Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tentazioni deliziose

Di

Editore: Leggereditore

3.7
(101)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 360 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8865080876 | Isbn-13: 9788865080870 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace Tentazioni deliziose?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Famosa a Parigi per i suoi piatti indimenticabili, Verity Durant è altrettanto impopolare a Londra per la sua scandalosa vita privata. Ma questa è l’ultima delle sorprese che attendono il suo nuovo datore di lavoro… Per Stuart Somerset – astro nascente della politica londinese – l’affascinante Verity non è altro che una donna come tante, esattamente come il cibo è nient’altro che cibo, almeno finché non assaggia uno dei suoi piatti. C’è stata solo un’occasione in cui ha provato una sensazione così dirompente: la notte in cui ha incontrato una splendida sconosciuta che gli ha lasciato solo il ricordo di un’incredibile passione, per poi sfumare nel nulla. Da allora sono passati dieci anni, e quando Stuart incontra Verity, capisce che c’è solo una cosa che potrà finalmente saziare il suo appetito. Si tratterà solo di desiderio, di sete di vendetta, o anche del più delicato dei sentimenti? Il passato di Verity cela segreti che potrebbero separarli per sempre, proprio mentre loro cercano di assaporare il frutto delizioso dell’amore.
Ordina per
  • 4

    Una vera tentazione

    Libro altamente sensuale. Il piacere voluttuoso suscitato dal cibo rimanda al piacere erotico (attenzione, non fraintendetemi, non c’è niente di esplicito, ma le descrizioni delle pietanze sono invoglianti ^.*).
    Libro molto furbo. L’uso continuo di flashback, su più piani, ci svela qualcosa, un p ...continua

    Libro altamente sensuale. Il piacere voluttuoso suscitato dal cibo rimanda al piacere erotico (attenzione, non fraintendetemi, non c’è niente di esplicito, ma le descrizioni delle pietanze sono invoglianti ^.*). Libro molto furbo. L’uso continuo di flashback, su più piani, ci svela qualcosa, un po’ alla volta, su come si è giunti alla situazione del presente, ma non ci svela mai troppo; in questo modo si rimane avvinghiati alle pagine del libro dalla curiosità (ad essere onesti all’inizio, forse, si capisce poco, però alla fine si è premiati ^^). Lo stile della Thomas è senz’altro inconsueto ma piacevole. Libro molto, molto carino.

    ha scritto il 

  • 2

    Scontato

    Scontati (e un po' assurdi) i personaggi, scontata la storia, scontato il finale. Ho trovato molto più intrigante l'altro romanzo dell'autrice che ho avuto modo di leggere ("intime promesse").

    ha scritto il 

  • 4

    Confermo anche per questo 2° libro la mia prima impressione: non apprezzo molto "la penna"!. Comunque la storia mi è piaciuta molto, anche più della precedente. Certo alcune situazioni sembrano un pò inverosimili, ma vanno bene comunque, perchè lo scopo delle letture romance è quello di lasciarci ...continua

    Confermo anche per questo 2° libro la mia prima impressione: non apprezzo molto "la penna"!. Comunque la storia mi è piaciuta molto, anche più della precedente. Certo alcune situazioni sembrano un pò inverosimili, ma vanno bene comunque, perchè lo scopo delle letture romance è quello di lasciarci trasportare in una dimensione parallela, astraendoci dalla quotidianità, per farci sognare e scaricare la tensione. La storia è molto dolce, molto intensa. Mi è piaciuta molto la caratterizzazione di Verity, perchè non è la solita femme fatale perfetta fuori e dentro, ma una donna vera che ha sofferto, ha conosciuto il sacrificio e sogna l'amore, anche con qualche chilo in più e con le mani indurite dal lavoro! Questo è molto dignitoso e al tempo stesso intenso.

    ha scritto il 

  • 4

    Forse sarò una voce fuori dal coro ma personalmente l’ho apprezzato più di "Intime promesse".
    La Thomas, avvalendosi di continui flashback, descrive magistralmente gli eventi che ci portano a conoscere i vari personaggi; facendoci percepire e vivere i loro pensieri, portandoci, pagina dopo pagina ...continua

    Forse sarò una voce fuori dal coro ma personalmente l’ho apprezzato più di "Intime promesse". La Thomas, avvalendosi di continui flashback, descrive magistralmente gli eventi che ci portano a conoscere i vari personaggi; facendoci percepire e vivere i loro pensieri, portandoci, pagina dopo pagina, a scoprire cosa essi nascondono; poiché tutti, bene o male, hanno degli scheletri negli armadi, dei segreti custoditi gelosamente. Nessuno è puro ed immacolato. Verity Durant è una donna forte e determinata, che ha avuto una vita difficile densa di peripezie e di incertezze; è diventata una cuoca famosa, conosciuta per i suoi piatti “sublimi”, ma le sue origini sono oscure ed ha una reputazione tutt’altro che immacolata. Custodisce ricordi di un passato sofferto, denso di delusioni e quando crede di aver finalmente raggiunto una certa stabilità, sia emotiva che materiale, ecco che tutto crolla e viene rimesso in discussione. Stuart Somerset è un avvocato con una posizione prestigiosa, astro nascente della politica londinese ma dalle origini, per quei tempi, discutibili. Lui pure ha ricordi dolorosi e strazianti; di chi ha dovuto lottare strenuamente per affermarsi e per ottenere quello che la società e la famiglia hanno cercato di negargli. Si è appena fidanzato con un'amica di vecchia data quando apprende della morte del fratello e di esserne diventato l’erede. Prendendo possesso della tenuta del defunto fratellastro ritroverà, nella persona della cuoca, Verity e riconoscerà in lei la donna che ha saputo fargli quasi perdere se stesso, dopo una sola notte d’amore, ma scomparsa misteriosamente la mattina dopo. Cosa nasconde questa donna così determinata, complessa ed affascinante? Quale è la verità che nasconde e perché è fuggita e si è dileguata dalla sua vita in modo cosi repentino? Grazie alla bravura ed alla sua notevole, indiscutibile abilità la Thomas ci prende per mano e ci porta a scoprire i segreti dei protagonisti, lasciandoci delle pagine indimenticabili ed appassionanti; descrivendo magistralmente un periodo storico con i suoi aspetti sociali e politici, creando dei momenti che restano scolpiti nella memoria, facendo salire l’aspettativa del lettore verso quello che sta per succedere, rendendo la lettura scorrevole e mai noiosa. Indubbiamente un romance di alta qualità che consiglio a chi desidera staccare dalle solite storie; a chi vuole variare, gustando pagine di una dolcezza struggente, con un pizzico di pepe ad alto tasso erotico.

    ha scritto il 

  • 5

    Una favola favolosa...

    E' il secondo libro che leggo di questa scrittice e come per il primo, mi è piacito molto. I protagonisti, le ambientazioni e le sensazioni che sa rievocare solo leggendo delle parole scritte su un foglio, sono qualcosa di sensazionale.


    Ho trovato però non pochi elementi che si sono ripetu ...continua

    E' il secondo libro che leggo di questa scrittice e come per il primo, mi è piacito molto. I protagonisti, le ambientazioni e le sensazioni che sa rievocare solo leggendo delle parole scritte su un foglio, sono qualcosa di sensazionale.

    Ho trovato però non pochi elementi che si sono ripetuti dal primo libro, come i protagonisti che si ritrovano dopo 10 anni, l'anno in cui si svolge la storia sempre lo stesso, 1893, e la presenza di duchesse, conti e individui di alto lignaggio dove persone che aspirano al matrimonio, non lo fanno per amore ma per interessi, cosa che ovviamente era d'obbligo a quell'epoca.

    Rispetto al primo, questo libro mi è piaciuto molto di più anche se trovo non poco inverosimile la storia. Lui che si innamora di lei...solo mangiando i suoi piatti, o solo avendola vista nuda nella vasca da bagno mi sembra una cosa alquanto superficiale. Però alla fine storie come queste, poco credibili ma che possono essere successe veramente, sono quelle storie che fanno sognare, che ti fanno vivere per poche ore in una dimensione parallela dove tutto è possibile, dove la felicità è a portata di mano e dove basta desiderare e sperare per vivere felici e contenti.

    Cercherò altri libri della stessa autrice, al contempo ne consiglio la lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    e-book

    Ma si 4 stelle, crepi l'avarizia, visto che ultimamente ho letto delle ciofeche questo libro ha il merito di avermi fatto passare un pomeriggio piovoso senza rimpiangere il mio giro in bici!!!!una fiaba a lieto fine due storie d'amore che si intrecciano e devo dire che quella secondaria mi ha inc ...continua

    Ma si 4 stelle, crepi l'avarizia, visto che ultimamente ho letto delle ciofeche questo libro ha il merito di avermi fatto passare un pomeriggio piovoso senza rimpiangere il mio giro in bici!!!!una fiaba a lieto fine due storie d'amore che si intrecciano e devo dire che quella secondaria mi ha incuriosito molto.....se piace il genere non male.......

    ha scritto il 

  • 5

    Se la Thomas con Intime promesse mi aveva piacevolmente sorpresa, con questo romanzo mi ha entusiasmata.
    Lo schema è simile all'altro libro, dove però la storia secondaria mi aveva preso poco; qui invece è più profonda, completa e passionale, con due personaggi indimenticabili come Will e Lizzy. ...continua

    Se la Thomas con Intime promesse mi aveva piacevolmente sorpresa, con questo romanzo mi ha entusiasmata. Lo schema è simile all'altro libro, dove però la storia secondaria mi aveva preso poco; qui invece è più profonda, completa e passionale, con due personaggi indimenticabili come Will e Lizzy. Con la storia di Stuart e Verity, parallelamente, la Thomas ci regala un amore travolgente, senza limiti, infinito. Lui è affascinante pur nel suo non essere libertino, è un uomo dalle mille sfumature che tira fuori la sua sensualità solo grazie a una donna originale e mai banale come Verity. Il romanzo crea anche dinamiche interessanti e profonde che vanno al di là del rapporto amoroso tra i due protagonisti, soprattutto nel tratteggiare con dolcezza sia il rapporto di Stuart con il fratello, che quello di Verity con Michael. Da leggere.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Nell’ambito romance ci sono tre autrici che mi hanno colpito per il loro stile: Loretta Chase, Judith Ivory e Sherry Thomas. Mentre per le prime due non sempre (anzi, per la Ivory quasi mai) uno stile incantevole arricchisce un romanzo che mi piaccia veramente, con la Thomas questo accade. In Ten ...continua

    Nell’ambito romance ci sono tre autrici che mi hanno colpito per il loro stile: Loretta Chase, Judith Ivory e Sherry Thomas. Mentre per le prime due non sempre (anzi, per la Ivory quasi mai) uno stile incantevole arricchisce un romanzo che mi piaccia veramente, con la Thomas questo accade. In Tentazioni deliziose ci sono due storie che corrono parallelamente: quella della cuoca Verity e del politico Stuart Somerset e quella tra Lizzy e Will, rispettivamente la promessa sposa e il segretario proprio di Stuart. Come spesso mi succede, ho preferito di un pelino la storia secondaria a quella principale. Peccato solo non aver avuto nessuna scena dal punto di vista di Will, che era un personaggio molto interessante. Posso anche aggiungere che avrei preferito che Will fosse veramente bisessuale? Avrebbe dato un pizzico di originalità in più. La storia tra Stuart e Verity è veramente particolare: parte in realtà 10 anni prima del racconto vero e proprio (gli avvenimenti iniziali ci vengono mostrati tramite flashback, come era successo anche in Intime Promesse). Verity è una ragazza aristocratica caduta in disgrazia perché si è fatta mettere incinta da uno stalliere. Alla morte di quest’ultimo, senza sapere come guadagnarsi da vivere, si rimette in gioco studiando come apprendista cuoca e diventando ben presto una delle chef più desiderate di Londra. Una volta arrivata presso la casa di Bertie Somerset, fratello del protagonista, intrattiene con lui una relazione di ben due anni, relazione che stava per sfociare in matrimonio senonché lui non riceve le garanzie dei nobili natali di lei e non la ritiene all’altezza di essere sua moglie. Allora Verity, per pura vendetta, cerca di sedurre il fratello Stuart ben sapendo che tra i due da parecchi anni non corre buon sangue. Il loro è un amore a prima vista, tant’è che Stuart dall’oggi al domani le propone addirittura di sposarlo, ma lei per non ostacolare la sua carriera politica decide di lasciarlo senza dare spiegazioni. Dieci anni dopo Stuart eredita Farleigh Park, la tenuta del fratello, e lì si ritroverà letteralmente sedotto dalle pietanze conturbanti della cuoca (lui sa che lei era l’amante del fratello, ma non sa che è proprio la “Cenerentola” che aveva incontrato dieci anni prima). La seduzione in questa parte del romanzo avviene solo per via culinaria, il che è difficile da comprendere ma l’autrice è talmente brava da renderlo addirittura credibile. La cosa strana è che Stuart e Verity, nel presente, non si incontrano mai per almeno 150 pagine, e quando lo fanno c’è sempre qualcosa che impedisce a lui di vederla bene in volto. Mi fermo qui per non svelare troppo della trama. Alcune cose abbassano il voto: ci viene detto che Verity è una cuoca fantastica, ma io non l’ho mai percepita come tale, raramente la vediamo cucinare; le scene d’amore non mi sono piaciute, e questa è una cosa sulla quale l’autrice dovrebbe lavorare molto; infine non mi piacciono quasi mai le cose convenienti: avrei preferito che Verity fosse veramente solo una semplice cuoca e che Will non avesse un’eredità. Comunque, il romanzo mi è piaciuto molto e ha confermato l’elevata opinione che ho della Thomas dopo il suo romanzo d’esordio. Spero che nei prossimi libri esprima al meglio il suo potenziale e scriva il capolavoro di cui è capace. VOTO 7+

    ha scritto il 

Ordina per