Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Alienist

By Caleb Carr

(17)

| Hardcover | 9780679417798

Like The Alienist ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

The year is 1896, the place, New York City. On a cold March night New York Times reporter John Schuyler Moore is summoned to the East River by his friend and former Harvard classmate Dr. Laszlo Kreizler, a psychologist, or "alienist." On the u Continue

The year is 1896, the place, New York City. On a cold March night New York Times reporter John Schuyler Moore is summoned to the East River by his friend and former Harvard classmate Dr. Laszlo Kreizler, a psychologist, or "alienist." On the unfinished Williamsburg Bridge, they view the horribly mutilated body of an adolescent boy, a prostitute from one of Manhattan's infamous brothels.

The newly appointed police commissioner, Theodore Roosevelt, in a highly unorthodox move, enlists the two men in the murder investigation, counting on the reserved Kreizler's intellect and Moore's knowledge of New York's vast criminal underworld. They are joined by Sara Howard, a brave and determined woman who works as a secretary in the police department. Laboring in secret (for alienists, and the emerging discipline of psychology, are viewed by the public with skepticism at best), the unlikely team embarks on what is a revolutionary effort in criminology-- amassing a psychological profile of the man they're looking for based on the details of his crimes. Their dangerous quest takes them into the tortured past and twisted mind of a murderer who has killed before. and will kill again before the hunt is over.

Fast-paced and gripping, infused with a historian's exactitude, The Alienist conjures up the Gilded Age and its untarnished underside: verminous tenements and opulent mansions, corrupt cops and flamboyant gangsters, shining opera houses and seamy gin mills. Here is a New York during an age when questioning society's belief that all killers are born, not made, could have unexpected and mortal consequences.

120 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Strepitoso. Voto 9 e mezzo

    Criminal Minds a New York nel 1896: sarebbe bastato questo a farmi fiondare su questo libro, se l'avessi visto in libreria. Invece ce l'ho dal 1995, sepolto nei miei scaffali, ed ero pure convinta di averlo già letto. Invece no, perché me lo sarei ri ...(continue)

    Criminal Minds a New York nel 1896: sarebbe bastato questo a farmi fiondare su questo libro, se l'avessi visto in libreria. Invece ce l'ho dal 1995, sepolto nei miei scaffali, ed ero pure convinta di averlo già letto. Invece no, perché me lo sarei ricordato per sempre, aderente com'è alle mie passioni più grandi, vale a dire la criminologia, la psichiatria e la storia.
    Come nel telefilm cult, abbiamo una squadra che cerca un assassino che non ha alcun legame con le sue vittime, che uccide per un qualcosa che sta sepolto nel suo cervello e nel suo vissuto. Ma appunto siamo a New York nel 1896: quindi contro di lui non ci sono i computer di Garcia, né i programmi di riconoscimento facciale, figurarsi, non ci sono nemmeno fotografie! Ci sono solo le menti di coloro che lo cercano, menti contrastate dal resto del mondo che non crede affatto a quei metodi, e anzi ci vede un pericoloso attacco ai costumi e alla famiglia (vi dice niente?).
    Ha un fascino straordinario vedere i due detective prendere le impronte digitali con la cenere, un metodo tutto loro, perché solo loro credono che le impronte digitali siano uniche e univoche in un individuo e siano le stesse per tutta la vita.
    Un affresco grandioso di un'epoca, un'indagine minuziosa in un romanzo che sta stretto nella definizione di "giallo" o "thriller" ma che, per come la vedo io, dovrebbe indicare la via al genere.

    Is this helpful?

    Lilli Luini said on Jun 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro si può descrivere in due parti distinte,una abbastanza ben curata si potrebbe sintetizzare come un buon trattato di storia della criminologia,la seconda quella destinata alla indagine vera e propria per la ricerca dell'assassino parte be ...(continue)

    Questo libro si può descrivere in due parti distinte,una abbastanza ben curata si potrebbe sintetizzare come un buon trattato di storia della criminologia,la seconda quella destinata alla indagine vera e propria per la ricerca dell'assassino parte bene promette fuochi e fiamme ma poi rimane lì come una bomba inesplosa.

    Is this helpful?

    A-Man-118 said on Mar 4, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Una crime story in costume, con degli antesignani profilers alla Criminal Mind, due ispettori proto-CSI...e persino Franz Boas che fa il consulente!

    Un ottimo passatempo.

    Is this helpful?

    Zaide Noll said on Feb 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quando le aspettative sono alte, altissime il rischio di rimanere delusi è facilmente centrato. Non è proprio delusione ma...non ricordo quasi niente del libro per cui...

    Is this helpful?

    Grisù said on Oct 15, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book