The Chronicles of Narnia: Boxed Set

By

Publisher: Zondervan

3.7
(6751)

Language: English | Number of Pages: | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , Italian , Portuguese , Spanish , Dutch

Isbn-10: 0064405370 | Isbn-13: 9780064405379 | Publish date:  | Edition Boxed

Also available as: Audio CD , Hardcover , Audio Cassette , Others , Softcover and Stapled , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like The Chronicles of Narnia: Boxed Set ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Collection includes all seven novels in the series.
Sorting by
  • 3

    Prima premessa: che nessuno mi faccia mai più un paragone con "Il signore degli anelli" di cui non è neanche lontana ombra.
    Detto ciò, devo dire che, dopo un primo tentativo anni fa andato a vuoto, so ...continue

    Prima premessa: che nessuno mi faccia mai più un paragone con "Il signore degli anelli" di cui non è neanche lontana ombra.
    Detto ciò, devo dire che, dopo un primo tentativo anni fa andato a vuoto, sono riuscita a terminarlo e non mi è neanche dispiaciuto, pur trovandolo estremamente elementare.
    Ho preferito gli ultimi libri rispetto ai primi tre (che di solito so invece incontrare i favori dei lettori), anche se la simbologia religiosa è veramente troppo ingombrante in tutta la serie.
    Insomma, si lascia leggere. Ma non è fondamentale.
    Interessante il saggio finale sulla letteratura per ragazzi.

    said on 

  • 0

    In lettura

    1) Il nipote del mago: 3* (lettura 31/07/2016)
    2) Il leone, la strega e l'armadio
    3) Il cavallo e il ragazzo
    4) Il principe Caspian
    5) Il viaggio del veliero
    6) La sedia d'argento
    7) L'ultima battagli ...continue

    1) Il nipote del mago: 3* (lettura 31/07/2016)
    2) Il leone, la strega e l'armadio
    3) Il cavallo e il ragazzo
    4) Il principe Caspian
    5) Il viaggio del veliero
    6) La sedia d'argento
    7) L'ultima battaglia

    said on 

  • 4

    So che non bisogna giudicare un libro dalla copertina, ma questa edizione delle Cronache è davvero fantastica e mi sembrava d'obbligo sottolinearlo.
    Per quanto riguarda il libro in generale, l'ho trov ...continue

    So che non bisogna giudicare un libro dalla copertina, ma questa edizione delle Cronache è davvero fantastica e mi sembrava d'obbligo sottolinearlo.
    Per quanto riguarda il libro in generale, l'ho trovato davvero molto bello, un po' lento in alcune parti e non nascondo che c'è stato un punto in cui non vedevo l'ora di finirlo, ma quando stavo per perdere le speranze mi ha stupito con un finale davvero entusiasmante.
    Un ottimo libro per bambini che anche gli adulti possono apprezzare

    said on 

  • 3

    Quella che è finita ieri sera era la mia seconda lettura della saga e devo dire che la ricordavo meravigliosa ma, evidentemente, a 15 anni avevo metri di valutazione diversi. In particolare, non ricor ...continue

    Quella che è finita ieri sera era la mia seconda lettura della saga e devo dire che la ricordavo meravigliosa ma, evidentemente, a 15 anni avevo metri di valutazione diversi. In particolare, non ricordavo per niente gli influssi cristiani e li ho trovati decisamente pesanti, sopratutto nell'ultimo libro, la cui conclusione mi ha lasciata a dir poco perplessa. Tre stelle perché l'ultimo racconto, a cui darei una stella, fa media con "Il leone, la strega e l'armadio" a cui darei almeno 4 stelle. Gli altri racconti sono accettabili, non c'è un grande spessore narrativo ma, tenendo conto che sono per ragazzi, sono scorrevoli e anche piacevoli in alcuni punti (sempre cercando di non fare troppo caso al tono da catechismo che a volte emerge). Trovo che ci siano fantasy nettamente migliori ma che gli amanti del genere non possano ignorare questa saga.

    said on 

  • 2

    molto scorrevole e ben scritto, e' proprio un libro per bambini. la componente fantasy (magie, mostri) mi ha dato molto fastidio, buona e ben fatta la componente cristiana dei contenuti.

    said on 

  • 3

    Letto. Finalmente ci sono riuscita anche io, erano anni che mi dicevo che dovevo leggerlo - generalmente dopo aver visto il primo film- e alla fine ci sono riuscita. E ho letto il mattone - metaforico ...continue

    Letto. Finalmente ci sono riuscita anche io, erano anni che mi dicevo che dovevo leggerlo - generalmente dopo aver visto il primo film- e alla fine ci sono riuscita. E ho letto il mattone - metaforico- un racconto dietro l'altro.
    In generale ha un suo perchè, anche se ci sono stati dei momenti in cui "perchè?!" me lo sono chiesta io, soprattutto quando avrebbe potuto approfondire certi aspetti (narrativamente più importanti) invece che infilarci dentro storie di personaggi nuovi e poi mai più considerati - vedi il ragazzo e il cavallo.
    In linea generale rimane una lettura carina, anche se "infantile" per certi aspetti, che mi ha fatto correre a casa per leggere il capitolo successivo molte più volte di quelle in cui ho pensato di saltarne uno.
    Per quanto riguarda il richiamo religioso, molto sottolineato da alcuni lettori, non l'ho trovato poi così invadente, sebbene palese.

    Le sue 3 stelline se le merita tutte.

    said on 

  • 4

    Come libro per ragazzi posso dire che sia magnifico, quando l'ho letto iversi anni fa l'avevo trovato scorrevole, avvincente e per nulla banale. Il ciclo 7 forse è la parte migliore. Come libro per ad ...continue

    Come libro per ragazzi posso dire che sia magnifico, quando l'ho letto iversi anni fa l'avevo trovato scorrevole, avvincente e per nulla banale. Il ciclo 7 forse è la parte migliore. Come libro per adulti a dir il vero non saprei, forse dovrei rileggerlo.

    said on 

  • 1

    1 Apr 2016: sono a pagina 900.. ma che noia che barba che barba che noia ... che noia che barba che barba che noia .. Solo per lettori imberbi (ma forse neanche).. magari cambio idea (dubito)... resta ...continue

    1 Apr 2016: sono a pagina 900.. ma che noia che barba che barba che noia ... che noia che barba che barba che noia .. Solo per lettori imberbi (ma forse neanche).. magari cambio idea (dubito)... restano solo 250 pagine... ma non sono sicuro di arrivare al traguardo..

    18 Apr 2016: spossato ed esausto sono arrivato in fondo dopo 100 giorni di sofferenza ....e non bastano 10 pagine finali su 1167 per cambiare opinione... certo traspare l'allegoria e certi messaggi sono chiari, ma lasciamo perdere e dedichiamoci ad altre letture per carità (JRR Tolkien oppure meglio ancora la trilogia di Philip Pullman se vogliamo restare in tema fantasy).

    said on 

  • 2

    Buonanotte a tutti!

    Lo ammetto, mi sono avvicinata a questo libro solo per l’uscita del film (che poi, vista la delusione della lettura, mi sono rifiutata di vedere).
    E mi sono pure vergognata perché C. S. Lewis è uno de ...continue

    Lo ammetto, mi sono avvicinata a questo libro solo per l’uscita del film (che poi, vista la delusione della lettura, mi sono rifiutata di vedere).
    E mi sono pure vergognata perché C. S. Lewis è uno dei padri del fantasy e io l’avevo sempre ignorato! Che dire? Avrei fatto meglio a seguire il mio istinto!
    Questo libro è banale, pesante, lento e no, non è riuscito a conquistarmi, per niente! Protagonisti odiosi, narrazzione troppo semplice, invece di incantarmi mi ha solo irritato!
    Adatto, forse e neanche tanto, ad un pubblico giovanissimo.
    Unico lato positivo: concilia perfettamente il sonno!
    XD

    said on 

  • 4

    A tempo debito

    Penso sia giusto ricollocarlo tra la letteratura per bambini e ragazzi dove è stato pensato. Il confronto con Tolkien è sleale: nei loro mondi cercavano e costruivano cose e valori completamente diver ...continue

    Penso sia giusto ricollocarlo tra la letteratura per bambini e ragazzi dove è stato pensato. Il confronto con Tolkien è sleale: nei loro mondi cercavano e costruivano cose e valori completamente diversi. Qui non c'è tensione epica ma un mondo di fiaba dove basta comportarsi bene ed essere leali; i protagonisti sono ragazzini che crescono, non guerrieri scelti dal destino.
    L'intento catechistico è evidente e non mi sembra un prezzo eccessivo per sognare un mondo dove parlare con gli animali, dove si aggirano creature fantastiche e gentili e si può sempre ricorrere all'aiuto dall'alto, dove si può scivolare all'improvviso per avere una doppia vita fatta di avventure all'aria aperta che misteriosamente non toglie nulla alla vita reale.

    said on 

Sorting by