Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Bone Collector

By

Publisher: Signet

4.2
(3129)

Language:English | Number of Pages: 432 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Japanese , Italian , Spanish , German , French , Dutch , Polish

Isbn-10: 0451188454 | Isbn-13: 9780451188458 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Library Binding , Hardcover , Audio Cassette , eBook , Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Bone Collector ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A Lincoln Rhyme Novel

Look who's back to chill readers to the bone...

The first novel featuring Detective Lincoln Rhyme, from the New York Times bestselling author of The Stone Monkey.
Sorting by
  • 3

    Senza infamia e senza lode questa prima avventura di Lincoln Rhyme. Scordatevi il film che è totalmente diverso e armatevi di un po' di pazienza perché Deaver la tira parecchio per lunghe e, quella che all'inizio è suspance, poi diventa "ma insomma, concludiamo qualcosa".
    Nel complesso, per ...continue

    Senza infamia e senza lode questa prima avventura di Lincoln Rhyme. Scordatevi il film che è totalmente diverso e armatevi di un po' di pazienza perché Deaver la tira parecchio per lunghe e, quella che all'inizio è suspance, poi diventa "ma insomma, concludiamo qualcosa".
    Nel complesso, però, è una lettura che va bene quando si ha la testa altrove, quando si è impegnati in faccende che riducono all'osso (tanto per stare in tema) il tempo per leggere, quando si è al mare sotto l'ombrellone d'estate.

    said on 

  • 4

    Un thriller avvincente e ben orchestrato, personaggi credibili e strutturati. Riesce a tenere col fiato sospeso sino all'ultima pagina.

    said on 

  • 4

    Bello, non c'è che dire. Pur avendo già visto il film e sapendo già l'identità dell'assassino è riuscito ad avvincermi. Nonostante il mio scetticismo, devo ammettere che Deaver sa davvero come costruire la suspence. Nonostante i debiti immani a Nero Wolfe e Archie Goodwin, bisogna ammettere che l ...continue

    Bello, non c'è che dire. Pur avendo già visto il film e sapendo già l'identità dell'assassino è riuscito ad avvincermi. Nonostante il mio scetticismo, devo ammettere che Deaver sa davvero come costruire la suspence. Nonostante i debiti immani a Nero Wolfe e Archie Goodwin, bisogna ammettere che la coppia Rhyme/Sacks funziona a meraviglia. Unica pignoleria, l'indulgere eccessivo nelle descrizioni delle procedure di indagine che azzoppa il racconto..qualche pagina di meno e sarebbe stato davvero un giallo assolutamente memorabile. Troppe spiegazioni alla C.S.I.

    said on 

  • 4

    Il migliore di Deaver

    Lo trovo molto ben scritto, a volte si perde un po' nei dettagli.
    Ma la storia è avvincente e funziona.
    Il film mi è piaciuto molto anche se rispetto al libro è riduttivo.
    Ma ho un debole per Denzel Washington, e ahimè, per me Rhyme è con il suo aspetto.
    Ho preso e letto a ...continue

    Lo trovo molto ben scritto, a volte si perde un po' nei dettagli.
    Ma la storia è avvincente e funziona.
    Il film mi è piaciuto molto anche se rispetto al libro è riduttivo.
    Ma ho un debole per Denzel Washington, e ahimè, per me Rhyme è con il suo aspetto.
    Ho preso e letto anche i successivi ma nessuno è alla pari di questo.

    said on 

  • 4

    bello, intrigante, con un ottimo livello di suspense. Non metto cinque stelline perchè, ogni tanto, si perde troppo nei dettagli di descrizioni "scientifiche" che potevano essere tagliate o, quanto meno, alleggerite. Tutto sommato comunque è una buona lettura che consiglio a tutti gli appassionat ...continue

    bello, intrigante, con un ottimo livello di suspense. Non metto cinque stelline perchè, ogni tanto, si perde troppo nei dettagli di descrizioni "scientifiche" che potevano essere tagliate o, quanto meno, alleggerite. Tutto sommato comunque è una buona lettura che consiglio a tutti gli appassionati del genere.

    said on 

  • 5

    Consigliato voltarsi, il colpevole è sempre alle spalle!

    E beh, il buongiorno si vedeva dal mattino...Gli albori della storia di Lincoln Rhyme, la ricostruzione della sua immobilità, i primi “approcci” (per ora professionali) con Amelia Sachs, strappata al pattugliamento di strada e promossa, contro la sua volontà, a esaminatrice accorta della scena de ...continue

    E beh, il buongiorno si vedeva dal mattino...Gli albori della storia di Lincoln Rhyme, la ricostruzione della sua immobilità, i primi “approcci” (per ora professionali) con Amelia Sachs, strappata al pattugliamento di strada e promossa, contro la sua volontà, a esaminatrice accorta della scena del crimine. Le figure gustose del ristretto staff del criminologo, dall'assistente personale Thom all'ispettore Lon Sellitto, passando per Dellray, scurissimo (di pelle) e altissimo agente FBI, e Mel Cooper, straordinario tecnico analista di prove.
    E il finale a sopresa, con il classico depistaggio alla Deaver: pensi di aver capito chi è il colpevole, ma quando tutto sembra coincidere, voltati perché il colpevole ce l'hai alle spalle!
    Vista l'esperienza con i romanzi successivi già letti, ero pronto al colpo di scena, ma non c'è stato niente da fare, Deaver mi ha fregato lo stesso....

    said on 

  • 4

    Thrillerone

    Super thriller americano pieno di indizi! Meglio la storia del finale. L'accoppiata Lincoln Rhyme e Amelia Sachs non è male.

    said on 

  • 3

    Il problema di molti thriller di autori americani, a mio modesto parere, è che non sono mai veramente originali (a livello stilistico intendo, per quanto riguarda le trame andrebbe fatto un altro discorso). Però Deaver scrive abbastanza bene -a parte qualche 'licenza poetica' che mi ha fatto acca ...continue

    Il problema di molti thriller di autori americani, a mio modesto parere, è che non sono mai veramente originali (a livello stilistico intendo, per quanto riguarda le trame andrebbe fatto un altro discorso). Però Deaver scrive abbastanza bene -a parte qualche 'licenza poetica' che mi ha fatto accapponare la pelle-, il tutto è scorrevole e per una lettura leggera va più che bene.

    said on 

Sorting by