Tender is the Night

By

Publisher: Vintage

3.9
(3258)

Language: English | Number of Pages: 400 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , Italian , German , Spanish , Portuguese , Catalan , Swedish , Dutch , Greek

Isbn-10: 0099541521 | Isbn-13: 9780099541523 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Library Binding , Others , School & Library Binding , Audio Cassette , Unbound , eBook , Leather Bound

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Tender is the Night ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
It is the French Riviera in the 1920s. Nicole and Dick Diver are a wealthy, elegant, magnetic couple. A coterie of admirers are drawn to them, none more so than the blooming young starlet Rosemary Hoyt. When Rosemary falls for Dick, the Diver's calculated perfection begins to crack. As dark truths emerge, Fitzgerald shows both the disintegration of a marriage and the failure of idealism. "Tender is the Night" is as sad as it is beautiful.
Sorting by
  • 4

    Tenera è la notte: the dark side.

    Dopo aver terminato di leggere l’ultima pagina di Tenera è la notte, il senso di vuoto da fine libro mi ha assalita. Ho iniziato la lettura di questo romanzo senza saper nulla, o quasi, sulla trama e ...continue

    Dopo aver terminato di leggere l’ultima pagina di Tenera è la notte, il senso di vuoto da fine libro mi ha assalita. Ho iniziato la lettura di questo romanzo senza saper nulla, o quasi, sulla trama e senza saper cosa aspettarmi. Di Fitzgerald avevo già letto Il Grande Gatsby che ho adorato, quindi, nutrivo molte aspettative verso questa nuova lettura e queste non sono state deluse.

    La storia è divisa in due parti. La prima è focalizzata su Rosemary, una giovane star hollywoodiana in vacanza con la madre in Costa Azzurra. Qui farà la conoscenza di Dick Diver, sua moglie Nicole e il gruppo di amici che li circonda. I Diver sono una coppia splendida e tutti gli occhi sembrano essere puntati su di loro. Tutta la magia e la luce che questa coppia riesce a trasmettere, però, vengono offuscati da avvenimenti particolari che rimangono, in questa prima parte del romanzo, poco spiegati e questo può lasciare un po’ interdetti. Molte cose vengono date per scontate, come se il lettore fosse già a conoscenza delle dinamiche che si svolgono all’interno del gruppo. Questo potrebbe portare ad un precoce abbandono del libro: non si sa che cosa sia successo, che cosa stia accadendo e soprattutto chi siano i veri e reali protagonisti della vicenda. La narrazione, quindi può risultare un po’ confusa, quasi come se fosse avvolta dalla nebbia: si vedono le sagome ma non si capisce bene chi si ha davanti o dove si stia andando.
    Nella secondo parte il racconto, invece, diviene più lineare. Fitzgerald rimette a posto ogni pezzo del puzzle e il lettore capisce realmente cosa sta accadendo, tutte le domande che inevitabilmente si pongono durante la lettura troveranno risposta, ogni comportamento avrà la sua logica. I Diver dietro la loro splendida facciata di coppia felice, nascondono una vita ben diversa. Nicole è, in seguito ad un trauma infantile, malata di schizofrenia. Dick è uno psichiatra e la conosce, inizialmente, per puro interesse medico. Questo interessamento però, si trasformerà ben presto in un sentimento che condurrà i due ad unirsi in matrimonio. Purtroppo la malattia di Nicole è così forte da prevaricare sull’amore, riuscendo a minare e distruggere non solo le basi del loro rapporto ma anche Dick stesso. È qui che l’autore sviluppa i temi a lui più cari come, ad esempio, il denaro, il fascino, la speranza, la felicità, l’amore.

    Tenera è la notte è un libro che ha saputo affascinarmi nonostante la sua difficoltà di lettura. La storia che Fitzgerald racconta non è né facile né felice: è narrazione di disintegrazione, distruzione e malattia. Eppure tutto ciò che orbita attorno a questi temi sembra, a mio parere, risplendere di una luce romantica. Come i personaggi del romanzo anche io ho subìto il fascino della coppia perfetta. Dick e Nicole mi restituivano l’immagine di un amore prezioso, introvabile altrove, due protagonisti solo in apparenza forti. La debolezza del non sapersi lasciare, ha risvegliato la mia mente dal torpore del “vissero per sempre felici e contenti”.
    Ho apprezzato, inoltre, la caratterizzazione dei personaggi perché l’autore è stato in grado di creare dei caratteri che solo apparentemente possono essere vicini a qualsivoglia tipo di lettore. Pur mostrando i loro reali sentimenti difficilmente il lettore è in grado di coglierli a pieno e di renderli propri: per questo motivo, secondo me, l’immedesimazione con i protagonisti non avverrà mai al completo.
    La bellezza e il mistero di Tenera è la notte, secondo il mio punto di vista, risiedono nelle pagine che trasudano di malinconia e tristezza, le quali faticano a nascondersi nel clima fastoso e festoso che l’autore ci propone. È un romanzo che si fa leggere quando il sole è calato, quando la notte è vicina e ogni cosa appare nella sua tenerezza.

    said on 

  • 4

    Excelente novela de Francis Scott Fitzgerald.
    Cargada de una gran fuerza autobiográfica, "Suave es la noche" es una buena muestra de la indolencia desenfrenada de una clase social privilegiada que viv ...continue

    Excelente novela de Francis Scott Fitzgerald.
    Cargada de una gran fuerza autobiográfica, "Suave es la noche" es una buena muestra de la indolencia desenfrenada de una clase social privilegiada que vivía el periodo de entreguerras como si no hubiera un mañana.
    Los alocados años veinte reflejados en la turbulenta relación matrimonial de Dick Diver/¿Scott Fitzgerald? y Nicole Diver/¿Zelda Fitzgerald? Toda una glamurosa pareja de norteamericanos, que establecen su paraíso terrenal en la bella y sofisticada Riviera francesa.
    Pasión, debilidad, desencanto, tibieza...
    El progresivo deterioro del amor conyugal, marchitado por la falta de alicientes, de deseos y de anhelos que la enriquezcan.
    Infidelidad, hartazgo, cansancio, apatía...
    En definitiva: el fracaso, la decepción, la derrota vital de compartir el día tras día.

    said on 

  • 4

    LETTURA DI GRUPPO DUSTY PAGES: Gdl maggio

    Ero scettica lo ammetto, soprattutto dopo aver letto la prima parte. In quel momento mi sono chiesta se valeva la pena di continuare. Poi, ricordando anche il Grande Gatsby, mi sono fatta forza e graz ...continue

    Ero scettica lo ammetto, soprattutto dopo aver letto la prima parte. In quel momento mi sono chiesta se valeva la pena di continuare. Poi, ricordando anche il Grande Gatsby, mi sono fatta forza e grazie anche ai commenti delle altre ragazze l'ho continuato. Per fortuna. Sono contenta di aver letto questo libro.
    Il libro di si dive di tre parti. Nella prima parte abbiamo il punto di vista di Rosemary, un'attrice in erba che con sua madre arriva in questo albergo della Costa Azzurra e conosce Dick,Nicole e tutta la combriccola.
    Questa parte è frivola come frivola e giovane è la nostra protagonista. Leggiamo così delle vacanze di questi ricchi annoiati.
    La seconda parte, è quella che mi ha letteralmente straziato il cuore. Se nella prima parte l'impronta generale era la superficialità e la frivolezza, nella seconda abbiamo profondità e dolore. Fortunatamente qui i protagonisti sono Dick e Nicole. Leggiamo la loro storia. Sentiamo i loro sentimenti. Soprattutto quelli di Nicole. Davvero in alcuni momenti dovevo fermarmi perchè dal troppo dolore non riuscivo ad andare avanti.
    La terza parte è il declino e la rinascita di questi due personaggi. E' stato davvero un colpo al cuore.
    Anche se più che dolore qui ho provato tanta amarezza, nostalgia e rimpianto, proprio come Dick e Nicole.

    Devo dire che Fitzgerald è fantastico. Sembra sempre che il suo sia un libro sciocco, e invece alla fine, storia e personaggi ti entrano dentro. I suoi finali ti lasciano sempre un pò di malinconia, e dell'amaro in bocca. Ma riflettono perfettamente lo stile di vita e la fine degli Anni Ruggenti. Che vi confido mi piacciono molto ^^

    Se non avete letto nulla di lui ve lo consiglio. Per me è stata una dolce scoperta.

    said on 

  • 4

    "Ricordò una volta, che l'erba era umida e Nicole venne da lui di corsa, con le pantofole leggere intrise di rugiada. Gli era salita sulle scarpe stringendosi forte a lui e sollevò il viso, mostrandol ...continue

    "Ricordò una volta, che l'erba era umida e Nicole venne da lui di corsa, con le pantofole leggere intrise di rugiada. Gli era salita sulle scarpe stringendosi forte a lui e sollevò il viso, mostrandolo come un libro aperto a una pagina.
    «Pensa in questo momento quanto mi ami» mormorò. «Non ti chiedo di amarmi sempre così, ma ti chiedo di ricordare. Nascosta dentro di me ci sarà sempre la persona che sono stasera.»"

    said on 

  • 4

    Nella prima parte del romanzo ero un po' titubante, mi chiedevo cosa stessi realmente leggendo. Vengono descritte alcune giornate estive nel Sud della Francia facendo soltanto intuire tra le righe che ...continue

    Nella prima parte del romanzo ero un po' titubante, mi chiedevo cosa stessi realmente leggendo. Vengono descritte alcune giornate estive nel Sud della Francia facendo soltanto intuire tra le righe che qualcosa di ben più grosso si nasconde nei personaggi. Dalla seconda parte del libro in poi, il ritmo della narrazione cambia decisamente e si approfondiscono i personaggi principali del romanzo, Dick e Nicole, con Rosemary che sbiadisce sullo sfondo e ricompare a singhiozzo come un tuono. Consiglio a chi voglia leggerlo di non giudicare questo libro soltanto dalla prima parte ma di sforzarsi di andare oltre, perchè ne vale decisamente la pena.

    said on 

  • 4

    Letto in lingua, ma solo perché mi sono estremamente sopravvalutata (e perché l'ho trovato a pochissime sterline in un second hand di Manchester).
    Però ho tenuto duro e oltre i tanti dettagli che ho d ...continue

    Letto in lingua, ma solo perché mi sono estremamente sopravvalutata (e perché l'ho trovato a pochissime sterline in un second hand di Manchester).
    Però ho tenuto duro e oltre i tanti dettagli che ho decisamente perduto, mi è arrivata un'atmosfera intensa, il cui umore si trasforma lungo tutto il libro insieme ai personaggi. Nonostante la fatica di non arrivare al cuore di ogni frase, ho intravisto una grande bellezza.
    Come quella di certe opere d'arte, che anche se non comprendi, ti toccano e ti danno piacere.

    said on 

  • 2

    Non ce l'ho fatta a finirlo. Lo so - perché l'ho letto in qualche recensione - che la prima parte è quella più ostica e che dopo, a poco a poco, il romanzo decolla; lo so che avrei dovuto tener duro s ...continue

    Non ce l'ho fatta a finirlo. Lo so - perché l'ho letto in qualche recensione - che la prima parte è quella più ostica e che dopo, a poco a poco, il romanzo decolla; lo so che avrei dovuto tener duro solo un'altra decina di pagine e poi, forse, l'autore mi avrebbe chiarito ciò che fino a quel momento mi era parso oscuro e misterioso. Lo so che, a lungo andare, la noia generata dalle vicende di un gruppo di ricchi debosciati in vacanza sulla Costa Azzurra si sarebbe trasformata in qualcos'altro e, magari, mi sarei pure appassionato alla storia di una ragazzina viziata, diventata attrice chi sa come, che si innamora al primo sguardo di un bellimbusto maturo e già sposato che sembra non avere occhi che per la bella mogliettina...So tutto questo e molto altro. Ma il fatto è che non sono riuscito a superare il fastidio per la pessima traduzione di Fernanda Pivano. Ho abbandonato tutto quando, nel giro di un paio di righe, la suddetta "traduttrice, scrittrice, giornalista e critica musicale italiana" (copio da Wikipedia) prima rende con "direttore" il termine "director" (si parla di cinema, in italiano sarebbe "regista") e poi scrive due volte "orologio a polso" invece che "da polso", cosa che non si è mai sentita nella storia dell'umanità e, vi giuro, mi ha fatto molto male al cuore.
    Mi dispiace, caro Francis Scott, mi spiace davvero tanto per te: hai messo impegno in questo romanzo, si vede, e forse meritavi qualcosa di più.

    said on 

  • 5

    "Tenera è la notte" è un romanzo maturo, psicologico, mai banale, che affronta un dramma esistenziale quale la fine di un amore con la conseguente disintegrazione di un matrimonio.
    Il grande pregio di ...continue

    "Tenera è la notte" è un romanzo maturo, psicologico, mai banale, che affronta un dramma esistenziale quale la fine di un amore con la conseguente disintegrazione di un matrimonio.
    Il grande pregio di questo romanzo è seguire il lento “perdersi” del protagonista Dick, la sua decadenza spirituale viene logorata nel tempo fino a dissolversi, come in un'opera tragica la “grandezza” dell'eroe finisce con lo scomparire fino a spezzarci il cuore.

    La storia è ricca di riferimenti autobiografici e temi cari allo scrittore, ma al di là della storia la grande abilità di Fitzgerald è quella di cogliere l'essenza di un continente, il sapore di un periodo, la fragranza di una notte.

    La prosa è “alta” e raffinata, e credo che questo romanzo sia il capolavoro di Fitzgerald, sicuramente l'ho trovato superiore a “Il grande Gatsby”.

    5 stelle

    said on 

Sorting by