Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Broker

By

Publisher: RH Audio

3.4
(1911)

Language:English | Number of Pages: | Format: Audio CD | In other languages: (other languages) Spanish , German , Italian , French , Dutch , Catalan , Swedish

Isbn-10: 0739316478 | Isbn-13: 9780739316474 | Publish date:  | Edition Unabridged

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback , Audio Cassette , Paperback , Softcover and Stapled , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , Law , Mystery & Thrillers

Do you like The Broker ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    Bella l'ambientazione italiana, peccano che di azione in questo thriller ce ne sia poca. Tra passeggiate, pranzi e lezioni di italiano a Bologna succede ben poco; la storia decolla solo quando il ...continue

    Bella l'ambientazione italiana, peccano che di azione in questo thriller ce ne sia poca. Tra passeggiate, pranzi e lezioni di italiano a Bologna succede ben poco; la storia decolla solo quando il protagonista decide di tornarsene a casa e finalmente Grisham fa il suo mestiere solo che ormai il libro è finito. Mi aspettavo di più...

    said on 

  • 4

    Lento con brio

    Grisham ormai mi ha abituato ad inizi calmi, ricchi di dettagli, in cui i personaggi emergono pian piano. Ho trovato questo romanzo piacevole, anche se non si legge tutto d'un fiato. I particolari ...continue

    Grisham ormai mi ha abituato ad inizi calmi, ricchi di dettagli, in cui i personaggi emergono pian piano. Ho trovato questo romanzo piacevole, anche se non si legge tutto d'un fiato. I particolari che vengono riferiti, alle volte mi distraevano, facendomi perdere il filo della storia. Rimane comunque una storia ben scritta e ricca di accadimenti e di sorprese, fino ad un finale che mi immaginavo più complicato di quanto invece non sia stato. Grisham avrà sempre uno spazio tutto suo nella mia libreria.

    said on 

  • 1

    colpa mia

    che mi ostino ancora a leggere Grisham. L'ennesimo libro che non decolla, non appassiona, si trascina stancamente verso un finale che arriva e lascia con un solo interrogativo: "e quindi?". Da ...continue

    che mi ostino ancora a leggere Grisham. L'ennesimo libro che non decolla, non appassiona, si trascina stancamente verso un finale che arriva e lascia con un solo interrogativo: "e quindi?". Da evitare.

    said on 

  • 2

    Una piccola delusione

    Il libro di Grisham sembra scritto in maniera svogliata. Approssimativa la parte tecnologica. L'Italia descritta nel libro è la visione del turista americano: ristoranti, monumenti, bar etc. La ...continue

    Il libro di Grisham sembra scritto in maniera svogliata. Approssimativa la parte tecnologica. L'Italia descritta nel libro è la visione del turista americano: ristoranti, monumenti, bar etc. La quantità del caffè bevuta dal protagonista è esagerata, roba da rimanere sveglio per qualche giorno. Alla fine sembra un libro scritto per obbligo di contratto finendo per fare il compitino e niente di più

    said on 

  • 3

    Tanto caffè da stare svegli per giorni...

    Grisham ha evidentemente scritto questo buon libro per i suoi amici italiani, oltre ad omaggiare l'Italia, di cui ama tutto ciò che la riguarda, come dice lui, specialmente la cucina e monumenti. La ...continue

    Grisham ha evidentemente scritto questo buon libro per i suoi amici italiani, oltre ad omaggiare l'Italia, di cui ama tutto ciò che la riguarda, come dice lui, specialmente la cucina e monumenti. La storia è semplice e lineare, al limite della banalità. Nei capitoli "italiani", in sostanza, c'è soltanto il trittico ripetuto camminata-bar-ristorante, inframmezzato da piccole parti di lezioni Italiano/Inglese per negati.

    Piccola curiosità: e' piuttosto ricorrente l'uso del caffè, in ogni due-tre pagine non ricordo se il protagonista si sia risparmiato una tazza fumante - con tutto quel caffè mi stupisco che non sia stato sveglio come un grillo. :-)

    said on