Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tartufo

Il malato immaginario

Di

Editore: UTET

3.9
(189)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 300 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000090231 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Tartufo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Introduzione e traduzione di Mario Bonfantini;
include le piece di Moliere (Jean Baptiste Poquelin 1622 - 1672):
L'impostore o il Tartufo
Il malato immaginario
Giorgio Dandino ovvero il marito scornato
Ordina per
  • 3

    "Sono solo commedie!"

    Era questo che il Molière, nella sua Parigi di metà seicento, cercava di specificare alle orecchie sorde del clero e della borghesia francese, alle quali stava evidentemente scomoda la satira ...continua

    Era questo che il Molière, nella sua Parigi di metà seicento, cercava di specificare alle orecchie sorde del clero e della borghesia francese, alle quali stava evidentemente scomoda la satira portata a spasso per i teatri. L'ironia emerge spudorata dalle bocche degli attori che ricoprono i ruoli fissi della commedia plautina (la serva astuta, il furbo, gli amanti costretti ad un amore impossibile), che esordiscono volentieri in proverbi e luoghi comuni. "Il tartufo" e "Il malato immaginario" si lasciano leggere con piacere, con tutto il disimpegno del lettore, e riescono a strappargli, in alcune scene, anche qualche sorriso.

    A dirla come Molière: "..perbacco! Sarete tartufati a dovere".

    ha scritto il 

  • 5

    Ottimo volume che raccogli due capolavori di Molière, commediografo francese del XVII secolo. Ne "Il tartufo" si parla di ipocrisa e del suo smascheramento; ne "Il malato immaginario", a mio parere ...continua

    Ottimo volume che raccogli due capolavori di Molière, commediografo francese del XVII secolo. Ne "Il tartufo" si parla di ipocrisa e del suo smascheramento; ne "Il malato immaginario", a mio parere il diamante del commediografo, l'autore prende in giro la medicina, i medici e i "finti malati" creduloni, un vero capolavoro!

    ha scritto il 

  • 4

    Commedie lette: 1/2

    Commedia con intermezzi musicali.
    Argante è un uomo ipocondriaco, assecondato in questa sua mania dalla moglie, dal medico e dal farmacista. Angelica, la figlia in età da marito, vorrebbe sposare ...continua

    Commedia con intermezzi musicali.
    Argante è un uomo ipocondriaco, assecondato in questa sua mania dalla moglie, dal medico e dal farmacista. Angelica, la figlia in età da marito, vorrebbe sposare Cleante, ma Argante sceglie per lei il figlio del suo medico, così può avere un genero medico. Il fratello cerca di farlo ragionare, ma è solo grazie alla serva astuta Tonietta che Argante capisce a chi sta veramente a cuore...

    Satira sulla medicina del 1600, quando i medici erano solo "impiastri" che andavano per tentativi (lo si capisce anche dai nomi, come il signor Purgone, medico...lascio a voi indovinare la sua specialità). In realtà si può leggere la rabbia di Molière verso l'impotenza della medicina, visto che era molto malato e morì dopo la quarta rappresentazione. Gli intermezzi con musiche e danze si potevano evitare.

    ha scritto il 

  • 4

    Letto da: Elisabetta

    Due commedie ben riuscite che a tratti si somigliano ma ciò rientra negli schemi fissi del genere in questione. La demistificazione di Medicina e Religione condotta con una ...continua

    Letto da: Elisabetta

    Due commedie ben riuscite che a tratti si somigliano ma ciò rientra negli schemi fissi del genere in questione. La demistificazione di Medicina e Religione condotta con una saggia vena sarcastica. Chapeau!

    ha scritto il