Nel suo quinto romanzo Marcus Werner narra la storia di una crisi, anzi di una doppia crisi, visto che i due protagonisti, padre e figlia, si trovano entrambi a un punto oltre il quale non sanno come procedere: il primo si è rifugiato in Italia, non ...Continua
Misidan
Ha scritto il 12/09/15
Il finale riscatta la lettura
Il dialogo esitante, imbarazzato tra una giovane figlia fresca di laurea e un padre a lei sconosciuto è il canovaccio attraverso cui si snoda, tra flashback e fughe in avanti, la sensibile storia raccontata da Werner. La scrittura, molto compiaciuta...Continua
mv
Ha scritto il 21/09/13
letto al mare
comprato per 2euro2 tra i remainders, mi ha sorpreso assai. anche per una bizzarra coincidenza: ormai 20 anni fa acquistai con la stessa formula "quello che resta" edito ancora da guada, dell'allora sconosciuta agota kristof. fu una rivelazione. 'sti...Continua
Elena Signorini72
Ha scritto il 31/01/13

Dovremo dare la trama di questo libro a gente come M.Mazzantini,J.O'Connor,Ian McEwan sono sicura ne farebbero un capolavoro.Caro Marcus Werner non ci siamo proprio.

Giusy
Ha scritto il 28/02/09

un libro asciutto fino all'inverosimile


Ire
Ha scritto il Apr 19, 2013, 07:00
Non ho mai avuto ali, sono sempre parso dinamico, tutto sommato, ma ali luminose mai, quasi mai, solo uno svolazzare, sono innamorato, supponi che io sia innamorato e dunque felice e pronto a prendere il volo, ma la paura, l'incredulità, respira tre...Continua
Pag. 79

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi