The Beach

(Nova Audiobooks)

By ,

Publisher: Paperback Nova Audio Books

3.9
(401)

Language: English | Number of Pages: 3 | Format: Audio Cassette | In other languages: (other languages) Italian , French , German , Portuguese , Spanish , Swedish , Finnish , Dutch

Isbn-10: 1567402275 | Isbn-13: 9781567402278 | Publish date:  | Edition Abridged

Also available as: Paperback , Hardcover , Softcover and Stapled , Audio CD , Mass Market Paperback , Others , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Travel

Do you like The Beach ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The Khao San Road, Bangkok - first stop for the hordes of rootless young Westerners traveling in Southeast Asia. On Richard's first night there, a fellow traveler slashes his wrists, bequeathing to Richard a meticulously drawn map to "the Beach."

The Beach, as Richard comes to learn, is a subject of legend among the young travelers in Asia: a lagoon hidden from the sea, with white sand and coral gardens, freshwater falls surrounded by jungle, plants untouched for thousands of years. There, it is rumored, a carefully selected international few have settled into a communal Eden.

Richard sets off with a young French couple to an island hidden away in an archipelago forbidden to tourists. They discover the Beach, and it is as beautiful as it is reputed to be. Yet over time it becomes clear that Beach culture, as Richard calls it, has troubling, even deadly undercurrents.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Veramente bello.
    Il film mi era piaciuto molto quando lo vidi per la prima volta, e in seguito lo rividi molte altre, dopo aver letto il libro, anche se nulla da togliere al film, l'ho preferito.
    I li ...continue

    Veramente bello.
    Il film mi era piaciuto molto quando lo vidi per la prima volta, e in seguito lo rividi molte altre, dopo aver letto il libro, anche se nulla da togliere al film, l'ho preferito.
    I libri sono quasi sempre "meglio" dell'adattamento cinematografico, perché più introspettivi, cosa che molto spesso i film non possono essere soprattutto per motivi di tempo.
    Di differenze ce ne sono poche ma significative. Ad esempio, nel film è Françoise, arrivati all'isola e una volta raggiunta l'altura della cascata, a tuffarsi per prima, interrompendo la discussione di Richard ed Etienne sulla pericolosità della cosa, mentre nel libro è proprio Richard a lanciarsi per primo, molto significativo a mio avviso perché già da questo gesto trapela una parte del suo temperamento che verrà poi rivelato nel corso della storia, mentre nel film si può fraintendere pensando che sia stata l'isola a portare Richard alla "pazzia" o al collasso nervoso, che dir si voglia.
    Per il protagonista, cercare la spiaggia è solo un avventura, qualcosa di adrenalinico, qualcosa di nuovo, diverso, da provare, da fare, e una volta trovata la spiaggia, una volta abituato all'ambiente, che fosse lì o in una spiaggia per turisti a questo punto non fa questa grande differenza per lui, che cerca l'avventura, l'emozione estrema, che sia la guerra del Vietnam o lanciarsi dalla cima di una cascata senza sapere se si tornerà vivi a galla dopo il tuffo.
    Bellissimo romanzo. Non un romanzo qualsiasi. Molto intenso e introspettivo, da capire.

    said on 

  • 3

    Curiosità

    Ho cercato un altro libro di Alex Garland in una libreria/biblioteca di Ko Samui in Thailandia, dopo aver finito The Beach, ho avuto un'accesa discussione con il titolare arrabbiatissimo per l'idea ch ...continue

    Ho cercato un altro libro di Alex Garland in una libreria/biblioteca di Ko Samui in Thailandia, dopo aver finito The Beach, ho avuto un'accesa discussione con il titolare arrabbiatissimo per l'idea che si fa il lettore di un posto non reale, That book shoul be burned. Quel libro dovrebbe essere bruciato.

    said on 

  • 5

    Libro magnifico: scritto bene, con trama avvincente. Personaggi realistici. Delirante il protagonista che si ritrova in un delirio: da paradiso l'avventura si tramuta in incubo! Ottimo Garland. La sua ...continue

    Libro magnifico: scritto bene, con trama avvincente. Personaggi realistici. Delirante il protagonista che si ritrova in un delirio: da paradiso l'avventura si tramuta in incubo! Ottimo Garland. La sua penna da incubo la si ritrova anche in due pellicole cult per gli amanti del genere: "28 giorni dopo" e "28 settimane dopo". Soprattutto il primo è da non perdere!

    said on 

  • 4

    Molto molto bello. A parte l'uso spropositato delle parole sicché e giacché, per il resto mi è piaciuto molto.
    Bella la storia, fantastiche le ambientazioni, particolari i personaggi.
    Il film mi è pia ...continue

    Molto molto bello. A parte l'uso spropositato delle parole sicché e giacché, per il resto mi è piaciuto molto.
    Bella la storia, fantastiche le ambientazioni, particolari i personaggi.
    Il film mi è piaciuto, ma il libro è decisamente meglio.
    L'unica pecca è che ora è uscito fuori produzione quindi il tomo o si trova usato, oppure si può trovare in ebook in lingua inglese.

    said on 

  • 4

    Addicted

    Certi libri, mentre li leggi, ti portano "dentro". Non saprei dire perché, ognuno probabilmente per un motivo diverso. Questo è un bestseller senza troppe pretese letterarie da cui hanno tratto un blo ...continue

    Certi libri, mentre li leggi, ti portano "dentro". Non saprei dire perché, ognuno probabilmente per un motivo diverso. Questo è un bestseller senza troppe pretese letterarie da cui hanno tratto un blockbuster movie con Di Caprio, in teoria un libro da comprare in aeroporto e abbandonare alla fine del viaggio.
    Eppure ho riconosciuto subito tutti i sintomi del "libro che ti porta con sé": voglia di andare avanti ancora una pagina anche se sei stanchissimo ed è tarda notte, il fatto di continuare a pensare al libro e alla storia anche mentre non lo stai leggendo, interrogarsi in continuazione su che aspetto potrebbero avere i personaggi (il libro è abbastanza diverso dal film da liberarti dalle immagini dei volti degli attori) e soprattutto il pensiero che ogni tanto corre in avanti preoccupato, al momento in cui avrai finito di leggerlo... e ti mancheranno, questi personaggi. E anche alla difficoltà di scegliere il libro che leggerai dopo, nel tentativo di farti portare dentro un altra volta.

    said on 

  • 2

    Appena finito.
    Mma', sinceramente non capisco tutto questo grandire.
    Non dico sia un brutto libro, assolutamente!
    Scorre liscio come l'olio ed anche con un certo piacere, ma onestamente non mi sentire ...continue

    Appena finito.
    Mma', sinceramente non capisco tutto questo grandire.
    Non dico sia un brutto libro, assolutamente!
    Scorre liscio come l'olio ed anche con un certo piacere, ma onestamente non mi sentirei di raccomandarlo o di annoverarlo tra i libri degni di nota.
    Forse mi manca semplicemente lo spirito (d'avventura) per apprezzare cotanto dire riguardo una spiaggia sperduta in Thailandia.
    Sorry Tarzan...for this time, no thanks!

    said on 

Sorting by
Sorting by