Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Awakening

By

Publisher: Hachette Children's Books

3.0
(2975)

Language:English | Number of Pages: 240 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 034094501X | Isbn-13: 9780340945018 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Others , eBook

Category: Romance , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like The Awakening ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The Vampire Diaries:
1. The Awakening
2. The Struggle
2. The Fury
4. The Reunion
Sorting by
  • 3

    La contesa...

    Se si considera che l'edizione che ho visionato io costa 99 centesimi, direi...che si può leggere velocemente e senza problemi. Anche rispariare ha i suoi vantaggi..
    La storia di una giovane ragazza Elena, studentessa liceale, annoiata...e senza spinte esistenziali sufficienti...a motivare ...continue

    Se si considera che l'edizione che ho visionato io costa 99 centesimi, direi...che si può leggere velocemente e senza problemi. Anche rispariare ha i suoi vantaggi..
    La storia di una giovane ragazza Elena, studentessa liceale, annoiata...e senza spinte esistenziali sufficienti...a motivare la sua vita, se non fosse per l'incontro con il tenebroso Stefan.
    Elena lo accoglie nella sua vita e se ne innamora.
    La storia ha ispirato la serie televisiva "The vampires Diares" molto seguita dal pubblico e che ha avuto un discreto successo.
    Ambientazioni fosche e tenebrose....e ad un certo punto la ragazza si trova contesa fra i due fratelli vampiri Stefan e Damon...in un intricato intreccio....soffuso tra luci e ombre.
    Nel sentimenti talvolta interferiscono le circostanze e un triangolo amoroso non è mai terreno fertile per un rapporto sentimentale stabile.
    Elena alla fine dovrà scegliere a chi concedere il suo cuore.
    Nonostante le recensioni negative ho trovato questo libro piacevole e carino,
    un libro leggero da spiaggia o nelle pause dopo letture pesanti e impegnative.
    Lo consiglio senz'altro a coloro che sono appassionati di fantasy.
    Una lettura distensiva senza troppe pretese.
    Saluti.
    Ginseng666

    said on 

  • 4

    Questo libro è nella mia libreria ormai da un paio di anni, ma fino ad oggi non lo avevo mai letto. Per parecchio tempo non è servito ad altro se non a raccogliere la polvere, almeno fino ad oggi .
    Non so per quale ragione io lo abbia preso dopo così tanto tempo, il fatto sta che non ho pot ...continue

    Questo libro è nella mia libreria ormai da un paio di anni, ma fino ad oggi non lo avevo mai letto. Per parecchio tempo non è servito ad altro se non a raccogliere la polvere, almeno fino ad oggi .
    Non so per quale ragione io lo abbia preso dopo così tanto tempo, il fatto sta che non ho potuto trattenermi dal leggerlo, e l'ho fatto in meno di otto ore.
    E' stata una piacevole rivelazione.
    La trama è largamente conosciuta grazie all'omonimo telefilm, anche se nel libro è leggermente diversa.
    Nel libro si parla di una ragazza, Elena, che dopo la morte dei genitori, va a vivere, con la sorellina, assieme alla zia e al futuro zio.
    Elena è la reginetta della scuola, è amata ed invidiata ed un giorno, il destino, le fa incontrare un misterioso ragazzo che all'inizio non fa che evitarla.
    Desiderosa di essere perennemente al centro di ogni attenzione, Elena si infatuerà pazzamente del ragazzo, che non fa che sfuggirle, e assieme alle amiche, inventerà numerosi piani per poter conquistare l'inavvicinabile Stefan.
    La trama si infittisce, aggressioni inspiegabili, omicidi sospetti, fratelli che ricompaiono dopo molto tempo e un travolgente segreto.
    Una scrittura semplice e impregnata di passione ed intrighi.
    Ho amato follemente il telefilm ed ora, con stupore, mi ritrovo invaghita di questa mia nuova scoperta.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    1

    Libro da cui trae ispirazione la serie televisiva, è scritto in modo molto infantile e per questo non adatto a un pubblico adulto. Le differenze con il telefilm sono innumerevoli: oltre all’aspetto fisico di Elena (bionda nel libro, mora in tv), Meredith e Margaret (rispettivamente l’amica e la s ...continue

    Libro da cui trae ispirazione la serie televisiva, è scritto in modo molto infantile e per questo non adatto a un pubblico adulto. Le differenze con il telefilm sono innumerevoli: oltre all’aspetto fisico di Elena (bionda nel libro, mora in tv), Meredith e Margaret (rispettivamente l’amica e la sorellina di Elena) non esistono nella serie e Elena è descritta come una ragazza egoista, popolare, la cui unica aspirazione è conquistare il nuovo arrivato e dimostrare di essere la migliore. Insomma, non è una protagonista con cui è facile identificarsi e questo rende la storia ancora meno piacevole. In più, la storia tra Elena e Stefan dura da circa 48 ore prima che la ragazza dichiari il suo amore eterno a una persona praticamente sconosciuta. Senza contare che l’accettazione della natura vampiresca di Stefan avviene immediatamente dopo il racconto del ragazzo delle sue origini.
    Certo, la lettura si basa sulla facoltà di scegliere se proseguire o meno un libro che non ci piace, ma sono dell’idea che una volta iniziato qualunque libro è nostro dovere arrivare alla conclusione. Detto ciò, questo romanzo non mi ha lasciato nessuna emozione, se non un senso di insoddisfazione e amarezza. Probabilmente se l’avessi letto anni fa lo avrei trovato quantomeno piacevole, ma così non è stato.

    Citazioni:
    • [Stefan] Non aveva avuto intenzione di ucciderlo. Avrebbe cacciato qualcosa di più grande di un coniglio se avesse saputo quanto era affamato. Ma, naturalmente, questo era proprio ciò che lo spaventava: non sapere mai quanto sarebbe stata forte la fame, o cosa avrebbe dovuto fare per saziarla.
    • La leggenda dice che gli specchi riflettono l'anima della persona che vi si guarda. […]
    “Sei tu lo specchio", le sussurrò di rimando.
    "Io sono lo specchio?", disse a quel punto, sollevando lo sguardo verso di lui.
    "Tu hai rubato la mia anima" disse.

    said on 

  • 1

    Non è narrativa..

    ..è spazzatura. Illeggibile, sembra scritto da una quindicenne, anzi a quindici anni si scrive meglio. Va bene che è sotto forma di diario di una ragazzina ma un minimo di sintassi ci vuole!
    La storia poi..probabilmente averlo letto a quindici anni avrei apprezzato, chi lo sa!

    said on 

  • 3

    Nulla di speciale

    Dopo un inizio un po' pesante e troppo lento la lettura prosegue in modo piacevole. Tuttavia la storia non rappresenta nulla di nuovo ed originale e il finale completamente sospeso ed aperto verso il successivo capitolo della saga lasciano un po' di delusione nel lettore.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    1

    È stato “grazie” a Lisa Jane Smith che, nel ’91, è nata la strana coppia vampiro-umana.
    Prima che Bella inciampasse ad ogni incontro col suo Edward sotto i cieli piovosi di Forks c’erano loro: Elena Gilbert e Stefan Salvatore.
    Se avete visto la serie tv e avete voglia di scoprire la s ...continue

    È stato “grazie” a Lisa Jane Smith che, nel ’91, è nata la strana coppia vampiro-umana.
    Prima che Bella inciampasse ad ogni incontro col suo Edward sotto i cieli piovosi di Forks c’erano loro: Elena Gilbert e Stefan Salvatore.
    Se avete visto la serie tv e avete voglia di scoprire la saga madre, lasciate perdere.
    Se, invece, avete letto solo i libri vi faccio condoglianze e inviti a guardarvi la serie tv. Non l’ho seguita assiduamente ma gli episodi che ho visto (la metà della prima stagione, più o meno) sono molto, molto meglio dell'originale.
    Comincerei proprio da lei, Elena Gilbert, un’orfana bella, bionda e slanciata, trendy, all'ultimo anno di liceo, la ragazza che tutti i ragazzi volevano avere e tutte le ragazze volevano essere (cit.). Non solo: questo incrocio tra un personaggio da commediola americana e "Barbie Reginetta del liceo" è egoista, dispotica, passa come un carrarmato sopra tutto e tutti pur di avere ciò che vuole.
    Può piacere una protagonista del genere? Mumble muble … NO!
    Attorno a lei c’è uno stuolo di liceali, la sua personale corte di Versailles, tra cui spiccano Meredith (introdotta più tardi e in altro ruolo nella versione televisiva), Bonnie (una fin troppo sfasata apprendista streghetta) e Caroline (ex amica e acerrima rivale di Elena, l’ho preferita, come tutti del resto, nella serie tv).
    Il lui della situazione, che arriva a smuovere le acque fin troppo tranquille di Fell’s Church è Stefan Salvatore.
    L. J. Smith ce lo mostra fin da subito: è un vampiro galantuomo con complessi di colpa, trasformato nel Rinascimento italiano (e quanti italiani, nel 1500, si chiamavano “Stefan”?) dalla sua amata Kathrine (quasi identica a Elena, il che lo spiazza parecchio).
    Elena lo vuole. Per averlo coinvolge le sue migliori amiche e il suo ormai ex fidanzato Matt (non ho mai provato tanta pena per qualcuno, povero piccolo sottomesso …). Inutile dire che il piano funziona (potrebbe essere altrimenti?) ma il sanguinoso segreto di Stefan e il suo fratello cattivo Damon guasteranno l’idilliaco quadretto …
    Qualche parola su Damon. C’è una ragione se le Delena fans sono così numerose: lui ha fascino. È un vampiro senza scrupoli, egoista, enigmatico. Tutto ciò che Stefan non potrà mai essere, un partner perfetto per Elena (che, per inciso, al primo incontro con lui per un breve attimo si scorda di Stefan).
    Per il resto la storia è troppo sbrigativa, getta solo le basi per il seguito quando Lisa Jane Smith poteva benissimo dare alle stampe un libro solo invece di una scaglionata trilogia.
    Inoltre, il resto dei personaggi sono solo di passaggio, tutti rintracciabili in una sitcom, dal bullo della scuola alla seguace della reginetta del liceo.
    Ero curioso di leggere Il risveglio ma non tanto da comprarlo. La storia si interrompe troppo presto, con un irritante [continua ...] a piè di pagina, e non merita il prezzo in copertina. Meno male che si trova in PDF!

    said on 

  • 2

    noioso

    Non mi è piaciuto. Non avevo grosse aspettative, ma io amo questo genere e questo libro mi ha deluso. Non ho mai visto il telefilm e quindi non sapevo cosa aspettarmi, ma comunque non questo. La storia è anche carina, forse non troppo originale ma l'ho apprezzata. Ho odiato profondamente la prota ...continue

    Non mi è piaciuto. Non avevo grosse aspettative, ma io amo questo genere e questo libro mi ha deluso. Non ho mai visto il telefilm e quindi non sapevo cosa aspettarmi, ma comunque non questo. La storia è anche carina, forse non troppo originale ma l'ho apprezzata. Ho odiato profondamente la protagonista, Elena. E' viziata, frivola, superficiale e antipatica, poi non capisce perchè la gente non la accetta così com'è. Dovrebbe subire un cambiamento, una crescita, ma io non l'ho vista. Il protagonista, Stefan, da misterioso e tenebroso all'inizio si trasforma in spaventato e remissivo e dolce. Non ci siamo. Per tutto il libro ho fatto il tifo per Damon, il fratello cattivo, sperando in una svolta della storia ma niente. Lo stile narrativo non è male, ma in molte parti mi sono annoiata e ho faticato a finirlo. Ho il libro con i primi 4 ma dubito di continuare

    said on 

  • 2

    Troppo breve per essere un romanzo! Il confronto con il telefilm è deludente; ma forse avrei detto lo stesso del telefilm se prima avessi letto il libro.
    Personaggi diversi. Elena bionda O_O, Bonnie rossa ," con il voto a cuore" e riccia..tutta un'altra ambientazione. Persino Katrine è dive ...continue

    Troppo breve per essere un romanzo! Il confronto con il telefilm è deludente; ma forse avrei detto lo stesso del telefilm se prima avessi letto il libro.
    Personaggi diversi. Elena bionda O_O, Bonnie rossa ," con il voto a cuore" e riccia..tutta un'altra ambientazione. Persino Katrine è diversa..

    Non ho amato molto una Elena vamp, reginetta ,descritta come un'esuberante miss liceo.
    Deludente.

    said on 

Sorting by