The Appeal

By

Publisher: Dell Publishing Company

3.5
(888)

Language: English | Number of Pages: 484 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Dutch , French , German

Isbn-10: 0345532023 | Isbn-13: 9780345532022 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio CD , Mass Market Paperback , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Law , Mystery & Thrillers

Do you like The Appeal ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    Finito con tanta fatica.

    Abituata a un diverso Grisham, legal thriller, questo libro si è rivelato via via lento ed esasperato dagli affari politici. Peccato, perchè la storia può essere drammaticamente attuale e anche il fin ...continue

    Abituata a un diverso Grisham, legal thriller, questo libro si è rivelato via via lento ed esasperato dagli affari politici. Peccato, perchè la storia può essere drammaticamente attuale e anche il finale, che non ti aspetti, che speri non sia e solo per questo non demordi nella lettura, e invece, purtroppo,....

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Fregato dalla trama

    Temo che il mio giudizio sia influenzato da come tutto va a finire. Mi sono appassionato alla lettura ipotizzando un certo finale, che invece non c'è stato. Sono andato avanti pagine e pagine chiedend ...continue

    Temo che il mio giudizio sia influenzato da come tutto va a finire. Mi sono appassionato alla lettura ipotizzando un certo finale, che invece non c'è stato. Sono andato avanti pagine e pagine chiedendomi «vediamo cosa s'inventa Grisham per far vincere i buoni, questa volta...». E invece non s'inventa niente, i buoni non vincono, anche se fino all'ultimo te lo fa sperare. Al di là della delusione 'etica', è che m'immaginavo una narrazione avvincente dei cambiamenti che la vittoria dei buoni avrebbe prodotto, invece, avendo vinto i cattivi, non è successo più niente, ed è questa la vera delusione.

    said on 

  • 2

    Una noia mortale e una grande fatica per finirlo. Troppe spiegazioni, troppi personaggi secondari, troppe cifre e troppa politica. Sicuramente il quadro su come si "compra" un giudice della Corte Supr ...continue

    Una noia mortale e una grande fatica per finirlo. Troppe spiegazioni, troppi personaggi secondari, troppe cifre e troppa politica. Sicuramente il quadro su come si "compra" un giudice della Corte Suprema esce ben chiaro ma per chi cerca un po' di svago con un buon legal thriller mi sembra decisamente troppo. Lo salva leggermente il finale

    said on 

  • 3

    non il solito giallo processuale, potrebbe considerarsi una sorta di seguito de "l'uomo della pioggia".
    Cosa succede quando un piccolo avvocato vince un processo e una grossa impresa viene condannata ...continue

    non il solito giallo processuale, potrebbe considerarsi una sorta di seguito de "l'uomo della pioggia".
    Cosa succede quando un piccolo avvocato vince un processo e una grossa impresa viene condannata a pagare un risarcimento milionario?
    La compagnia fa ricorso alla Corte d'Appello dove si giudica non il caso ma il processo, se lo svolgimento ha rispettato le norme vigenti. Tale giudizio però viene emesso da 9 giudici che vengono eletti dal popolo e ovviamente spesso viene eletto chi riceve maggior sostegno dai finanziatori che a loro volta si aspetteranno un "ringraziamento".
    L'autore vorrebbe sottolineare che questa anomalia (giudici eletti e non nominati) uccide la giustizia, ma al tempo stesso ammette che se chi dovrebbe fare le leggi non interviene ...
    Più che un romanzo vero e proprio quasi una cronaca romanzata di un appello che mette in luce il lato assurdo (se non addirittura crudele) che tanto sbandierata libertà americana.

    said on 

  • 2

    Interessante sotto certi aspetti, perchè si apprende molto su come funziona (o meglio, non funziona)il sistema giudiziario statunitense, ma, per i miei canoni, la fine non vale la lettura del libro... ...continue

    Interessante sotto certi aspetti, perchè si apprende molto su come funziona (o meglio, non funziona)il sistema giudiziario statunitense, ma, per i miei canoni, la fine non vale la lettura del libro...

    said on