Tempi duri, Saint Glinglin!

Preceduto da una nuova versione di Gueule de pierre e di Les Temps mêlès

Voto medio di 14
| 6 contributi totali di cui 6 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 24/05/16
La Storia è la scienza dell’infelicità degli uomini
Pierre Nabonide è un giovane dilaniato dall’inquietudine. Si trova suo malgrado a vivere una sorta di esilio nella “Città Straniera”, dove studia senza alcun profitto l’idioma locale per compiacere il padre e non rendere vana la borsa ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/10/15
Nota bene:
ripassare Hegel.
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 25/09/14
Geniale e noioso
Nonostante la postfazione di Francesco Bergamasco, che con rigore filologico, si addentra nell'analisi del libro e permette ad un "lettore capra" come me di capire diversi elementi della storia che avevo trovato inspiegabili durante la lettura, ...Continua
Ha scritto il 05/03/13
Sulla quarta di copertina è definito un capolavoro, ma il giudizio è azzardato, allora come definire I fiori Blu.Troppe e inutili pagine sulle " passioni " dei personaggi; una trama sconclusionata. Una per tutte...quando mi è capitato di perdere ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 19/07/12
Dai discorsi sull'acquesistenza sembra che le cose si possano rivedere per la prima volta, finchè se ne cambi il senso.Sembra che si tenda a distruggere quel che si è fatto, per poi rifarlo. Ma allora ci spostiamo nel tempo o no? Il tempo passa, ...Continua
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi