Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tempi memorabili

Per la Scuola media

Di

Editore: Einaudi

3.5
(27)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 99 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806285149 | Isbn-13: 9788806285142 | Data di pubblicazione:  | Edizione 9

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Tempi memorabili?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    15 melensi anni

    Questo romanzo breve, brevissimo, riletto oggi ha il sapore delle cose antiche, di un mondo che non esiste più, di abitudini modeste scandite da una quotidianità oramai scomparsa. E anche i sentimenti hanno un pudore e una delicatezza d'altri tempo. Dalla fascinazione e dalla garbata introspezion ...continua

    Questo romanzo breve, brevissimo, riletto oggi ha il sapore delle cose antiche, di un mondo che non esiste più, di abitudini modeste scandite da una quotidianità oramai scomparsa. E anche i sentimenti hanno un pudore e una delicatezza d'altri tempo. Dalla fascinazione e dalla garbata introspezione dei primi capitoli si passa, però, ad un finale melenso e sovraccarico, che finisce per svilire lo stile sobrio di partenza. Diseguale e poco convincente. Tempi memorabili, ma un romanzo tutt'altro che memorabile.

    ha scritto il 

  • 5

    Un amico ritrovato

    Non sono sicura di poter dare un giudizio a questo libro. L'ho cercato per tanti anni e, per ritrovarlo, ho incontrato tanti grandi autori italiani; Pirandello, Pavese, Sciascia, lo stesso Cassola.


    Ricordavo solo le sensazioni che il libro mi aveva dato, quell'atmosfera di sospensione nel ...continua

    Non sono sicura di poter dare un giudizio a questo libro. L'ho cercato per tanti anni e, per ritrovarlo, ho incontrato tanti grandi autori italiani; Pirandello, Pavese, Sciascia, lo stesso Cassola.

    Ricordavo solo le sensazioni che il libro mi aveva dato, quell'atmosfera di sospensione nel tempo, fra due epoche del protagonista, ma anche fra le stagioni, gli avvenimenti storici, i luoghi.
    Pochi giorni fa, a casa di mia madre, ho trovato questo piccolo volume che profuma di storia sul suo comodino. Prima ancora di leggere il titolo, il carboncino di Seurat mi ha gettato prepotentmente addosso quelle emozioni e ho saputo di averlo ritrovato.

    Chissà dove si era nascosto per tutti questi anni. Forse ha voluto darmi l'opportunità di crescere e innamorarmi della lettura. Di quella magia che solo un libro sa fare, farti vedere il mondo sempre con occhi nuovi e immaginare luoghi, storie, emozioni e sensazioni che diventano parte di te.

    ha scritto il