Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Talismano

Le città sacre e la fede segreta

Di ,

Editore: Corbaccio

3.7
(62)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 660 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8879722239 | Isbn-13: 9788879722230 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Marco Sartori , Lucia Corradini Caspani

Disponibile anche come: Altri

Genere: History , Mystery & Thrillers , Non-fiction

Ti piace Talismano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un viaggio atraverso i meandri più oscuri e misteriosi della storia, sulletracce archeologiche di una religione segreta che ha modellato i destinidell'umanità. Da Eliopoli a Luxor, da Alessandria d'Egitto a Firenze, da Romaa Londra, in un incalzare di avvenimenti che giungono alla situazione creatasidopo l'11 settembre. Fra sacerdoti egizi e astronomi, fra gnostici cristiani esaggi ermetici, arabi ed ebrei, gli autori guidano alla scoperta di una NuovaCittà del Sole, che esiste nelle planimetrie delle maggiori capitalid'Occidente.
Ordina per
  • 3

    In questo libro i due autori affrontano una lettura in chiave massonica della planimetria della città di Washington, arrivando a trovare dei paralleli con il layout di alcuni antichi siti egiziani.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho letto con curiosità questo percorso che gli autori fanno tra gnostici,ermetici,catari,templari,rosacrociani,massoni,ecc. E' un libro intrigante e stimolante che mi porta sicuramente ad approfondire ulteriormente certi punti che in particolare hanno suscitato il mio interesse. Anche questa vol ...continua

    Ho letto con curiosità questo percorso che gli autori fanno tra gnostici,ermetici,catari,templari,rosacrociani,massoni,ecc. E' un libro intrigante e stimolante che mi porta sicuramente ad approfondire ulteriormente certi punti che in particolare hanno suscitato il mio interesse. Anche questa volta quindi,per quanto mi riguarda,Hancock e Bauval sono riusciti a coinvolgermi con gli argomenti trattati.

    ha scritto il 

  • 1

    Il peggiore di Hancock

    Veramente meravigliato.
    Dopo alcuni libri davvero discreti ecco un Hancock irriconoscibile. Bauval lo influenza molto e in negativo.
    Dall'inizio alla fine sembra di leggere una ricerchina da prima media, un compituccio fatto per arrivare al 6. Risacche di citazioni ipersuperficiali, arg ...continua

    Veramente meravigliato.
    Dopo alcuni libri davvero discreti ecco un Hancock irriconoscibile. Bauval lo influenza molto e in negativo.
    Dall'inizio alla fine sembra di leggere una ricerchina da prima media, un compituccio fatto per arrivare al 6. Risacche di citazioni ipersuperficiali, argomenti sfiorati appena e non collegati tra loro, salti temporali sfunzionali e antipatici, tentativi di sfruttare la ormai noiosissima scia de Il codice Da Vinci per arrivare da qualche parte con poco sforzo.
    Ci vuole proprio impegno per confezionare un prodotto così pessimo. Hancock e Bauval ci sono riusciti benissimo.

    ha scritto il