Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Taltos

By

3.6
(617)

Language:Français | Number of pages: | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) Spanish , English , Italian , Polish , Portuguese

Isbn-10: 2266127365 | Isbn-13: 9782266127363 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Mass Market Paperback , Paperback

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Aimez-vous Taltos ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 0

    Cronache dei vampiri - Intervista col vampiro - Scelti dalle tenebre - La regina dei dannati - Il ladro di corpi - Memnoch il diavolo - Armand il vampiro - Merrick la strega - Il vampiro Marius - ...continuer

    Cronache dei vampiri - Intervista col vampiro - Scelti dalle tenebre - La regina dei dannati - Il ladro di corpi - Memnoch il diavolo - Armand il vampiro - Merrick la strega - Il vampiro Marius - Il vampiro di Blackwood - Blood

    Nuove cronache dei vampiri - Pandora - Vittorio the Vampire

    La saga delle streghe Mayfair - L'ora delle streghe - Il demone incarnato - Taltos, il ritorno

    dit le 

  • 3

    Anne Rice è tornata sul mio comodino con uno dei suoi libri. è tornata con le sue storie così fantastiche e, allo stesso tempo, così reali.

    Ashlar è un ricco ed eclettico magnante di una ...continuer

    Anne Rice è tornata sul mio comodino con uno dei suoi libri. è tornata con le sue storie così fantastiche e, allo stesso tempo, così reali.

    Ashlar è un ricco ed eclettico magnante di una società americana che produce e vende giochi per bambini, soprattutto bambole, in tutto il mondo. Considerato dai suoi sottoposti come un uomo affascinante e cordiale, a causa della sua altezza e dei suoi atteggiamenti a volte mette anche un certo timore nelle persone. Ma il motivo è che Ashlar in realtà è uno degli ultimi esponenti sulla Terra della specie dei Taltos, esseri millenari vissuti ancora prima della comparsa dell'uomo e quasi completamente estinti per guerre e persecuzioni nei loro confronti. Quando Samuel, un membro del Piccolo Popolo, lo chiama dicendogli che un maschio di Taltos è stato avvistato nella vallata di Donnelaith in Scozia, Ashlar decide immediatamente di raggiungere l'amico in Inghilterra. Nel frattempo Rowan Mayfair cade in uno stato catatonico dopo aver ucciso d'impulso la figlia, Emaleth e aver perso ogni possibilità di procreare ancora. Michael, la lontana cugina Mary Jane e Mona sono comunque convinti che la donna possa tornare a rimettersi e continuano a starle vicino. Ed è proprio quando arriva la terribile notizia che Aaron Lightner è stato assassinato che la donna si risveglia all'improvviso. Va a vedere il corpo dell'amico all'obitorio e pianifica la vendetta contro i membri del Talamasca che hanno ucciso il povero Aaron. Parte quindi per Londra con Michael dove si incontrano con Yuri Stefano, loro amico del Talamasca, che nel frattempo è stato salvato dalla morte proprio da Samuel e grazie a questo ha potuto anche incontrare Ashlar. Yuri informa i due che Ashlar è sulle tracce dell'assassino di Aaron, dopo aver dichiarato di essere stato molto vicino al Talamasca e di non sopportare che dei killer facciano parte dell'ordine. Rowan e Michael si trovano con Yuri e Ashalr dopo aver fatto cadere in trappola Stuart Gordon, una delle forze deviate del Talamasca. Questo li porta ad una torre in rovina molto isolata in cui vive Tessa, una femmina di Taltos. Questo perché in realtà Gordon e altri due membri del Talamasca appresa l'esistenza di Lasher volevano fare impregnare Tessa e veder quindi rinascere la specie dei Taltos.

    dit le 

  • 3

    Sono partita come un treno, come sempre con Anne Rice. Non so dire se la saga delle streghe mi attira maggiormente di quella dei vampiri ma di fondo, ogni volta inizio un suo romanzo, io resto ...continuer

    Sono partita come un treno, come sempre con Anne Rice. Non so dire se la saga delle streghe mi attira maggiormente di quella dei vampiri ma di fondo, ogni volta inizio un suo romanzo, io resto catturata. Questa storia, la conclusione di una trilogia, mi ha ipnotizzata. Rivivere Michael, Rowan ed il suo iniziale "silenzio", Mona e il Talamasca: un ritorno in grande stile, dopo anni dall'ultimo "demone incarnato". Ma, decisamente, dalla metà comincia a perdere colpi. Forse sono io in un momento di distacco per poter davvero apprezzare l'estro di Anne Rice ma trovo alcuni eventi pompati all'eccesso così come il ruolo di alcuni personaggi. Ho perso l'amore, leggendo l'ultimo capitolo. Mi spiace.

    dit le 

  • 2

    Deludente per tanti motivi. Continuo a trovare i personaggi della Rice poco reali e credibili nelle loro stravaganti caratterizzazioni, per quanto ben delineate. Questo ultimo volume della Saga ...continuer

    Deludente per tanti motivi. Continuo a trovare i personaggi della Rice poco reali e credibili nelle loro stravaganti caratterizzazioni, per quanto ben delineate. Questo ultimo volume della Saga Mayfair poi è un vero disastro anche nei contenuti e nella qualità dell'intreccio. Godibile per la storia di Ashlar, che ci svela finalmente tutti i particolari sui bellissimi (ma per me schifosissimi, io li avrei sterminati tutti) Taltos

    dit le 

  • 4

    Terzo libro della saga sulle streghe

    Entusiasmante, è bello leggere ogni tanto un bel libro, scritto come si deve, più di 400 pagine che ti fanno quasi credere di conoscere davvero i personaggi descritti. Come sempre, quando leggo un ...continuer

    Entusiasmante, è bello leggere ogni tanto un bel libro, scritto come si deve, più di 400 pagine che ti fanno quasi credere di conoscere davvero i personaggi descritti. Come sempre, quando leggo un bel libro, sono contenta di essere arrivata alla fine, ma mi dispiace anche un po' perchè non potrò più leggere le avventure dei personaggi narrati nel libro. La fine da soddisfazione e fa presagire il futuro che verrà, sono davvero contenta di aver letto questa trilogia.

    dit le 

  • 4

    Finalmente si chiude la saga delle streghe Mayfair. La scrittura di Anne Rice è sensuale e raffinata come sempre Sicuramente il senso di mistero così affascinante del primo libro va mano mano ...continuer

    Finalmente si chiude la saga delle streghe Mayfair. La scrittura di Anne Rice è sensuale e raffinata come sempre Sicuramente il senso di mistero così affascinante del primo libro va mano mano scomparendo, questo perché andando avanti e soprattutto in questo ultimo libro tutti i dettagli vengono svelati e acquistano chiarezza, a scapito dell'atmosfera. Molto interessante il racconto delle origini e della storia dei Taltos.

    dit le 

  • 2

    di questa mini saga il migliore è il primo libro... dal secondo la narrazione diventa più lenta... certo, nuove cose e finalmente con questo libro hai chiara tutta la situazione... la fine un pò ...continuer

    di questa mini saga il migliore è il primo libro... dal secondo la narrazione diventa più lenta... certo, nuove cose e finalmente con questo libro hai chiara tutta la situazione... la fine un pò aperta...giustamente si ricollega alle cronache dei vampiri:)

    dit le 

Sorting by