambiano.
    Divertissement d'autore, dal gradevole sapore artigianale, ma con un retrogusto "alimentare" molto evidente che, tra l'altro, lo stesso Asimov, nelle note ai racconti stessi, non rin ...continue

    Lessi un volume dei Vedovi Neri ere fa e mi piacque.
    Ma sono passate, appunto, ere e i gusti cambiano.
    Divertissement d'autore, dal gradevole sapore artigianale, ma con un retrogusto "alimentare" molto evidente che, tra l'altro, lo stesso Asimov, nelle note ai racconti stessi, non rinnega.
    Si legge veloce e ogni racconto dà soddisfazione con la soluzione del mistero della serata. Alcuni misteri sono un po' artati, altri graziosamente ingenui.
    Lettura piacevole e basta.

    said on 

  • 4

    Microracconti gialli, comunemente classificati come "chair novels", rilassano e divertono per la composizione brillante e pulita.
    A fare da sfondo alle incheste, un club per soli uomini "Il club dei vedovi neri".
    Lo consiglio a tutti quelli che amano i classiconi gialli, puliti e raff ...continue

    Microracconti gialli, comunemente classificati come "chair novels", rilassano e divertono per la composizione brillante e pulita.
    A fare da sfondo alle incheste, un club per soli uomini "Il club dei vedovi neri".
    Lo consiglio a tutti quelli che amano i classiconi gialli, puliti e raffinati e a chi ha voglia di rilassarsi sul serio.

    said on 

  • 5

    MATEMATICA

    grande, Grande, GRANDE!!!!!!
    Qualsiasi cosa scriva è sempre perfetta. L’idea, poi di trasformare il colpevole per antonomasia in detective è veramente geniale, direi asimoviana :-DD
    La costruzione del giallo è perfetta, matematica; in effetti mi ha ricordato Agatha Christie, ed è ques ...continue

    grande, Grande, GRANDE!!!!!!
    Qualsiasi cosa scriva è sempre perfetta. L’idea, poi di trasformare il colpevole per antonomasia in detective è veramente geniale, direi asimoviana :-DD
    La costruzione del giallo è perfetta, matematica; in effetti mi ha ricordato Agatha Christie, ed è questo incontro di menti superiori che mi ha permesso di trascorrere un po’ di tempo “altrove” in serenità.

    said on 

  • 4

    - La risatina avida (●●●●)
    - F come Fasullo (●●●)
    - A dire il vero (●●●●)
    - Và, librettino! (●●●)
    - Domenica mattina presto (●●●)
    - Il fattore ovvio (●●●●)
    - Il dito puntato (●●●●)
    - Miss cosa? (●●●)
    - La ninnananna di Broadway (●●●)
    - Yankee ...continue

    - La risatina avida (●●●●)
    - F come Fasullo (●●●)
    - A dire il vero (●●●●)
    - Và, librettino! (●●●)
    - Domenica mattina presto (●●●)
    - Il fattore ovvio (●●●●)
    - Il dito puntato (●●●●)
    - Miss cosa? (●●●)
    - La ninnananna di Broadway (●●●)
    - Yankee Doodle andò in città (●●●)
    - La curiosa omissione (●●●●)
    - Nascosto alla vista (●●●)

    I racconti sono tutti godibili, i dialoghi a me paiono vivi e spiritosi. L'edizione è curata e ben fatta. L'enigma in sé è accattivante, anche se la sua soluzione è spesso fin troppo banale.

    said on 

  • 3

    Non ho mai letto Asimov come autore di fantascienza, ma come scrittore giallo non l'ho trovato molto coinvolgente. La struttura d'impostazione di ogni racconto, ovvero il club dei Vedovi Neri (più maggiordomo), è originale e diverte, ma sono i singoli casi da risolvere ad essere un po' deludenti ...continue

    Non ho mai letto Asimov come autore di fantascienza, ma come scrittore giallo non l'ho trovato molto coinvolgente. La struttura d'impostazione di ogni racconto, ovvero il club dei Vedovi Neri (più maggiordomo), è originale e diverte, ma sono i singoli casi da risolvere ad essere un po' deludenti e alcuni un po' scontati.

    said on 

  • 3

    L'ineffabile Henry


    Una raccolta di racconti mediocri (pubblicati sull'Ellery Queen's Mistery Magazine), a volte banali.
    Ciò che rende "vivace" la penna di Asimov è il Deus ex machina
    alias Henry il maggiordomo che risolve gli intricati misteri,
    con impeccabile logica, e arg
    ...continue


    Una raccolta di racconti mediocri (pubblicati sull'Ellery Queen's Mistery Magazine), a volte banali.
    Ciò che rende "vivace" la penna di Asimov è il Deus ex machina
    alias Henry il maggiordomo che risolve gli intricati misteri,
    con impeccabile logica, e arguzia.

    said on