Tartufi bianchi in inverno

Di

Editore: Frassinelli

3.0
(64)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8820051680 | Isbn-13: 9788820051686 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Biografia , Cucina, Cibo & Vini , Narrativa & Letteratura

Ti piace Tartufi bianchi in inverno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tartufi bianchi in inverno, della scrittrice americana Nicole Mary Kelby, racconta la storia di Auguste Escoffier, il geniale chef francese che ha cambiato la storia della gastronomia grazie ai suoi leggendari ristoranti: il Savoy e il Ritz. Siamo in una splendida Parigi di fine Ottocento. La Belle Époque esplode tra le vie della capitale francese, dove, tra gli ombrellini delle dame e gli straordinari dipinti degli impressionisti, si sprecano i pettegolezzi sulle avventure sentimentali dei personaggi celebri del momento. Al Petit Moulin Rouge si mormora che Auguste Escoffier sia in procinto di sposarsi. Ciò che fa clamore, però, non è la notizia del matrimonio in sè, ma il fatto che i due futuri sposi non si conoscano nemmeno e che Auguste abbia vinto la moglie al gioco. La sposa si chiama Delphine, è una poetessa e incontra il suo futuro marito il giorno stesso delle nozze, per la prima volta. La donna non immagina nemmeno cosa l'aspetti, finchè la sera Escoffier, invece di condurla nella camera da letto, la porta nella cucina del suo ristorante. Quella sera Auguste compie un raffinato gesto romantico condito da dolci parole. Decide di creare un piatto squisito da dedicare solo a lei. Di fronte al romanticismo del gesto, la sensibile Delphine si innamora perdutamente e conosce la sensualità e la passione. Tartufi bianchi in inverno è un romanzo che brilla per bellezza e senso artistico, in cui Nicole Mary Kelby racconta l'arte del cucinare e i suoi aspetti più profondi, che sfociano nella sensualità e nell'amore.

Ordina per
  • 5

    La storia narrata è quella del grande chef Georges Auguste Escoffier, cuoco francesce dei primi del Novecento e autore di numerosi libri di cucina. Personaggio eclettico e molto conosciuto negli ambie ...continua

    La storia narrata è quella del grande chef Georges Auguste Escoffier, cuoco francesce dei primi del Novecento e autore di numerosi libri di cucina. Personaggio eclettico e molto conosciuto negli ambienti ariscotratici del suo tempo, oggi è stato raccontato per noi da una formidabile penna, quella di N. M. Kelby. E così quello che a tratti sembra essere un caldo romanzo dai toni della Harris o della Bauermeister e, a tratti, un classico intramontabile per lo stile e la tecnica narrativa, altro non è che una biografia romanzata di Escoffier, in primis, e dei peronaggi principali, suoi satelliti, come la moglie Delphine, poetessa dall’animo impavido e spesso inquieto e Sarah Bernhardt, la Divina, affermata attrice tutt'oggi ricordata per le sue magistrali interpretazioni teatralidi cui, pare chiaro per tutto il libro, Escoffier fu eternamente innamorato.
    Recensione completa qui:
    http://dragonflyliteraryblog.blogspot.it/2016/03/recensione-tartufi-bianchi-in-inverno.html

    ha scritto il 

  • 4

    Grande storia di uno dei più grandi Chef

    Escoffier, Delphine, Sarah Bernhardt, il Savoy, il Ritz e il Petit Moulin Rouge..
    Francia, fine '800, la cucina degli Chef che inizia a diventare un luogo di "cultura"..
    Lo Chef più grande (piccolo) d ...continua

    Escoffier, Delphine, Sarah Bernhardt, il Savoy, il Ritz e il Petit Moulin Rouge..
    Francia, fine '800, la cucina degli Chef che inizia a diventare un luogo di "cultura"..
    Lo Chef più grande (piccolo) di tutti...
    La sua avventura, i suoi amori, la sua passione, le sue delusioni...
    Ed infine l'oblio..
    È l'ultimo regalo alla moglie..
    La donna che lo ha amato, accettato, supportato e che ha accettato i suoi tradimenti..
    Io ho trovato questo romanzo bello ed appassionante..
    Le atmosfere parigine di "fine secolo" sono deliziose..

    ha scritto il 

  • 3

    La biografia romanzata di Escoffier, il noto chef del Petit Moulin Rouge, l'imperatore dei cuochi. Cucinò per i politici più importanti del suo tempo, per re ed imperatori. La potenza del romanzo e la ...continua

    La biografia romanzata di Escoffier, il noto chef del Petit Moulin Rouge, l'imperatore dei cuochi. Cucinò per i politici più importanti del suo tempo, per re ed imperatori. La potenza del romanzo e la sensualità degli ingredienti, generano una lettura molto particolare. Indicato per chi gusta la buona cucina.

    ha scritto il 

  • 3

    La storia è interessante ma secondo me cede troppo alle esigenze di un racconto sentimentale. In alcuni punti si intravede la grandezza dell'uomo, ma certo non potremo mai sapere se Escoffier sia stat ...continua

    La storia è interessante ma secondo me cede troppo alle esigenze di un racconto sentimentale. In alcuni punti si intravede la grandezza dell'uomo, ma certo non potremo mai sapere se Escoffier sia stato quanto raccontato dall'autrice o anche altro. Se si fa la tara su questo aspetto è un romanzo godibile.

    ha scritto il 

  • 3

    La scrittura non è scorrevole, la storia non c'è (ma è una biografia romanzata per cui va bene), le atmosfere sono belle e i personaggi sono ben costruiti, mi è piaciuto ma con un pò di abilità in più ...continua

    La scrittura non è scorrevole, la storia non c'è (ma è una biografia romanzata per cui va bene), le atmosfere sono belle e i personaggi sono ben costruiti, mi è piaciuto ma con un pò di abilità in più poteva essere veramente un bel libro.

    ha scritto il 

  • 0

    TARTUFI BIANCHI IN INVERNO di N.M. Kelby

    E' la pseudobiografia di Auguste Escoffier, l'artefice della nouvelle cousine. Un modo alquanto simpatico ed intrigante di percorrere alcuni avvenimenti storici del fine 1800, inizio 1900. Un nuovo mo ...continua

    E' la pseudobiografia di Auguste Escoffier, l'artefice della nouvelle cousine. Un modo alquanto simpatico ed intrigante di percorrere alcuni avvenimenti storici del fine 1800, inizio 1900. Un nuovo modo di "amare". Dopo averlo letto, la cipolla non sarà solo un ingrediente per il soffritto, ma uno Swarosky.

    ha scritto il 

  • 3

    <<Gioia>>

    Per quanto complessa e difficile sia una vita, per quanto si possa cercare realizzazione e soddisfazione inseguendo le nostre evanescenti aspirazioni e le nostre pulsioni.Cercare e trovare nelle picco ...continua

    Per quanto complessa e difficile sia una vita, per quanto si possa cercare realizzazione e soddisfazione inseguendo le nostre evanescenti aspirazioni e le nostre pulsioni.Cercare e trovare nelle piccole cose semplici, che permeano ogni istante dell'esistente, il tutto, la perfezione...ecco questa si, è Gioia.
    Quand'anche fosse solo nell'ultimo istante di una vita.

    ha scritto il