Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Suchen Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tante Mame

By

3.8
(6157)

Language:Deutsch | Number of Seiten: 382 | Format: idBinding_ | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Italian , Spanish , French , Catalan

Isbn-10: 3442454638 | Isbn-13: 9783442454631 | Publish date: 

Auch verfügbar als: Hardcover

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Do you like Tante Mame ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 3

    Risate retrò

    A tratti simpatico, ma il suo umorismo è un po’ troppo datato.
    Ci sono libri scritti tanto tempo fa che sono dei veri e propri evergreen, sempre attuali. Questo romanzo, invece, risente moltissimo della sua “età”.
    Migliore, comunque, di tante altre produzioni commerciali “divertenti” ...weiter

    A tratti simpatico, ma il suo umorismo è un po’ troppo datato.
    Ci sono libri scritti tanto tempo fa che sono dei veri e propri evergreen, sempre attuali. Questo romanzo, invece, risente moltissimo della sua “età”.
    Migliore, comunque, di tante altre produzioni commerciali “divertenti” contemporanee.

    gesagt am 

  • 3

    Forse due stellette sono poche ma tre sarebbero decisamente troppe per un libro la cui lettura e' tutto sommato piacevole ma niente di piu'.
    Un libro molto pubblicizzato ma che mi ha un po' deluso in quanto non tiene il lettore incollato alle pagine; alcuni capito li sono divertenti e spas ...weiter

    Forse due stellette sono poche ma tre sarebbero decisamente troppe per un libro la cui lettura e' tutto sommato piacevole ma niente di piu'.
    Un libro molto pubblicizzato ma che mi ha un po' deluso in quanto non tiene il lettore incollato alle pagine; alcuni capito li sono divertenti e spassosi ma altri, troppi, li ho trovati piuttosto noiosi, altri ancora assolutamente surreali.
    Insomma l'ho letto in pochi giorni solo perche' sono a casa per le vacanze natalizie.

    gesagt am 

  • 4

    Su consiglio di svariati Lettori, ho preso tra le mani questo volume di ben 380 pagine ed ho iniziato la lettura in una notte come tante altre.
    Poco prima di iniziare a leggere, però, alcuni amici mi hanno dissuasa dall'intraprendere questo viaggio ma ormai decisa, ho fatto finta di niente ...weiter

    Su consiglio di svariati Lettori, ho preso tra le mani questo volume di ben 380 pagine ed ho iniziato la lettura in una notte come tante altre.
    Poco prima di iniziare a leggere, però, alcuni amici mi hanno dissuasa dall'intraprendere questo viaggio ma ormai decisa, ho fatto finta di niente ed ho iniziato a leggere. Non lo avessi mai fatto!! Ora sono completamente innamorata di Zia Mame!
    Una cosa particolare che fin da subito mi ha stupito, è che il protagonista della storia si chiama come lo scrittore: Patrick Dennis, nome che tra l’altro è solo uno pseudonimo.
    La storia però non è un’autobiografia, lo scrittore ha preso sì spunto da persone reali per creare alcuni dei personaggi ma quella narrata, apparentemente, non è la sua vita.
    Zia Mame, però, sembra essere stata creata su immagine di un’eccentrica zia dello scrittore e pare che quest’ultima lo creda davvero. Una cosa certa è che poco dopo la pubblicazione dei libro (1955) i librai ricevettero una lettera (di colore rosa, bianco e nero) redatta dalla stessa Zia Mame che diceva: "Caro, quel cialtroncello di mio nipote Patrick ha scritto un libro su di me che trovo estremamente scurrile. E soprattutto per nulla veritiero. Pensa, racconta che una volta mi sarei fatta beccare nuda in un dormitorio di Princeton. Smentisco nel modo più categorico: non era Princeton, era Yale ". Con un finale che decisamente non ti lascia indifferente: "Dunque, sappi che farò causa a Patrick. Farò causa alla Vanguard Press. E, nel caso tu venda una sola copia del libro, farò causa anche a te. Baci baci baci, Mame."
    Insomma con un anticipazione così, potete ben immaginare come io mi sia buttata a capofitto nella lettura.
    La storia parla di un bambino di dieci anni, Patrick Dennis, che diventa orfano e viene affidato alle “amorevoli” cure dell’eccentrica e bislacca Zia Mame, sorella del suo defunto padre che, tra l’altro era poco incline a considerarla affidabile.
    In mancanza di altri parenti Patrick viene quindi affidato a Zia Mame, ragazza solare, dai modi originali e dalle idee innovative.
    Non appena Patrick approda nel mondo fantastico di Zia Mame, la qual porta gli viene aperta dal simpatico domestico giapponese Ito, capisce subito che ha due alternative: scappare a gambe levate o affrontare una vita piena di divertimento e mille avventure assurde. Non avendo altra scelta, Patrick rimane con la zia e mai scelta fu più assurda e ben presa come quella.
    Patrick rimpiangerà quella scelta più e più volte ma non lascerà mai Zia Mame perché in fondo, anche se cercherà di mandarlo in una scuola per nudisti, gli manderà a monte un matrimonio e cercherà di farlo sposare con tre sanguisughe, Zia Mame rimane sempre un’eccentrica donna che dalla vita pretende solo il meglio e che non accetterà mai di arrendersi, nemmeno di fronte a una guerra e a sei piccoli demoni che le faranno esplodere una stanza della casa!
    Patrick, nonostante la zia folle, cresce benissimo ed è proprio lui che ci racconterà di come quella zia, molto stramba e poco concreta, gli cambiò la vita quando quel giorno di tanti anni prima lo ricevette in casa con un entusiastico: "Ma Patrick, caro, sono tua zia Mame!".
    Patrick ci racconta di quella folle zia partendo da un articolo di giornale dedicato ad una donna indimenticabile che in vita sua aveva fatto così tanto per così tante persone, esattamente come zia Mame si descriveva!
    Zia Mame è un portento e credete a me quando vi dico che leggendo questo libro vi sarà difficile non sorridere almeno una volta.
    La scrittura è semplice e la lettura scorre veloce. Il libro è diviso in pochi capitoli, ognuno dei quali parte dall’articolo di giornale che Patrick legge e dal quale lui inizia a ripensare alla sua vita con la zia.
    Nonostante il libro sia del 1955, trovo che la storia sia ancora tutt'altro che banale e penso che chiunque si ami definire un buon lettore, debba leggere questo libro almeno una volta.
    Detto questo penso che non tutti però possano amare questa storia. La trama non si può certo definire con il termine “avvincente” e potrebbe quindi risultare un po’ noiosa per gli appassionati di fantasy o romanzi gialli, ma per tutti coloro che amano la narrativa, i classici o anche i romanzi rosa, consiglio caldamente di leggere questo straordinario libro.

    gesagt am 

  • 3

    2 e 1/2

    Si lascia leggere velocemente ma, a dispetto della maggior parte delle altre opinioni, non l'ho trovato particolarmente divertente.

    gesagt am 

  • 3

    Non ho ancora capito se la zia mame e' molto simpatica, una adorabile ciarlatana, oppure una insopportabile opportunista. Il libro, strutturato in differenti episodi, non ha la continuità che preferisco, solitamente. Nel complesso e' un libro strampalato e divertente, fa molta compagnia.

    gesagt am 

  • 4

    Mi ha divertito, un libro leggero che scorre velocemente. Può piacere a chi ama un certo humor britannico, anche se lo scrittore è statunitense, io l'ho associato come tipo di narrazione a "Tre uomini in barca", o ad alcuni libri di P.G. Wodehouse e Tom Sharpe.

    gesagt am 

Sorting by