Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Bonesetter's Daughter

By

Publisher: HarperCollins Publishers

4.0
(747)

Language:English | Number of Pages: 320 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , Italian , Catalan

Isbn-10: 0007107226 | Isbn-13: 9780007107223 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Paperback , Hardcover , Audio CD , Audio Cassette , Library Binding , School & Library Binding , Others , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like The Bonesetter's Daughter ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
LuLing Young is now in her eighties, and finally beginning to feel the effects of old age. Trying to hold on to the evaporating past, she begins to write down all that she can remember of her life as a girl in China. Meanwhile, her daughter Ruth, a ghostwriter for authors of self-help books, is losing the ability to speak up for herself in front of the man she lives with. LuLing can only look on, helpless: her prickly relationship with her daughter does not make it easy to discuss such matters. In turn, Ruth has begun to suspect that something is wrong with her mother: she says so many confusing and contradictory things. Ruth decides to move in with her ailing mother, and while tending to her discovers the story LuLing wrote in Chinese,of her tumultuous life growing up in a remote mountain village known as Immortal Heart. LuLing tells of the secrets passed along by her mute nursemaid, Precious Auntie; of a cave where dragon bones are mined and where Peking Man was discovered; of the crumbling ravine known as the End of the World, where Precious Auntie's bones lie, and of the curse that LuLing believes she released through betrayal. Like layers of sediment being removed, each page unfolds into an even greater mystery: Who was Precious Auntie, whose suicide changed the path of LuLing's life? Set in contemporary San Francisco and pre-war China, The Bonesetter's Daughter is an excavation of the human spirit. With great warmth and humour, Any Tan gives us a mesmerising story of a mother and daughter discovering together what they sharein their bones through history and heredity is priceless beyond measure.
Sorting by
  • 4

    La distanza

    Luling e Ruth.
    Madre e figlia.
    Due donne, due storie, due generazioni, due mondi diversi. Luling ha più di settant’anni, è nata in Cina, e dopo l’invasione giapponese precedente la Seconda Guerra mondiale, è stata costretta ad emigrare negli Stati Uniti, che non ha mai sentito fino in fondo come ...continue

    Luling e Ruth. Madre e figlia. Due donne, due storie, due generazioni, due mondi diversi. Luling ha più di settant’anni, è nata in Cina, e dopo l’invasione giapponese precedente la Seconda Guerra mondiale, è stata costretta ad emigrare negli Stati Uniti, che non ha mai sentito fino in fondo come la sua patria; Ruth, quarant’anni, è nata in America, e, fattezze a parte, tutto in lei, dalla mentalità alla lingua, riflette l’appartenenza americana. Quando Luling inizia a manifestare i sintomi del morbo di Alzheimer, quali fughe improvvise e perdite di memoria, Ruth riscopre e rispolvera un manoscritto in cinese che la madre in passato aveva scritto e che le aveva affidato e, incuriosita, decide di farlo tradurre in inglese, per fermare nel tempo le parole della madre, prima che sia troppo tardi. E ciò che scopre l’aiuterà a capire meglio quella donna difficile, distante, a tratti complessa ma in fondo affettuosa e piena di bene, che è stata Luling. “La figlia dell’aggiustaossa” è diviso in tre parti: nella prima conosciamo Ruth, il suo uomo, la sua vita tutta americana e il suo sgomento quando comprende ciò che sta per accadere alla madre. Lo stampo è quella di una narrazione piana ma capace di attirare il lettore il quale sente che sotto alla righe, c’è come una nebbia da dipanare, un mistero che deve essere scoperto, un sipario che deve essere calato. La seconda parte non è altro che il manoscritto di Luling: apprendiamo la vera storia della sua famiglia (compreso il nonno, che, nella miglior tradizione cinese era un’aggiustaossa, come dice il titolo) e impariamo a conoscere un po’ meglio il suo spirito difficile, e Ruth con noi. Lo stampo è più favolistico, quasi fantastico, forte anche di una serie di riferimenti alla cultura e alle leggende cinesi: apparentemente la parte più interessante, invece si è rivelata la più noiosa. Nella terza parte si torna al presente, con una resa dei conti e una maggiore consapevolezza di Ruth, la cui sensibilità viene notevolmente acuita. Ciò che colpisce, nel complesso, è la tenerezza con la quale, il personaggio di Luling (soprattutto la Luling anziana) viene dipinta: sembra una bimba in preda ai capricci, in realtà è una donna dal passato difficile, che ha forgiato in lei una grande forza interiore. Ma che ha anche costruito una sorta di muro nella comunicazione con gli altri, prima fra tutti la figlia, che sente tanto distante, quanto la figlia sente distante lei. Credo che la distanza, a livello comunicativo e metaforico, e il tentativo di arginarla, sia, alla base uno dei tanti temi del romanzo. Che Amy Tan sa trattare con una penna delicata. Insomma, da scoprire.

    said on 

  • 4

    作者非常擅於描述中國母女間的感情與衝突。種種只屬於母女間的內心掙扎與外在表現甚至對話都十分精準到位,我相信華人女性或多或少都會在這故事裡看到自己與母親或女兒的影子。

    said on 

  • 4

    La autora nos va descubriendo la vida de 3 generaciones de una familia china encarnadas en abuela, madre e hija, que es quien a la vez que nos cuenta su propia vida, va descubriendo quienes fueron realmente su madre y su abuela (autenticas desconocidas para ella al principio de la narración). Con ...continue

    La autora nos va descubriendo la vida de 3 generaciones de una familia china encarnadas en abuela, madre e hija, que es quien a la vez que nos cuenta su propia vida, va descubriendo quienes fueron realmente su madre y su abuela (autenticas desconocidas para ella al principio de la narración). Contado con un estilo muy fluido, la historia se lee muy bien, manteniendo siempre el interes por una narración, que no tiene picos de emoción altos, pero que de la misma forma, no presenta tampoco baches en su desarrollo. Es la segunda novela, que he leido de Amy Tang y en las dos me ha pasado lo mismo: la autora va desarrollando una historia, que no tiene grandes sorpresas ni efectos dramaticos, pero que está muy bien contada y que te hace seguir y seguir leyendo por ver qué pasa y sobre todo, por disfrutar de algo, más o menos interesante, pero muy bien contado.

    said on 

  • 4

    muy interesante, penetrar en otra cultur a con los ojos de una hija de emigrante y como entiende ella esa vicisitudes pasadas por su familia (una familia muy desgraciada)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    喜褔會作者的作品 藉由三代女性的故事 勾勒出時代背景下的母女心酸的故事 養兒方知父母恩 尤其是單親母親 身兼父職 除了身為女性的天性柔弱 另外得背負社會周圍的評價下把孩子拉拔長大
    作品內容分為三部份 首部由女兒lucy 為主角 看著老年痴呆的母親璐琳 一輩子嘮叨 處在同居人亞特和前妻二個女兒的家庭中 到底自己又算什麼角色 女人的天職若是母親 自己跟著亞特十年 沒有任何名份及子嗣 又算盡了什麼天職?
    第二部的主軸是璐琳 小時候 自己總是跟著保母寶姨吃睡 她羡慕妺妹高琳總能跟著母親同進退 祖傳家業是製墨世家 父親及叔叔們在北京開店 14歲那年 母親聽信媒人上門介紹 想為她找了地方上的富 ...continue

    喜褔會作者的作品 藉由三代女性的故事 勾勒出時代背景下的母女心酸的故事 養兒方知父母恩 尤其是單親母親 身兼父職 除了身為女性的天性柔弱 另外得背負社會周圍的評價下把孩子拉拔長大 作品內容分為三部份 首部由女兒lucy 為主角 看著老年痴呆的母親璐琳 一輩子嘮叨 處在同居人亞特和前妻二個女兒的家庭中 到底自己又算什麼角色 女人的天職若是母親 自己跟著亞特十年 沒有任何名份及子嗣 又算盡了什麼天職? 第二部的主軸是璐琳 小時候 自己總是跟著保母寶姨吃睡 她羡慕妺妹高琳總能跟著母親同進退 祖傳家業是製墨世家 父親及叔叔們在北京開店 14歲那年 母親聽信媒人上門介紹 想為她找了地方上的富貴人家張家為兒媳 不知為何寶姨以死相薦 並威脅成為陰魂跟著這個家 璐琳由寶姨的手稿才知道 這位保母是自己的母親 當年和父親成親之前是鎮上有名的接骨師女兒 張家覬覦寶姨的姿色揚言結不成親即報復 果然成親當天 張家打劫了成親的隊伍 殺死了寶姨的父親及未過門的丈夫 寶姨帶著身孕被劉家收留 以滾燙的墨汁燒毀了自己 自此成了半臉全毁無法出聲的醜女人 這也是為何寶姨以死阻止這門害死自己丈夫及父親的張家婚事 寶姨的屍體被丟入斷崖 死不瞑目的跟著這家人 家道自此中落 璐琳被送至孤兒院 輾轉流連的和高琳保持聯繫 直到她把機會讓給高琳去了美國她才被以依親的關係去了美國 嫁給了高琳丈夫的哥哥 生下了露絲 命運乖舛下 露絲4歲 父親車禍而亡 第三部主軸回到露絲 亞特終於體會到露絲無要求的付出 主動分擔露絲的責任 他找了老人院用了完美的理由說服璐琳搬進去 藉由翻譯母親的中文手稿 唐先生主動希望認識母親 二人也成了晚年佳偶

    said on 

  • 4

    Sono quasi due libri in uno: la storia di un rapporto difficile madre-figlia, a cavallo tra due culture, e quella di una famiglia cinese arcaica immersa in tradizioni così lontane da noi. Ma poi, sul finale, come due fili che si intrecciano, le storie si congiungono, si completano.
    "Ecco, se c'è ...continue

    Sono quasi due libri in uno: la storia di un rapporto difficile madre-figlia, a cavallo tra due culture, e quella di una famiglia cinese arcaica immersa in tradizioni così lontane da noi. Ma poi, sul finale, come due fili che si intrecciano, le storie si congiungono, si completano. "Ecco, se c'è una cosa che voglio, è sapere cosa si può volere".

    said on 

  • 5

    m'è piaciuto proprio assai

    era un pezzo che non leggevo un libro così bello, scritto bene, culturalmente interessante, emotivamente coinvolgente

    said on 

  • 4

    estremamente scorrevole, riprende alcuni temi del circolo della fortuna e della felicità, altro libro dell' autrice. stile abbastanza occidentalizzato, ve lo dico se, come me, non riuscite proprio a far pace con gli autori orientali in genere per la lentezza e quanto espresso dalla scrittura. qui ...continue

    estremamente scorrevole, riprende alcuni temi del circolo della fortuna e della felicità, altro libro dell' autrice. stile abbastanza occidentalizzato, ve lo dico se, come me, non riuscite proprio a far pace con gli autori orientali in genere per la lentezza e quanto espresso dalla scrittura. qui la storia parte da ruth, che vive la sua vita con una serie di metodi e limitazioni mentali abbastanza evidenti a tutti tranne a lei, e narra invece la storia di sua madre, nella cina rurale pre invasione giapponese e seconda guerra, chiarendo i comportamenti attuali dell' anziana signora, con una difficile storia alla spalle che ne hanno forgiato un ancor più difficile carattere. veramente godibile, consiglio approfondimento veloce su wiki per la questione dei bastoncini di inchiostro e le pietre da inchiostro, per capire meglio i ruoli lavorativi descritti che sono poco tracciati.

    said on 

  • 4

    Dopo aver affronato "i cento sensi segreti" devo dire che nemmeno questo libro mi ha delusa. Storia ambientata in una Cina d'altri tempi quando la magia e la superstizione la facevano da padroni, associate però ad una medicina tradizionale forse per certi versi più efficacie di molti nostri ritro ...continue

    Dopo aver affronato "i cento sensi segreti" devo dire che nemmeno questo libro mi ha delusa. Storia ambientata in una Cina d'altri tempi quando la magia e la superstizione la facevano da padroni, associate però ad una medicina tradizionale forse per certi versi più efficacie di molti nostri ritrovati chimici, il tutto contornato da una commovente storia famgliare. Anche in questo libro ritroviamo il tema dell'incontro/scontro fra oriente e occidente tanto caro a questa scrittrice cino-americana

    said on 

Sorting by