Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Book of Lost Books

An Incomplete History of All the Great Books You'll Never Read

By

Publisher: Random House

3.5
(133)

Language:English | Number of Pages: 368 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish

Isbn-10: 1400062977 | Isbn-13: 9781400062973 | Publish date: 

Also available as: Paperback , eBook

Category: History , Home & Gardening , Non-fiction

Do you like The Book of Lost Books ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In an age when deleted scenes from Adam Sandler movies are saved, it’s sobering to realize that some of the world’s greatest prose and poetry has gone missing. This witty, wry, and unique new book rectifies that wrong. Part detective story, part history lesson, part exposé, The Book of Lost Books is the first guide to literature’s what-ifs and never-weres.
In compulsively readable fashion, Stuart Kelly reveals details about tantalizing vanished works by the famous, the acclaimed, and the influential, from the time of cave drawings to the late twentieth century. Here are the true stories behind stories, poems, and plays that now exist only in imagination:

·Aristophanes’ Heracles, the Stage Manager was one of the playwright’s several spoofs that disappeared.
·Love’s Labours Won may have been a sequel to Shakespeare’s Love’s Labours Lost–or was it just an alternative title for The Taming of the Shrew?
·Jane Austen’s incomplete novel Sanditon, was a critique of hypochondriacs and cures started when the author was fatally ill.
·Nikolai Gogol burned the second half of Dead Souls after a religious conversion convinced him that literature was paganism.
·Some of the thousand pages of William Burroughs’s original Naked Lunch were stolen and sold on the street by Algerian street boys.
·Sylvia Plath’s widower, Ted Hughes, claimed that the 130 pages of her second novel, perhaps based on their marriage, were lost after her death.

Whether destroyed (Socrates’ versions of Aesop’s Fables), misplaced (Malcolm Lowry’s Ultramarine was pinched from his publisher’s car), interrupted by the author’s death (Robert Louis Stevenson’s Weir of Hermiston), or simply never begun (Vladimir Nabokov’s Speak, America, a second volume of his memoirs), these missing links create a history of literature for a parallel world. Civilized and satirical, erudite yet accessible, The Book of Lost Books is itself a find.
Sorting by
  • 4

    Le poesie di Saffo si sono sbriciolate nel tempo. L'unica collezione completa delle opere di Eschilo (mai copiata per renderla più preziosa!) andò incenerita con la biblioteca di Alessandria (me ne compiaccio un pochino, odiavo tradurre Eschilo). Le memorie di Byron così come l'ultimo romanzo di ...continue

    Le poesie di Saffo si sono sbriciolate nel tempo. L'unica collezione completa delle opere di Eschilo (mai copiata per renderla più preziosa!) andò incenerita con la biblioteca di Alessandria (me ne compiaccio un pochino, odiavo tradurre Eschilo). Le memorie di Byron così come l'ultimo romanzo di Sylvia Plath furono distrutti da consorti spaventati/indignati/scandalizzati.
    Questa raccolta di fantasmi letterari elenca inoltre una serie di scrittori che conosco poco o niente (John Donne, Laurence Sterne, Robert Fergusson), pertanto il rimpianto per la loro perdita è nullo.
    E' la conclusione di questo libro che, alla fine, conta: "Il papiro e il cd, il codice e la pagina web: l'ingenuità umana si sforza, non solo di trovare un supporto permanente per la sua cultura, ma anche di recuperare quanto è stato fissato su materiali più fragini. E' una battaglia che non possiamo vincere. [...] La perdita non è un'anomalia, una deviazione, un'eccezione. E' la norma."
    La seconda legge della termodinamica non perdona.

    said on 

  • 4

    dal blog Giramenti

    Edito da Rizzoli e uscito in Italia nel 2006 – con traduzione di Roberta Zuppet –, reperirlo non è stato semplice. Il volume l’ho acquistato nuovo – nonostante la mia nota preferenza per i testi usati –, ma Ibs si è presa un certo agio per scovarmelo e spedirmelo. Cosa che, a dire il vero, ha aum ...continue

    Edito da Rizzoli e uscito in Italia nel 2006 – con traduzione di Roberta Zuppet –, reperirlo non è stato semplice. Il volume l’ho acquistato nuovo – nonostante la mia nota preferenza per i testi usati –, ma Ibs si è presa un certo agio per scovarmelo e spedirmelo. Cosa che, a dire il vero, ha aumentato la mia smania di leggerlo.

    SEGUE su http://gaialodovica.wordpress.com/2013/04/01/il-libro-dei-libri-perduti-di-stuart-kelly/

    said on 

  • 0

    Una summa di ciò che è andato perso nella letteratura mondiale, dai manoscritti volutamente bruciati fino alle opere trafugate, perse in incendi, terremoti o semplici deliri della mente. Dal classicissimo omero fino a poeti e scrittori dei giorni nostri, "Il libro dei libri perduti" ci fa venire ...continue

    Una summa di ciò che è andato perso nella letteratura mondiale, dai manoscritti volutamente bruciati fino alle opere trafugate, perse in incendi, terremoti o semplici deliri della mente. Dal classicissimo omero fino a poeti e scrittori dei giorni nostri, "Il libro dei libri perduti" ci fa venire l'acquolina in bocca per libri che non leggeremo mai (alcuni perché non furono mai scritti) e che forse avrebbero potuto cambiare le sorti della letteratura o almeno di qualche scrittore.
    Consigliato a tutti i bibliofili.

    said on 

  • 5

    Interessantissimo, ma lascia un po' l'amaro in bocca per quanto è stato perso (a voler essere precisini... ci sono alcune lacune :P).

    said on 

  • 4

    Dopo averci impiegato un'eternità a finire questo libro, posso dire che mi è piaciuto. A metà tra una storia della letteratura universale e una storia della letteratura come poteva essere, l'autore ci racconta di libri andati persi o mai scritti.

    said on 

  • 5

    Il libro dei libri perduti

    Una rassegna di alcuni romanzi che, per fortuna o sfortuna (ma quello lo decide il lettore), non leggeremo mai.
    Si inizia con l'incendio alla Biblioteca di Alessandria che ha bruciato probabilmente la maggior parte della cultura classica dell'antichità per finire con i giorni nostri, dove G ...continue

    Una rassegna di alcuni romanzi che, per fortuna o sfortuna (ma quello lo decide il lettore), non leggeremo mai.
    Si inizia con l'incendio alla Biblioteca di Alessandria che ha bruciato probabilmente la maggior parte della cultura classica dell'antichità per finire con i giorni nostri, dove Gogol ha addirittura bruciato le sue opere...

    said on 

  • 1

    Già il sottotitolo avrebbe dovuto mettermi in guardia: "Storia dei capolavori della letteratura che non leggerete mai"; ma come si possono considerare dei libri come capolavori, a prescindere da tutto e specialmente dal fatto certo non indifferente che sono andati perduti?!
    Comunque tra tan ...continue

    Già il sottotitolo avrebbe dovuto mettermi in guardia: "Storia dei capolavori della letteratura che non leggerete mai"; ma come si possono considerare dei libri come capolavori, a prescindere da tutto e specialmente dal fatto certo non indifferente che sono andati perduti?!
    Comunque tra tanti libri perduti, è un vero peccato che non sia andato perso anche questo che di affascinante ha solo il titolo!

    said on 

  • 4

    Leggendo i primi capitoli di questo libro sono stata catapultata indietro nel tempo, fino ai primi anni del liceo classico, quando iniziavo a studiare greco e latino e la relativa letteratura. Ed è stato un viaggio davvero piacevole! (anche perchè credere di avere di nuovo 16 anni non è niente ma ...continue

    Leggendo i primi capitoli di questo libro sono stata catapultata indietro nel tempo, fino ai primi anni del liceo classico, quando iniziavo a studiare greco e latino e la relativa letteratura. Ed è stato un viaggio davvero piacevole! (anche perchè credere di avere di nuovo 16 anni non è niente male =P)
    Nel complesso, dicevo, è davvero un libro interessante che racconta di quei capolavori della letteratura che, per diversi motivi, sono spariti per sempre. O forse sono solo impolverati in qualche antro, nell'attesa che qualcuno li riscopra...

    said on 

Sorting by