Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Closed Circle

By

Publisher: Viking

3.9
(2935)

Language:English | Number of Pages: 288 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , German , French , Finnish , Spanish

Isbn-10: 0670892556 | Isbn-13: 9780670892556 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio CD , Audio Cassette , Others , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like The Closed Circle ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Set against the backdrop of the Millenium celebrations and Britain's increasingly compromised role in America's 'war against terrorism', The Closed Circle lifts the lid on an era in which politics and presentation, ideology and the media have become virtually indistinguishable. Darkly comic, hugely engaging, and compulsively readable, it is the much-anticipated follow-up to Jonathan Coe's bestselling novel The Rotters' Club, and reintroduces us to the characters first encountered in that book. But whereas The Rotters' Club was a novel of innocence, The Closed Circle is its opposite: a novel of experience.
Sorting by
  • 4

    La ciclicità della storia

    Ho sempre scritto che amo Coe per il suo talento nel'intrecciare storie pubbliche e private. In questo libro ci riesce ancora una volta. Mi sono innamorato dei personaggi conosciuti in La banda dei brocchi e diventati adulti, la storia continua, si ripete, come in un ciclo, e ci chiude. Quando un ...continue

    Ho sempre scritto che amo Coe per il suo talento nel'intrecciare storie pubbliche e private. In questo libro ci riesce ancora una volta. Mi sono innamorato dei personaggi conosciuti in La banda dei brocchi e diventati adulti, la storia continua, si ripete, come in un ciclo, e ci chiude. Quando un'opera è così ben progettata non può non lasciare una nota positiva nel lettore.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Il circolo si chiude

    "La banda dei brocchi" è migliore. Questa è stata una lettura molto gradevole, a tratti seria, a tratti (brevi) più comica, nel complesso amara, ma non potrei dire che mi abbia effettivamente lasciato qualcosa. Credo che tra qualche anno potrei dimenticare di averlo letto.
    Rimane comunque u ...continue

    "La banda dei brocchi" è migliore. Questa è stata una lettura molto gradevole, a tratti seria, a tratti (brevi) più comica, nel complesso amara, ma non potrei dire che mi abbia effettivamente lasciato qualcosa. Credo che tra qualche anno potrei dimenticare di averlo letto.
    Rimane comunque un bel secondo capitolo per Ben, Doug, Claire e tutti gli altri (e i personaggi femminili mi sono piaciuti molto di più, qui), che permette di concludere quello che era rimasto in sospeso nel primo. E forse è stato proprio questo che non mi ha convinta: vedere personaggi che avevo trovato ragazzi, con il futuro di fronte a sé, venire a contatto con il mondo vero e le sue inevitabili delusioni. Credo che sia quello che spesso accade quando si cresce - purtroppo; ma non ho trovato niente di più, e mi è dispiaciuto.
    E poi, diciamocelo: si capiva subito chi fosse Malvina!

    said on 

  • 4

    Coe riprende i personaggi de "la banda dei brocchi" a vent'anni di distanza (come Dumas): alcuni destini si compiono, alcuni nodi si sciolgono, si chiariscono dei misteri; alcune persone non sono cambiate e altre sono cambiate troppo. Libro riuscito anche perché descrivere gli anni '90 e gli albo ...continue

    Coe riprende i personaggi de "la banda dei brocchi" a vent'anni di distanza (come Dumas): alcuni destini si compiono, alcuni nodi si sciolgono, si chiariscono dei misteri; alcune persone non sono cambiate e altre sono cambiate troppo. Libro riuscito anche perché descrivere gli anni '90 e gli albori del XXI secolo, lo sospetto, è ben più difficile che descrivere i '70, in GB come in Italia del resto: più ambiguità e zone grigie, più ipocrisia e menzogna, una violenza più carsica e a volte remota ma non meno devastante.

    said on 

  • 4

    28! Si, forse i capitoli del primo libro eran 28.. 27! Eh, no! è un conto alla rovescia!!
    Questo è solo il primo colpo di scena di ‘Circolo chiuso’, il geniale romanzo di Coe, che si propone come chiusura di un cerchio creato con la ‘Banda dei brocchi’ e che si chiude quindi con la medesima ...continue

    28! Si, forse i capitoli del primo libro eran 28.. 27! Eh, no! è un conto alla rovescia!!
    Questo è solo il primo colpo di scena di ‘Circolo chiuso’, il geniale romanzo di Coe, che si propone come chiusura di un cerchio creato con la ‘Banda dei brocchi’ e che si chiude quindi con la medesima scena dell’inizio di questo.
    Son passati vent’anni ed il nostro occhio finisce nuovamente su quei protagonisti, cosi uguali e cosi diversi, di un Regno Unito ormai entrato nel nuovo millennio…
    Sogni, desideri ed ambizioni di giovani studenti si trasformano, qui, in vicende e constatazioni (diametralmente opposte alle aspettative iniziali del lettore) che rendono questo libro un condensato di colpi di scena.. e al termine della lettura non può non insinuarsi un interrogativo: 'che ne sarà di noi?!?'

    said on 

  • 4

    e 1/2

    Il libro finisce con le stesse persone che, dialogando fra loro lo stesso giorno nello stesso ristorante, avevano dato inizio a La banda dei brocchi.
    Praticamente un cerchio perfetto, leggi il primo e ti fai un'idea della situazione, poi il secondo ti sorprende ribaltandola, ma la st ...continue

    Il libro finisce con le stesse persone che, dialogando fra loro lo stesso giorno nello stesso ristorante, avevano dato inizio a La banda dei brocchi.
    Praticamente un cerchio perfetto, leggi il primo e ti fai un'idea della situazione, poi il secondo ti sorprende ribaltandola, ma la storia è sempre la stessa. Persino il titolo cambia di significato con l'avanzare della lettura, Coe è un illusionista strabiliante.
    La banda dei brocchi e Circolo chiuso sono due libri bellissimi e imperdibili anche presi singolarmente, ma perché la magia si compia vanno letti assolutamente nell'ordine in cui sono stati creati.

    said on 

  • 4

    Buena secuela

    Continuación de la genial novela de Coe "El club de los canallas". Sin llegar al nivel de fascinación de aquella, "EL circulo cerrado" sigue la historia de los 4 de canallas del primer libro pero en boca de sus descendientes. Se ha pasado de las revueltas sociales de los 70 al laborismo de Tony B ...continue

    Continuación de la genial novela de Coe "El club de los canallas". Sin llegar al nivel de fascinación de aquella, "EL circulo cerrado" sigue la historia de los 4 de canallas del primer libro pero en boca de sus descendientes. Se ha pasado de las revueltas sociales de los 70 al laborismo de Tony Blair y muestra las secuelas que el terrorismo dejó en la sociedad británica. Las historias personales, sin llegar al magnetismo que irradiaban en la primera parte, son lo mejor de una novela altamente recomendable, pero que debe ser leída tras su precuela.

    said on 

  • 4

    cerchi che si chiudono

    Titolo perfetto per un libro che ci racconta lo sviluppo, 20 anni dopo, dei personaggi della "Banda dei brocchi". Coe scrive magnificamente, non c'è che dire, ma forse esagera un po' con i colpi di scena e gli intrecci di trame e vite.
    Rimane un buon libro, dove si resta delusi o sorpresi d ...continue

    Titolo perfetto per un libro che ci racconta lo sviluppo, 20 anni dopo, dei personaggi della "Banda dei brocchi". Coe scrive magnificamente, non c'è che dire, ma forse esagera un po' con i colpi di scena e gli intrecci di trame e vite.
    Rimane un buon libro, dove si resta delusi o sorpresi dalla svolta nelle vite dei ragazzini conosciuti al liceo: Benjamin, l'eterna promessa; Doug, il mio preferito; Louis, un po' ai margini; Philip, fedele alla linea; Paul, emblema del neolaburismo.
    Lo consiglio a chi ha letto "La banda dei brocchi", per togliersi lo sfizio di sapere come va a finire.

    said on 

  • 4

    Non è brillante come il precedente, ma i personnaggi rimangono interessanti e ben descritti, l'ambientazione è più che realistica e la trama avvincente. Mi piaci Joe!

    said on 

  • 5

    Nonostante qualche scivolone nella parte finale della "sceneggiatura", rimane un capolavoro di costruzione stilistica e di compenetrazione nella storia inglese degli ultimi 40 anni. Da leggere assolutamente di seguito a "La banda dei brocchi", poiché i due romanzi sono in realtà il primo e il sec ...continue

    Nonostante qualche scivolone nella parte finale della "sceneggiatura", rimane un capolavoro di costruzione stilistica e di compenetrazione nella storia inglese degli ultimi 40 anni. Da leggere assolutamente di seguito a "La banda dei brocchi", poiché i due romanzi sono in realtà il primo e il secondo capitolo di un unico racconto.

    said on 

Sorting by