Tess of the D'Urbervilles

By

Publisher: Chelsea House Pub (L)

3.9
(1817)

Language: English | Number of Pages: | Format: Library Binding | In other languages: (other languages) Chi traditional , French , German , Italian , Spanish , Polish , Romanian

Isbn-10: 9996041573 | Isbn-13: 9789996041570 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , School & Library Binding , Audio CD , Audio Cassette , Mass Market Paperback , Unbound , Softcover and Stapled , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like Tess of the D'Urbervilles ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Thomas HardyTess of the d'UrbervillesEtched against the background of a dying rural society, Tess of the      d'Urbervilles was Thomas Hardy's "bestseller," and Tess Durbeyfield remains his most striking and tragic heroine. Of all the characters he created, she meant the most to him. Hopelessly torn between two men--Alec d'Urberville, a wealthy, dissolute young man who seduces her in a lonely wood, and Angel Clare, her provincial, moralistic, and unforgiving husband--Tess escapes from her vise of passion through a horrible, desperate act. ------"Like the greatest characters in literature, Tess lives beyond the final pages of the book as a permanent citizen of the imagination," said Irving Howe. "In Tess he stakes everything on his sensuous apprehension of a young woman's life, a girl who is at once a simple milkmaid and an archetype of feminine strength. . . . Tess is that rare creature in literature: goodness made interesting."------Now Tess of the d'Urbervilles has been brought to television in a magnificent new co-production from A&E Network and London Weekend Television. Justine Waddell (Anna Karenina) stars as the tragic heroine, Tess; Oliver Milburn (Chandler & Co.) is Angel Clare; and Jason Flemyng is Alec d'Urberville.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Posso dirlo,ora che ho finito il libro: Thomas Hardy è uno dei più sensazionali scrittori che abbia mai letto.
    Tess dei D'Uberville è di una profondità incredibile, crudo, commovente, non convenzional ...continue

    Posso dirlo,ora che ho finito il libro: Thomas Hardy è uno dei più sensazionali scrittori che abbia mai letto.
    Tess dei D'Uberville è di una profondità incredibile, crudo, commovente, non convenzionale e fuori dagli schemi per essere stato scritto alla fine del 800.
    Mi congratulo seriamente con l'autore così all'avanguardia e visionario per i tempi in cui è vissuto ( difatti fu uno scrittore scomodo nell'epoca vittoriana) per affrontare temi spinosi e dolorosi come ad esempio lo stupro.
    Hardy si può definire a tutti gli effetti un femminista, uno che ha fatto implicitamente capire di essere dalla parte delle donne ( che quasi sempre pagano ogni cosa), dalla parte dell'innocenza. E' rivoluzionario che un autore di quell'epoca faccia capire che lo stupro non è colpa della vittima, ma atto orribile compiuto da un carnefice.
    Tess è l'immagine appunto dell'innocenza, l'innocente su cui il destino sembra scagliarsi contro. Subisce nel romanzo ogni tipo di cattiveria dalla vita, ma nonostante questo ho visto una donna comunque coraggiosa da far invidia chiunque.
    Non si può non essere empatici con Tess dunque.
    Ho odiato la figura di Alec D'Uberville e devo dire che è descritta in maniera magistrale la sua figura malvagia, i suoi modi leziosi/affettati da doppiogiochista e soprattutto da manipolatore. Credo sia la rappresentazione del Male per eccellenza( dietro il suo aspetto apparentemente affabile)
    Angel Clare per me invece è la rappresentazione dell'ipocrisia. Nonostante egli sia dotto, colto di studi e disposto ad imparare da classi sociali definite inferiori, compie l'ENORME, MADORNALE atto più insensato e pericoloso: il pregiudizio.
    Giudica e condanna Tess nonostante il personaggio all'inizio apparisse " di larghe vedute", insomma una delusione totale. Qui si scopre che Angel è il più ignorante di tutti i personaggi nel romanzo.
    Nonostante appunto avesse gli strumenti e la capacità analitica per combattere i pregiudizi, egli è imperdonabile.
    Ad ogni modo è un bellissimo romanzo. Merita ogni stella.

    said on 

  • 4

    "L'affetto che provava per lui era adesso respiro e luce dell'anima, per Tess; la avviluppava come una fotosfera, le regalava un radioso oblio delle sofferenza passate, proteggendola dagli spettri osc ...continue

    "L'affetto che provava per lui era adesso respiro e luce dell'anima, per Tess; la avviluppava come una fotosfera, le regalava un radioso oblio delle sofferenza passate, proteggendola dagli spettri oscuri che ancora tentavano di sfiorarla...il dubbio, la paura, il malumore, le preoccupazioni, la vergogna. Sapeva che erano lì, fuori da quel cerchio di luce, in attesa come lupi, ma tuttavia disponeva di ampi spazi di forza per tenerli prigionieri, in famelica sottomissione."

    said on 

  • 4

    Descrizioni dei luoghi, soprattutto della brughiera inglese stupendi..
    Tess è una vittima sacrificale della cultura dell'epoca ma anche dei personaggi che ruotano intorno alla sua vita. Prima tra tutt ...continue

    Descrizioni dei luoghi, soprattutto della brughiera inglese stupendi..
    Tess è una vittima sacrificale della cultura dell'epoca ma anche dei personaggi che ruotano intorno alla sua vita. Prima tra tutte la madre, con un comportamento a dir poco vergognoso durante tutto il libro, sia quando la istiga ad andare a incontrare i parenti "storici", sia ogni volta quando Tess rientra a casa, non fa in tempo a salutarla che già le rinfaccia la sua delusione nei suoi confronti.
    Poi incontra Alec, che abusa di lei, poi si pente ma per i propri comodi tornerà a mentire verso Tess. Poi entra in scena Angel, le pagine centrali, dove lui fa una corte serrata a Tess, sono bellissime, fin quando lei non cede e si sposano...Tess gli perdona un suo passato movimentato ma lui quando viene a conoscenza di quello di Tess è intransigente.
    Angel, sembrava che amasse Tess sopra ogni cosa, ma ci mette ben poco per abbandonarla e fuggire in Brasile..E se tutto questo non bastasse chiede addirittura
    a Izzy di accompagnarlo...Angel era solo innamorato dell'idea dell'amore, non capace ne di vivere l'amore ne di affrontare la realtà. Lascia Tess per più di un anno da sola a far fronte a tutte le problematiche dovute all'epoca e alla sua estrazione sociale. Torna solo quando sta male, quando contrae una grave malattia...
    Mi sono anche a tratti arrabbiata con Tess, per non aver reagito ma probabilmente qui sbaglio io, dimenticandomi che stiamo parlando di un'altra epoca e di un'altra mentalità.
    Quasi 450 pagine che scorrono velocemente

    said on 

  • 0

    Tess, giovane e pura fanciulla, assume per Hardy il ruolo della vittima sacrificale, non tanto perché oggetto del male che si accanisce su di lei, ma dal cieco destino , di quel fato che induce una vo ...continue

    Tess, giovane e pura fanciulla, assume per Hardy il ruolo della vittima sacrificale, non tanto perché oggetto del male che si accanisce su di lei, ma dal cieco destino , di quel fato che induce una volontà individuale, pura ed incorrotta ad affrettarsi verso la propria rovina. Bella, saggia, pura, leggera ed incantevole non riesce a superare gli ostacoli e le pastoie che il destino le pone davanti. Eppure tenta di reagire, alza la fronte dimostrando un certo carattere, ma, ahimè, l’educazione impartitale la piega e le impone ogni sorta di sacrificio. Oltraggiata e offesa, soffre, cade, riparte, cammina, ricade! Ma il destino poi per una donna nella sua epoca non era facile! Soprattutto quando questa creatura violata e offesa, vorrebbe assaporare qualche momento di quella felicità che le è stata oltraggiosamente interdetta. Tutta la vicenda è immersa nel paesaggio seducente di pianure e colline del Wessex, ora punteggiato da grano, ora pascolo per grandi mandrie. Tess ha con la terra, il cielo, gli animali e la natura una comunione naturale ; lei ne sente i suoni, i palpiti, le ombre e ne respira l’anima. Solo con gli uomini cade oppressa dai pregiudizi e da indotti sensi di colpa. Hardy tratteggia dei quadri d’ambiente affascinanti che hanno una pregnanza quasi pittorica e anche la sua scrittura ha un piglio cinematografico che attrae. Questo è un romanzo che non è facile dimenticare!!

    said on 

  • 4

    Mi sono avvicinata a questo libro senza sapere che cosa aspettarmi e ne sono rimasta conquistata: la contemporaneità di Thomas Hardy ha del miracoloso! Tess personaggio tragico e indimenticabile. ...continue

    Mi sono avvicinata a questo libro senza sapere che cosa aspettarmi e ne sono rimasta conquistata: la contemporaneità di Thomas Hardy ha del miracoloso! Tess personaggio tragico e indimenticabile.

    said on 

  • 4

    Decadenza di una donna.

    Di certo questo libro non è stato così semplice come mi ero aspettata.
    Sebbene la prosa di Hardy sia ricercata, nobile e, a volte, abbastanza altezzosa, la storia di Tess dei D'Urberville non può lasc ...continue

    Di certo questo libro non è stato così semplice come mi ero aspettata.
    Sebbene la prosa di Hardy sia ricercata, nobile e, a volte, abbastanza altezzosa, la storia di Tess dei D'Urberville non può lasciare indifferente nessun lettore.
    Tess è una donna in decadenza ed è voluto, ovviamente.
    La sua vita sarà sempre segnata da pochi avvenimenti piacevoli e non sarà così lieta dopo aver raggiunto uno dei suoi obiettivi imposti.
    Ma questa è la caratteristica del romanzo: non un lieto fine ma l'ardua vita di una donna contadina destinata a ricevere poco dai suoi stessi sacrifici.
    Non è stata una lettura semplice, bisogna leggere la storia di Tess con mente libera e una certa dose di concentrazione perché la prosa di Hardy, come ho già detto, richiede impegno. Tuttavia, le espressioni di Hardy così signorili e le descrizioni così minuziose hanno reso la storia ancora più interessante.
    Un classico da non poter dimenticare!

    said on 

  • 3

    Il libro piú triste che io abbia mai letto! Non lo consiglierei neanche al mio peggior nemico, non perché non sia scritto bene o altro, però é veramente angosciante.

    said on 

  • 3

    Mai una gioia

    Non sono riuscita a capire se Tess fosse veramente ingenua o veramente stupida.Tre stelle per lo stile di Hardy,alcune descrizioni della Natura mi hanno veramente affascinata.

    said on 

Sorting by