Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Claiming of Sleeping Beauty

By ,

Publisher: Dutton Adult

3.2
(72)

Language:English | Number of Pages: | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish

Isbn-10: 0525242198 | Isbn-13: 9780525242192 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Audio Cassette , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Claiming of Sleeping Beauty ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Rice writing as A. N. Roquelaure.

In the traditional folk tale "Sleeping Beauty," the spell cast upon the lovely young princess and everyone in her castle can only be broken by the kiss of a Prince. Anne Rice's retelling of the Beauty story probes the unspoken implications of this lush, suggestive tale by exploring its undeniable connection to sexual desire.
Sorting by
  • 2

    Un país de pesadilla para todos menos para la bella durmiente que disfruta de golpes, violaciones, y abusos con total deleite y dependencia, de tal forma que todo aquel que vive en ese mundo termina chalado sin remedio, como la autora que lo ha escrito.

    said on 

  • 1

    Un porno di serie B

    Non ho altre parole per descriverlo e dovo dire che ci ho pensato un po' prima di decidere se segnalare o meno di aver letto questa schifezza.
    il fatto che la Rice ha usato uno pseudonimo mi fa quasi pensare che se ne vergogni lei stessa.
    Tra l'altro il titolo è piuttosto fuorviante. ...continue

    Non ho altre parole per descriverlo e dovo dire che ci ho pensato un po' prima di decidere se segnalare o meno di aver letto questa schifezza.
    il fatto che la Rice ha usato uno pseudonimo mi fa quasi pensare che se ne vergogni lei stessa.
    Tra l'altro il titolo è piuttosto fuorviante. Uno si aspetta il seguito della celebre favola, ma in realtà l'unico elemento è una giovinetta addormentata da 100 anni, il nome è diverso, il seguito pure.
    Ma, al di là di questo, è proprio squallido tutto il libro. Trama assente, descrizioni rozze al limite del volgare, linguaggio poverissimo e un catalogo ampio di perversioni e manie sessuali. prima fra tutti quello di sculacciare a sangue i giovinetti.
    Poi, vogliamo parlare anche di questo? Si dice chiaramente che Bella ha 15-16 anni e lo stesso dicasi degli altri principi e principesse prigionieri. Passino le scene con il principe-padrone, che ha 18 anni, ma la regina? Gli altri nobili? Sono persone adulte e, fino a prova contraria, in questo caso si tratta di pedofilia.
    Davvero, davvero, squallido.

    said on 

  • 2

    Da sempre poco amante dello stile pesante e pretenzioso di Anne Rice, con questo libro che persino lei si vergogna di aver scritto come suggeriva l'uso di uno pseudonimo al tempo in cui lo lessi io, avrei materiale per una critica al vetriolo lunga come la Treccani. Ma preferisco le sfide quindi ...continue

    Da sempre poco amante dello stile pesante e pretenzioso di Anne Rice, con questo libro che persino lei si vergogna di aver scritto come suggeriva l'uso di uno pseudonimo al tempo in cui lo lessi io, avrei materiale per una critica al vetriolo lunga come la Treccani. Ma preferisco le sfide quindi mi terrò molto sul vago riservando l'astio vero per altri tomi.

    UNA PREMESSA: Non sono una bigotta e non mi disturbano le tematiche di sesso anche estreme (anzi, spesso e volentieri ci sguazzo come un paperotto). Non sono una grande estimatrice della melassa marchio Disney (cosa che non mi impedisce di amare gran parte dei suoi lungometraggi). Amo le favole, quelle classiche e trucide, quelle in cui la bella di turno non perdona chi le ha fatto del male ma minimo minimo fa spellare vivi tutti coloro che l'hanno osteggiata, e sono felice quando mi si ripropone una rivisitazione più adulta e morbosa di queste (vedi Ludwig di Kaori Yuki).

    Ma un conto è ricostruire una fiaba anche con la sua brava dose di sesso e temi scabrosi, un'altra tutta diversa è costruirci sopra un porno inutile, ripetitivo e noioso persino per i cultori del genere, e scomodare dei poveri personaggi che non davano fastidio a nessuno. Perchè che motivo c'era di disturbare la povera Rosaspina e il suo principe, tranne il desiderio dell'autrice di scrivere un'enorme fan fiction per adolescenti curiosi?

    Se avessi voluto vedere del sadomaso demenziale da film porno in chiave favolistica avrei affittato un film di John Holmes: avrei perso meno tempo, avrei avuto la mia parte di magia miracolosa e almeno se ne sarebbe beata la vista. Letto come e book vorrei farmelo regalare in versione cartacea solo per avere sempre una lettura divertente sottomano quando mi sento giù, o da usare come monito per un'amica appassionata dei vampiri della Rice quando mi sentirò malvagia!

    IMPORTANTE: Per qualche tempo il tempo dedicato alle recensioni su anobii sarà impiegato per la stesura di un capolavoro letterario sulla falsariga di questo: una storia in cui Biancaneve non verrà avvelenata dal morso dato a una mela ma con una banana infilata là dove il sol non batte. Ne guadagnerà lo spettacolo.

    said on 

  • 4

    En esta novela más que erótica, Anne Rice reformula el cuento de la Bella durmiente en una extensa historia de varios tomos donde la protagonista, interactúa con muchos otros personajes hasta descubrir el amor en su príncipe...

    said on 

  • 2

    Due stelline a questo libro solo per rispetto a tutto il lavoro letterario di questa grande autrice. Leggere The claiming of sleeping beauty, per me che sono una grande fan della Rice e del suo stile magistrale che non perde mai un colpo, non è stato affatto piacevole.
    La storia è quasi nau ...continue

    Due stelline a questo libro solo per rispetto a tutto il lavoro letterario di questa grande autrice. Leggere The claiming of sleeping beauty, per me che sono una grande fan della Rice e del suo stile magistrale che non perde mai un colpo, non è stato affatto piacevole.
    La storia è quasi nauseante, piena zeppa di descrizioni sessuali che ti fanno correre un brivido lungo la schiena per il disgusto. La favola della bella addormentata viene completamente snaturata per fare posto alla descrizione della schiavitù sessuale di questa ragazza. Una storia di sottomissione che si conclude con un piccolo riscatto che comunque non riesce a togliere il gusto dell'amaro in bocca.
    Decisamente una Rice nella sua forma peggiore.

    said on