Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Te llevaré conmigo

By Niccolo Ammaniti

(8)

| Paperback | 9788439710738

Like Te llevaré conmigo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

1322 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Ammaniti è sempre Ammaniti. Ti fa star male. Ormai lo so che quando compro uno dei suo romanzi devo essere preparata a stare male, anche se poi questo è stato più leggero del solito.
    Una volta la mia prof di latino mi disse che aveva paura ad assegna ...(continue)

    Ammaniti è sempre Ammaniti. Ti fa star male. Ormai lo so che quando compro uno dei suo romanzi devo essere preparata a stare male, anche se poi questo è stato più leggero del solito.
    Una volta la mia prof di latino mi disse che aveva paura ad assegnare ai ragazzi libri troppo sconvolgenti. Io non son d'accordo: dovrebbero forzare gli studenti a leggere libri che segnano, come questo.
    Ammaniti dovrebbe essere obbligatorio nelle scuole.

    Is this helpful?

    Ninive said on Sep 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Letto molto volentieri,mi ha fatto compagnia con leggerezza ma senza frivolezza, personaggi vivi per quanto ben descritti, non mi sono mai annoiata......ho odiato ip finale tantissimo, ecco perché ho tenuto la 4a stella nel cassetto.

    Is this helpful?

    Yrom said on Sep 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E'solo il secondo libro di Amanniti che leggo ed è il secondo che mi lascia sempre un po' sgomenta nel finale.
    Un finale che arriva di corsa, all'improvviso, completamente diverso da quello che ti aspetti leggendo il libro e che quindi ti lascia un p ...(continue)

    E'solo il secondo libro di Amanniti che leggo ed è il secondo che mi lascia sempre un po' sgomenta nel finale.
    Un finale che arriva di corsa, all'improvviso, completamente diverso da quello che ti aspetti leggendo il libro e che quindi ti lascia un po' così...a bocca aperta, che devi finire di "registrare" nella mente dopo aver finito il libro.
    Mi piace comunque il suo modo di scrivere, rozzo, sporco, divertente direi quasi grottesco.
    Mi fa molto ridere.

    Is this helpful?

    antonella said on Sep 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un gran bel libro, che definirei (tuttavia) quasi-bellissimo. Numerosi sono i pregi che contraddistinguono questo romanzo: una storia molto ben studiata e organizzata, ricca di spunti di riflessione soprattutto (ma non esclusivamente) a sfondo social ...(continue)

    Un gran bel libro, che definirei (tuttavia) quasi-bellissimo. Numerosi sono i pregi che contraddistinguono questo romanzo: una storia molto ben studiata e organizzata, ricca di spunti di riflessione soprattutto (ma non esclusivamente) a sfondo sociale, intrecciata in maniera accattivante e avvincente, unita a uno stile semplice ma allo stesso tempo accurato e appropriato, una opportuna caratterizzazione dei personaggi, talmente ben connotati da apparire quasi naturalistica, tanto stretto e forte è il nesso fra biografia e condizioni familiari e sociali del personaggio stesso, da una parte, e azioni agite nella vicenda narrata, dall'altra. Ma proprio da qua, purtroppo, prende le mosse l'unica criticità del romanzo: le numerose digressioni di cui l'autore si serve, per raccontare man mano che la narrazione lo rende necessario, l'intera biografia di ognuno dei personaggi principali, finisce inevitabilmente col rendere eccessivamente frammentaria una narrazione che già strutturalmente, essendo concepita come l'intreccio a montaggio parallelo di più storie indipendenti, fa della frammentarietà una delle sue caratteristiche principali. La conseguenza, purtroppo, è la perdita di quel senso di unità globale che, se fosse stato invece conseguito, avrebbe reso l'opera davvero, a mio parere, praticamente perfetta. Fortunatamente, devo comunque dire, si tratta di un particolare che non guasta eccessivamente la fruibilità del testo, e non lo rende meno degno di una lettura attenta quanto interessante.

    Is this helpful?

    Johnny said on Sep 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Due semplici storie d'amore, completamente indipendenti ma collegate tra loro per pochissimi dettagli, ovvero il paesino dove è ambientata tutta la storia e qualche incontro qua e là. Una trama semplice (anche se alla fine c'è un colpo di scena che t ...(continue)

    Due semplici storie d'amore, completamente indipendenti ma collegate tra loro per pochissimi dettagli, ovvero il paesino dove è ambientata tutta la storia e qualche incontro qua e là. Una trama semplice (anche se alla fine c'è un colpo di scena che ti fa rimanere a bocca asciutta), ma che nello stile di Ammaniti ti fa vivere la storia come se ci fossi tu stessa al suo interno. Pur narrando in terza persona, come un narratore esterno, si percepiscono benissimo i cambi di punti di vista da personaggio a personaggio, perché lo scrittore riesce ad usare termini ed espressioni che userebbe quel personaggio, che ha come risultato un magnifico intreccio di narrazione, dove il narratore esterno diventa quasi interno.
    Di lui consiglio anche "Io non ho paura", con trama un po' più complicata e coinvolgente ma con il suo inimitabile stile che lo contraddistingue.

    Is this helpful?

    Midori said on Sep 15, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book