Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Terra di nessuno

By Eraldo Baldini

(157)

| Others | 9788882748289

Like Terra di nessuno ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Paura. La paura dell'ignoto. L'angoscia del passato. Il trauma del male. Tuttoquesto può nascondersi nel profondo della nostra psiche. E un giornoriemergere in un luogo fuori dallo spazio, un bosco intricato. È il bosco incui si ritrovano quat Continue

Paura. La paura dell'ignoto. L'angoscia del passato. Il trauma del male. Tuttoquesto può nascondersi nel profondo della nostra psiche. E un giornoriemergere in un luogo fuori dallo spazio, un bosco intricato. È il bosco incui si ritrovano quattro reduci della Grande Guerra che per ritardare ilreinserimento nella vita "normale" decidono di lavorare come carbonai, ancorauna volta insieme e divisi dal mondo. E sarà proprio in quel bosco che il lororapporto verrà messo a dura prova da presenze misteriose, forse fantasmi deigiorni del fronte, forse oscure manifestazioni di una bestia mostruosa.

38 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Uno dei primi romanzi di Baldini che ho letto e chi mi ha subito entusiasmato. Quattro reduci della prima guerra mondiale, un'idea per guadagnare qualche soldo, un bosco isolato e lontano dal paese. Ma la violenza della guerra è il vero orrore e anch ...(continue)

    Uno dei primi romanzi di Baldini che ho letto e chi mi ha subito entusiasmato. Quattro reduci della prima guerra mondiale, un'idea per guadagnare qualche soldo, un bosco isolato e lontano dal paese. Ma la violenza della guerra è il vero orrore e anche chi è tornato dalla guerra non tornerà mai più.

    Is this helpful?

    Daikin said on Aug 3, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    E dalla terra di nessuno non si esce, lo sai: ci si perde, ci si scompare.

    Siamo chissà dove,sospesi, persi, e mi chiedo se la strada la troveremo mai più

    Brividi sulla pelle, fotografie nitide, personaggi che escono dalle pagine, il buio del bosco, il lupo...tutto davanti ai miei occhi.

    Straordinario.Nero.Un solco ...(continue)

    Siamo chissà dove,sospesi, persi, e mi chiedo se la strada la troveremo mai più

    Brividi sulla pelle, fotografie nitide, personaggi che escono dalle pagine, il buio del bosco, il lupo...tutto davanti ai miei occhi.

    Straordinario.Nero.Un solco profondo che tocca l'anima.

    Dalla terra di nessuno non si esce, si può solo girarci dentro...

    Is this helpful?

    Stefania said on Dec 25, 2013 | 5 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Una creatura che appare e scompare..poi forse tutto scomparirà


    4*e mezzo-voto 8/9

    Un romanzo noir breve ma che mi ha catturato molto. Alcuni amici reduci dalla prima guerra mondiale partono per alcuni giorni su una collina lontana dalle parti di Ravenna. Si accingono a lavorare per una carbonaia bruciando ...(continue)


    4*e mezzo-voto 8/9

    Un romanzo noir breve ma che mi ha catturato molto. Alcuni amici reduci dalla prima guerra mondiale partono per alcuni giorni su una collina lontana dalle parti di Ravenna. Si accingono a lavorare per una carbonaia bruciando legna in maniera particolare per ottenere carbone. I ricordi di guerra e dei suoi orrori perseguitano i protagonisti.
    Da lì il racconto prende una fase onirica e surreale…nei boschi isolati da tutto, accadono fatti strani anche terribili..e un lupo si aggira furtivamente apparendo e scomparendo…è come una presenza ancestrale…forse esistente da sempre. Mi ha molto affascinata questo romanzo..spingendomi verso un mistero un enigma..dandomi una certa inquietudine…come una favola surreale

    Is this helpful?

    sognoblu(scambia/cede libri) said on Apr 9, 2013 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Sarebbe stato un buon racconto, purtroppo è stato allungato. Uno scrittore che m’inganna o che gioca per così tante pagine deve essere davvero molto bravo per non farmi arrabbiare alla fine.
    E il brutto è che non mi sono neanche arrabbiato.
    I persona ...(continue)

    Sarebbe stato un buon racconto, purtroppo è stato allungato. Uno scrittore che m’inganna o che gioca per così tante pagine deve essere davvero molto bravo per non farmi arrabbiare alla fine.
    E il brutto è che non mi sono neanche arrabbiato.
    I personaggi mi sono rimasti lontani parenti, il paesaggio (che diventa il vero protagonista) viene descritto troppe volte in maniera che vorrebbe essere ossessiva, ma diventa noiosa e la trama è (volutamente) scarna e la morale sulla guerra (pur se condivisibilissima) è un po’ inflazionata.
    Non so dire perché le sottrazioni di Agota Kristof (per esempio) mi piacciano tanto e quelle di Baldini mi lascino indifferente, ma è così.
    Forse perché non mi piacciono le storie di paura (tra tutto quello che c’è dentro la psiche umana quella è l’ultima delle mie passioni).

    Is this helpful?

    afar said on Aug 7, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Baldini ha una scrittura misurata che rende la lettura dei suoi libri contenenti tutti i temi cari al genere noir-horror non troppo impegnativa e piacevole, almeno per me che non amo troppo questo genere.
    Poco più che un racconto, "terra di nessuno" ...(continue)

    Baldini ha una scrittura misurata che rende la lettura dei suoi libri contenenti tutti i temi cari al genere noir-horror non troppo impegnativa e piacevole, almeno per me che non amo troppo questo genere.
    Poco più che un racconto, "terra di nessuno" rieccheggia le solite atmosfere da incubo di Poe e altri maestri conosciuti. Le figure dei quattro reduci che si isolano in un bosco sperduto fra i monti per far carbone, ma soprattutto per riacquisire una propria identità al di là di quella di sopravvissuto, sono appena sbozzate. La trama ovvia.

    Is this helpful?

    zio vania said on May 3, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un bosco pieno di paura!!

    Quattro amici reduci dalla grande guerra, decidono di trascorrere insieme un pò di tempo per cercare di sentirsi a proprio agio dopo il ritorno dal fronte e per ritardare il loro reinserimento nella vita sociale alla quale non sono più abituati. Ritm ...(continue)

    Quattro amici reduci dalla grande guerra, decidono di trascorrere insieme un pò di tempo per cercare di sentirsi a proprio agio dopo il ritorno dal fronte e per ritardare il loro reinserimento nella vita sociale alla quale non sono più abituati. Ritmo intenso e pieno di suspance non si riesce ad abbandonare il libro prima di essere giunti al termine. Peccato per il finale che mi ha lasciato un pò perplessa.

    Is this helpful?

    Blackcat said on Mar 22, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (157)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 180 Pages
  • ISBN-10: 8882748286
  • ISBN-13: 9788882748289
  • Publisher: Frassinelli
  • Publish date: 2005-01-01
Improve_data of this book