Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Temptation

Di

Editore: Leggereditore

3.4
(119)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 439 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8865081791 | Isbn-13: 9788865081792 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Marianna Cozzi

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace Temptation?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Due sorelle e un’avventura memorabile. Cosa troveranno sul loro cammino? Il successo, l’amicizia o magari l’amore? Durante le riprese del documentario su un’attrice di Hollywood ormai in declino, le sorelle Dempsey si imbattono in una serie di situazioni rocambolesche ed esilaranti che le porteranno a conoscere aspetti della vita che mai prima avrebbero creduto possibili. Esiste davvero un uomo in grado di farti provare sensazioni simili? Basta davvero così poco per essere felici? Le due non canteranno vittoria tanto facilmente, perché a Temptation, il paesino nel quale sono capitate, nulla è scontato, e tutto si conquista vivendo con i battiti del cuore accelerati.


Una storia estremamente ironica, che mette in scena un misterioso omicidio, amori travolgenti, gossip, interessi politici, complicate dinamiche familiari.
Ordina per
  • 1

    Tanto era delizioso Una scommessa per amore quanto è orribile questo. Tantissimi personaggi e nessuno di questi è normale, una trama surreale, una sottotrama gialla ancora più nonsense, nessuna scena fa ridere anche quando quello dovrebbe essere lo scopo ma soprattutto la storia d’amore è davvero ...continua

    Tanto era delizioso Una scommessa per amore quanto è orribile questo. Tantissimi personaggi e nessuno di questi è normale, una trama surreale, una sottotrama gialla ancora più nonsense, nessuna scena fa ridere anche quando quello dovrebbe essere lo scopo ma soprattutto la storia d’amore è davvero orribile. Come faccia a rimanere stabilmente nella classifica AAR dei migliori romance in assoluto è uno dei più grandi misteri dell’umanità. VOTO 3

    ha scritto il 

  • 2

    Dei tre, attualmente letti, della stessa autrice direi che questo è il meno appassionante o forse quello che mi è piaciuto di meno, per una serie di ragioni.
    Carino, ben scritto come gli altri e con personaggi certamente un pò insoliti. Il mistero dell'omicidio e dei soldi rubati è stato in ...continua

    Dei tre, attualmente letti, della stessa autrice direi che questo è il meno appassionante o forse quello che mi è piaciuto di meno, per una serie di ragioni.
    Carino, ben scritto come gli altri e con personaggi certamente un pò insoliti. Il mistero dell'omicidio e dei soldi rubati è stato intrigante ed anche abbastanza ben gestito. Non ho apprezzato però il finale, soprattutto per quello che concerne Rechel e la sua idilliaca storia d'amore. Ma scherziamo? Mi sa tanto di bambinetta egocentrica e viziata, che non ha compreso proprio nulla della vita. Non so nemmeno come possa definirsi innamorata del folle con cui fugge.
    Amy... viziata ed insopportabile. Sciagurata e con seri problemi. Chi sposterebbe un cadavere solo per non avere intralci per le riprese del giorno dopo?
    I vari personaggi della città, uno più folle dell'altro... devo ammettere che sono stati divertenti. Curiosi, per certi versi. Spaventosi per altri... ma apprezzabili, nella lettura, proprio perchè inquietanti.
    A conti fatti è stata una lettura piacevole, con qualche pecca nella trama, ma apprezzabile anche perchè questa autrice pare differenziarsi abbastanza, tra un libro ed un altro. Un punto decisamente a suo favore.

    ha scritto il 

  • 4

    E’ un romanzo sicuramente da leggere; l’ambientazione, i temi e i protagonisti sono assolutamente particolari e insoliti. Siamo a Temptation, una piccola cittadina americana; la mentalità è quella che è, e il pettegolezzo, così come la dubbia moralità dei cittadini e la chiusura mentale, regnano ...continua

    E’ un romanzo sicuramente da leggere; l’ambientazione, i temi e i protagonisti sono assolutamente particolari e insoliti. Siamo a Temptation, una piccola cittadina americana; la mentalità è quella che è, e il pettegolezzo, così come la dubbia moralità dei cittadini e la chiusura mentale, regnano sovrani. A sconvolgere il precario equilibrio di Tempatation è l’arrivo, diciamo un po’ rocambolesco, di due sorelle, Sophie e Amy e di un’attrice, Clea....attrice per modo di dire poiché ha fatto solo un film quando era giovane in cui appariva....nuda! L’arrivo suscita da subito un particolare interesse, a tal punto da parlarne in consiglio comunale presieduto dal Sindaco, Phin Tucker. Phin, ha “ereditato” l’attività di Sindaco dal padre, che a sua volta l'ha ereditata dal nonno, dal bis-nonno e così via; usa addirittura i volantini per la sua campagna elettorale del nonno, poiché quest’ultimo li aveva fatti stampare in abbondanza! E’ un uomo arrogante, annoiato, succube della madre, anch’essa membro del consiglio comunale e l’unico suo interesse è la libreria che gestisce e giocare a biliardo. Le nuove arrivate, vogliono girare un film nella fattoria che Clea possiede a Temptation; la voce si sparge, ma non è ben chiaro se le donne vogliono girare un corto pornografico oppure no! Che fare? Logicamente un’ennesima riunione comunale! Pian pianino si presentano alla fattoria personaggi di ogni tipo che vogliono partecipare al film; addirittura alcuni membri del consiglio comunale.....e faranno la comparsa altri personaggi di spicco del mondo cinematografico hollywoodiano. A metà romanzo ci imbatteremo anche in un omicidio.....una persona chiave che scombussolerà l’equilibrio della cittadina, della troupe e delle varie storie d’amore nascenti! E’ il primo romanzo che leggo della Cruise e mi sembra di capire che il suo stile è piuttosto un viaggio introspettivo nella donna, un’esplorazione del complesso mondo femminile e.....lasciatemelo dire....dell'eterna domanda sull’orgasmo femminile: simulazione oppure no? Come dicevo qui si parla molto di sesso....direi il tipico sesso senza amore che sfocia nel voyeurismo che io detesto...ma è questione di gusti! La nota positiva sono i moltissimi protagonisti.....non personaggi secondari....oso definirli protagonisti proprio perché nel romanzo tutti hanno un ruolo determinante. Ben raccontate sono le relazioni, amicizie e le relazioni con la comunità di Temptation, raccontate sempre in modo molto ironico.... ma ho notato che la superficialità e la freddezza, accompagnano il lettore dalla prima all’ultima pagina.....ma forse è proprio questo ciò che vuol far capire la Cruise al lettore: raccontare i suoi personaggi in modo molto reale e più vicino alla realtà possibile e questo lo si nota anche nei dialoghi! Consiglio questo romanzo a chi vuole divertirsi, leggere una storia complessa dal punto di vista emotivo e leggere un qualcosa che si discosta dal "solito, già letto"!

    ha scritto il 

  • 4

    carino romanzo rosa con tinte gialle e un paesino pieno di personaggio caratteristici. qua e là devo dire che certe frasi non si capiscono molto, non so se per colpa dell'autrice o della traduzione... piacevole

    ha scritto il 

  • 0

    Peccato :-(

    Un po' noioso, bella l'idea dell'intricato odio fra i cittadini, ma non mi ha preso. E' di quei libri che leggi una volta e mai più e che dopo una settimana hai scordato. Facciamo anche 2 giorni... Non lo consiglio

    ha scritto il 

  • 4

    Questo secondo romanzo della Crusie è’ indubbiamente un romanzo carino ma non raggiunge, per me, i livelli di “Una scommessa per amore”.
    Mi è piaciuto si e no, non mi ha convinta del tutto lasciandomi una certa insoddisfazione oltre che irritazione.

    Forse causa la traduzione poco cur ...continua

    Questo secondo romanzo della Crusie è’ indubbiamente un romanzo carino ma non raggiunge, per me, i livelli di “Una scommessa per amore”.
    Mi è piaciuto si e no, non mi ha convinta del tutto lasciandomi una certa insoddisfazione oltre che irritazione.

    Forse causa la traduzione poco curata, o anche una certa mia stanchezza ho avuto sovente difficoltà a seguire i dialoghi tra i tanti personaggi che ruotano intorno ai principali protagonisti.
    I dialoghi sono incessanti, forse troppo, sicuramente divertenti, a volte anche un po’ surreali.
    Ma tutto il libro sente di una certa lentezza nella narrazione, ci sono paragrafi che potevano essere tranquillamente sfoltiti, troppe ripetizioni e per pagine e pagine non succede gran chè.

    Un’altra cosa che incomincia a darmi fastidio è che dopo un paio di incontri tra i nostri protagonisti inizia la sarabanda del sesso… che, ovviamente, non può essere normale ma sempre super; sesso fatto sopra, sotto, di fianco e in tutte le sfumature possibili ed immaginabili, con grida di appagamento soffocate da baci infuocati ed orgasmi multipli…da non poterne più, anche perché non c’è amore ma solo desiderio fisico…insomma sempre la stessa musica!!!!!
    Leggere pagine e pagine di descrizioni (in fondo sempre uguali), senza mai un briciolo di coinvolgimento sentimentale se non alla fine, inizia a stancarmi oltre che ad annoiarmi.

    Come scrive la Crusie mi piace, riesce a descrive molto bene la mentalità degli abitanti della provincia americana, i suoi personaggi sono sempre ben caratterizzati.
    La trama in questo romanzo non è molto articolata, è abbastanza scontata, ma i protagonisti sono tutti interessanti e ben congeniati.
    Bella tutta la parte degli intrighi tipici di un paese di provincia, intrighi che raggiungeranno il massimo quando si dovrà scoprire l’assassino di un personaggio decisamente odioso.
    Nonostante la parziale delusione sono curiosa di leggere il volume su Davy -fratello di Sophie ed Amy- che già in questo romanzo risulta essere un personaggio a tutto tondo molto interessante, sperando in un romanzo bello al cento per cento.

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi è piaciuto molto...anzi direi ben poco.
    Per quello gli ingredienti avrebbero anche potuto esserci: un pizzico di narrativa, un pizzico rosa, un pizzico sexy ed un pizzico di giallo...ma il risultato della ricetta non mi è piaciuto molto. Sarà stato magari anche a causa della traduzio ...continua

    Non mi è piaciuto molto...anzi direi ben poco.
    Per quello gli ingredienti avrebbero anche potuto esserci: un pizzico di narrativa, un pizzico rosa, un pizzico sexy ed un pizzico di giallo...ma il risultato della ricetta non mi è piaciuto molto. Sarà stato magari anche a causa della traduzione che ogni tanto lasciava a desiderare, ma mi toccava rileggere le frasi ogni tanto perchè soggetti e complementi erano scritti a caso.

    ha scritto il 

  • 3

    All'inizio non mi aveva proprio entusiasmato, ma, col progredire della storia, ha assunto toni più interessanti. In parte, anche perchè assumeva caratteristiche differenti dal suo precedente romanzo, quali erotismo e suspence.

    ha scritto il