The Abominable Man

Martin Beck, Book 7

By ,

Publisher: Harper Perennial

3.8
(322)

Language: English | Number of Pages: 234 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , German , Danish , Swedish , Italian , Spanish , Dutch

Isbn-10: 0007835310 | Isbn-13: 9780007835317 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Abominable Man ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Assurge al mio preferito della serie assieme all'Uomo al Balcone, direttamente: un poliziesco diretto che parte in una maniera e svolta totalmente, lascia degli irrisolti enormi perché comprende che è ...continue

    Assurge al mio preferito della serie assieme all'Uomo al Balcone, direttamente: un poliziesco diretto che parte in una maniera e svolta totalmente, lascia degli irrisolti enormi perché comprende che è proprio negli irrisolti che il lettore costruisce la propria immaginazione. Così, poco importa che tutto rimanga sospeso, perché la storia del romanzo è quella dell'Uomo sul Tetto, e della sua prima vittima: i poliziotti che li indagano sono semplici strumenti, e gli strumenti si posano quando il lavoro è compiuto.
    Magistrali, portano avanti sia una grande serie poliziesca dai risvolti sociopolitici interessanti, ma anche una rivoluzione poetica che s'insinua sulla via (già ribattuta con l'Uomo al Balcone) del requiem per il romanzo giallo di Durrenmatt.
    Sjowall e Walhoo hanno scritto romanzi talmente avanti che ancora ora non se ne scrivono così!

    said on 

  • 3

    Mah … molto incentrato sulle dinamiche interne alla polizia e sulle dinamiche di gestione dell’ordine pubblico nella Svezia degli anni settanta. Non molto interessante e comunque datato.

    said on 

  • 4

    L'uomo abominevole - VII indagine di Martin Beck

    Il duo svedese non delude, sebbene il canovaccio di fondo sia quello consueto per gli autori, la storia si contraddistingue, forse, per una azione maggiore; la componente di mistero è, questa volta, ...continue

    Il duo svedese non delude, sebbene il canovaccio di fondo sia quello consueto per gli autori, la storia si contraddistingue, forse, per una azione maggiore; la componente di mistero è, questa volta, svelata in anticipo ma rimane sino all'ultima pagina il dubbio come evolverà la vicenda. Come nel cinema, il trascorrere degli anni vede cedere i dialoghi che scompaiono dietro gli effetti speciali e rincorse mozzafiato, così anche Sjowall e Waloo paiono aver voluto aggiornare il loro stile ai tempi.
    Il finale è, a dir poco, sarcastico e, a ben pensarci, non così inaspettato; ma solo riflettendo a posteriori sul quadro generale tratteggiato dagli autori che ci svela affinità tra persone profondamente diverse, ma che gli anni trascorsi nella medesima professione, finiscono per accomunare influenzando in radice le loro qualità umane.
    Un ispettore di polizia viene ucciso, sventrato con una baionetta, ma non temete, nulla a che vedere con Jo Nesbo.

    said on 

  • 3

    Sembrerebbe il più insignificante della serie e sicuramente dal punto di vista della trama è vero, come giallo è abbastanza banale. Contestualizzandolo però, nel periodo in cui è stato scritto, assume ...continue

    Sembrerebbe il più insignificante della serie e sicuramente dal punto di vista della trama è vero, come giallo è abbastanza banale. Contestualizzandolo però, nel periodo in cui è stato scritto, assume importanza in merito alla denuncia sociale che contiene.

    said on 

  • 4

    Al di là della trama del romanzo (un poliziotto assassinato mentre è ricoverato in ospedale, rivelandosi in seguito una persona crudele e violenta) , come sempre i romanzi della coppia svedese danno ...continue

    Al di là della trama del romanzo (un poliziotto assassinato mentre è ricoverato in ospedale, rivelandosi in seguito una persona crudele e violenta) , come sempre i romanzi della coppia svedese danno l'occasione per un'analisi sociologica sulle relazioni della polizia con la società svedese, pervasi come sono, da un profondo scetticismo sulle ragioni del cosiddetto "ordine pubblico", inducendo ad una generale riflessione sulla funzione della violenza sociale e sui cambiamenti di chi vi è esposto, a qualsiasi categoria esso appartenga.

    said on 

  • 5

    Assicurarsi di avere La camera chiusa prima di arrivare alla fine. Geniale potersi permettere di chiudere un romanzo così. Come se le cose importanti non fossero racchiuse nella risoluzione della tram ...continue

    Assicurarsi di avere La camera chiusa prima di arrivare alla fine. Geniale potersi permettere di chiudere un romanzo così. Come se le cose importanti non fossero racchiuse nella risoluzione della trama, ma capitassero per incidente. E poi la bestialità della guerra che crea mostri difficili da uccidere una volta in pace e i loro passi pesanti e distruttivi nel mondo che lasciano conseguenze assurde.

    said on 

  • 3

    Le indagini di questo Montalbano svedese, Martin Beck , sono narrate con uno stile asciutto ed accurato e le storie sono interessanti e mai banali.Degno di nota.

    said on 

  • 3

    Si vede che gli autori sono due in gamba,gente che sa scrivere...ma a parte un pugno di pagine non è un libro che rimane.

    said on 

  • 3

    奉行社會主義的作者,在這本書中這麼說道:
    曾幾何時,都市建設的目的逐漸變為極盡剝削土地的價值,而非創造一個利於人類生活的環境。

    said on 

Sorting by