Teresa Raquin - Nantas - Nuove storielle a Ninetta

La nostra biblioteca classica in cento volumi (95)

di | Editore: EDIPEM
Voto medio di 63
| 15 contributi totali di cui 6 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Alex-Noir
Ha scritto il 18/05/16
La storia tutto sommato è molto semplice. Un adulterio e un omicidio, e i lenti sensi di colpa che prendono i due carnefici. In realtà la storia essendo chiusa su pochissimi personaggi, da la possibilità di calarsi nel profondo delle dinamiche psicol...Continua
Marina
Ha scritto il 31/10/13
E' la storia di un adulterio che poi sfocia in un omicidio. Ma soprattutto è il libro dell'ipocrisia e del senso di colpa. C'è anche un altro sentimento che domina il racconto ed è il senso di oppressione e soffocamento. Teresa, ragazza energica e v...Continua
Stephanya
Ha scritto il 25/04/12
Teresa Raquin. Il peso dell'anima
Quanto ci logora essere assaliti dai sensi di colpa. La pazzia di Teresa e Lorenzo dà una chiara panoramica di come l'animo umano e la coscienza è sensibile alle cose che non sono lecite fare. Questo certamente vale per chi ancora ha una coscienza. A...Continua
Annapaola
Ha scritto il 03/08/11
Non so perché ho voluto leggere Zola. Forse perché era un autore che mi mancava e di cui avevo sentito parlare sovente. Ebbene metto un'unica recensione per tutti i suoi libri perché credo che Zola sia un autore, in fondo, un po' sopravvalutato. Uno...Continua
Shainareth
Ha scritto il 29/05/11
Sarebbero quattro stelle, credo, ma per gusti personali ne metto solo tre. Teresa Raquin è un'opera che merita davvero tantissimo per via del realismo di cui è impregnata e del modo particolareggiato con cui vengono descritte le varie fasi del romanz...Continua

Stephanya
Ha scritto il Apr 25, 2012, 12:41
"Ascoltami", diceva Teresa al marito, "siamo due peccatori, due sciagurati e dobbiamo pentirci se vogliamo sperare di raggiungere l'oblio.... Se sapessi! Da quando èiango, vivo in una pace sconosciuta: imitami. Gridiamo insieme di essere stati giusta...Continua
Stephanya
Ha scritto il Apr 25, 2012, 12:34
"I miei figli hanno ucciso mio figlio", e non trovava più nient'altro che esprimesse più efficacemente la sua disperazione.
Stephanya
Ha scritto il Apr 25, 2012, 12:33
... la loro era la goffa ipocrisia di due pazzi....
Stephanya
Ha scritto il Apr 25, 2012, 12:32
Si misero a cercare disperatamente un po' di quella passione, che un tempo, li faceva fremere, ma scoprirono, terrorizzati, di possedere solo un'epidermide, priva di muscoli e di nervi.
Stephanya
Ha scritto il Apr 25, 2012, 12:31
Quella donna conferì un equilibrio alla sua vita e lui l'accettò come un oggetto utile e necessario che serviva a mantenere il suo corpo in perfetta efficienza fisica e psichica.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi