Terra!

Di

Editore: Feltrinelli

3.9
(5174)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Danese , Francese , Tedesco

Isbn-10: 8807809907 | Isbn-13: 9788807809903 | Data di pubblicazione:  | Edizione 31

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Terra!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un romanzo, un viaggio, un divertimento scatenato. E ormai, un caso letterario: arriva in edizione economica, mantre sono in preparazione le traduzioni americana, tedesca, francese, spagnola, olandese, svedese e perfino giapponese.E' l'anno 2156: da una Parigi sotterranea e da un mondo ghiacciato dalle guerre nucleari, parte un'incredibile corsa spaziale, verso una nuova Terra più vivibile. Contro la Proteo Tien, la scassatissima astronave sineuropea, e il suo ancor più scassato equipaggio, scendono in campo due colossali imperi: l'Impero militare samurai, con una miniastronave su cui un generale giapponese guida sessanta topi ammaestrati, e la Calalbakrab, la reggia volante del tiranno amerorusso, il Grande Scorpione. Intanto a terra, per risolvere un mistero legato alla civiltà inca, si affrontano Fang, un vecchio saggio cinese, e Frank Einstein, un bambino di nove anni genio del computer. La chiave del mistero inca del 'cuore della terra' è anche la chiave del viaggio nello spazio. La discesa nelle viscere della montagna peruviana di Fang ed Einstein apparirà ben presto legata in modo magico e oscuro al viaggio della Proteo negli orrori e nelle allucinazioni dei Pianeti Dimenticati. Storie parallele e profezie, streghe astronaute e uomini serpente, geroglifici e slang spaziali, indovini e pirati, minestre misteriose e rivolte rock, sirene e computer con l'esaurimento nervoso si intrecciano in questo romanzo che fa invadere dagli eroi della vecchia avventura lo scenario della nuova avventura tecnologica. La scienza, la fantasia, la filosofia si arrestano davanti al mistero di una civiltà antichissima, e sfidano i potenti di un mondo guerriero.Riusciranno i nostri eroi ad aprire le quindici porte? Riusciranno a raggiungere il pianeta della mappa Boojum? Riusciranno a trovare, per la seconda volta, la Terra?
Ordina per
  • 4

    Benni bravo anche con la fantascienza

    Benni sa usare la sua fantasia in vari generi, tra cui la fantascienza come è il caso di questo libro. Con tanti personaggi fantastici, una bella storia con un bell'intreccio e sorpresa finale, sempre ...continua

    Benni sa usare la sua fantasia in vari generi, tra cui la fantascienza come è il caso di questo libro. Con tanti personaggi fantastici, una bella storia con un bell'intreccio e sorpresa finale, sempre divertente.

    ha scritto il 

  • 5

    Sfrenato, irriverente, esilarante, visionario, geniale...Che dire?! Leggere Benni, per me, é come gustare un buon vino che sciacqua la bocca, tra il sapore e l'altro di tanti libri diversi, e favorisc ...continua

    Sfrenato, irriverente, esilarante, visionario, geniale...Che dire?! Leggere Benni, per me, é come gustare un buon vino che sciacqua la bocca, tra il sapore e l'altro di tanti libri diversi, e favorisce la digestione...Trovo creatività di linguaggio, fantasia, divertimento, ironia, satira, riflessione, poesia, intelligenza. Anche se non da tutti apprezzato, a me "Terra!" ha convinto. Oltre ai livelli neri, al fungo "se mi piaci", a padre Mapple, al saggio El Dabih, a rendermelo godibile sono stati aspetti tanto criticati: la moltititudine di personaggi strampalati, l'apparente caos, le presunte divagazioni in forma di storielle e apologhi, il suo essere "tanta roba". Insomma, un'irresistibile commistione di generi e di intenti senza un'identità definita.

    ha scritto il 

  • 5

    Amo Benni

    e amo questo libro, che a distanza di tanti anni (ritrovandomelo tutto impolverato e con le pagine dell'edizione economica ingiallite..) ho riletto.
    divertente e originale, volutamente ed esageratamen ...continua

    e amo questo libro, che a distanza di tanti anni (ritrovandomelo tutto impolverato e con le pagine dell'edizione economica ingiallite..) ho riletto.
    divertente e originale, volutamente ed esageratamente surreale ma con una sempre sottointesa critica reale alla società, tipica dei libri di Benni. L'intreccio di storie necessita sicuramente di "collegare il cervello", ma un libro che non necessita di prestare attenzione può piacere, ma in genere lascia il tempo che trova.

    leggetelo, e fate leggere Benni ai vostri figli, che si è vero, è pieno di "parolacce", ma ha uno stile unico!

    ha scritto il 

  • 4

    7/10

    È il primo libro che leggo di Benni e non sapevo cosa aspettarmi, per non farmi idee pregresse non avevo letto nessuna recensione al riguardo e, leggendole adesso, mi accorgo di essere d'accordo un po ...continua

    È il primo libro che leggo di Benni e non sapevo cosa aspettarmi, per non farmi idee pregresse non avevo letto nessuna recensione al riguardo e, leggendole adesso, mi accorgo di essere d'accordo un po' con tutte sia le positive che le negative.
    Inizialmente anche io come molti altri l'ho trovato geniale e, anche io, l'ho rivalutato con l'andare avanti della lettura.
    La verità è che è un libro strano e bizzarro, questo in piccole pillole crea delle perle e in larga scala annoia perchè si salta troppo di palo in frasca.
    La trama principale è assolutamente interessante, il libro è però costellato di storie dentro le storie che staccano continuamente l'attenzione del lettore dalla trama principale cosa che odio in ogni libro, si tratti del Don Chisciotte o di un flashback nella Torre Nera di Stephen King.
    Inutile dire che, quindi, non ho apprezzato questo particolare anche in questo romanzo ma, allo stesso tempo, trovo che se molti racconti estemporanei non ci fossero stati il libro non sarebbe stato altrettanto bello.
    Ci sono infatti dei racconti che ho trovato fantastici, esilaranti e imperdibili mentre la trama vera e propria è sì interessante ma non ha sprazzi così notevoli.
    La parte che ho apprezzato meno è quella intermedia, ma sono comunque molto contenta di averlo letto e leggerò sicuramente altro di questo autore italiano davvero bravo.

    ha scritto il 

  • 4

    Lampi di genio qua e là

    Sono estimatore di Benni da sempre.
    Questo romanzo ha le solite riflessioni sulla vita moderna "geniali" di Benni, ma manca di qualcosa rispetto i suoi capolavori classici.
    Nonostante sia molto divert ...continua

    Sono estimatore di Benni da sempre.
    Questo romanzo ha le solite riflessioni sulla vita moderna "geniali" di Benni, ma manca di qualcosa rispetto i suoi capolavori classici.
    Nonostante sia molto divertente come libro, spesso mi è sembrato di aver letto una cosa "già vista" e in effetti mondi strani e sperduti, viaggi intergalattici e bizzarrie varie si erano già viste tempo addietro nella Guida Galattica per Autostoppisti.
    Il finale è molto riflessivo, una critica all'esistenza dell'uomo, una sorta di ammonizione verso il genere umano, ormai tradito dalla moralità dubbia dei suoi abitanti.
    Non sto a quotare alcuni spezzoni del romanzo, ma spesso trattenevo a stento le lacrime dal ridere :)
    In poche parole, non il miglior Benni ma un must per tutti i suoi appassionati, come me

    ha scritto il 

  • 4

    Dopo un po' di anni di mancanza Benni torna a farmi compagnia con la sua lingua tagliente, i suoi giochi di parole e i suoi viaggi onirici.
    Un bellissimo libro che prova ad aprirci gli occhi su quello ...continua

    Dopo un po' di anni di mancanza Benni torna a farmi compagnia con la sua lingua tagliente, i suoi giochi di parole e i suoi viaggi onirici.
    Un bellissimo libro che prova ad aprirci gli occhi su quello che abbiamo e che dobbiamo proteggere senza perdere quel guizzo polemico che ci fa sempre amare il lupo.
    Scivola via veloce come il vento.

    ha scritto il 

  • 4

    Bomba ad orologeria.

    Questo romanzo è così tante cose complesse tutte insieme che è difficile elencarle tutte senza mancarne qualcuna. Una certezza c'è: Stefano Benni si è divertito da pazzi scrivendolo. "Terra!" è una b ...continua

    Questo romanzo è così tante cose complesse tutte insieme che è difficile elencarle tutte senza mancarne qualcuna. Una certezza c'è: Stefano Benni si è divertito da pazzi scrivendolo. "Terra!" è una bomba ad orologeria progettata per esplodere. Prima o poi qualcosa - non sapete cosa - se il sarcasmo, se la verità a denti stretti che in cuor vostro sapete nasconde, se il pluralismo catastrofico dei personaggi e della narrazione, se l'utopia del mondo migliore, non sapete ancora cosa, ma esploderà.

    ha scritto il 

Ordina per