Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Confessions of Max Tivoli

By

Publisher: Recorded Books

4.0
(389)

Language:English | Number of Pages: | Format: Audio CD | In other languages: (other languages) German , Italian , Spanish , Czech

Isbn-10: 1402573685 | Isbn-13: 9781402573682 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Confessions of Max Tivoli ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Today Show Book Club Pick

An extraordinarily haunting love story told in the voice of a man who appears to age backwards

We are each the love of someone's life.

So begins The Confessions of Max Tivoli, a heartbreaking love story with a narrator like no other. At his birth, Max's father declares him a "nisse," a creature of Danish myth, as his baby son has the external physical appearance of an old, dying creature. Max grows older like any child, but his physical age appears to go backward--on the outside a very old man, but inside still a fearful child.

The story is told in three acts. First, young Max falls in love with a neighborhood girl, Alice, who ages as normally as any of us. Max, of course, does not; as a young man, he has an older man's body. But his curse is also his blessing: as he gets older, his body grows younger, so each successive time he finds his Alice, she does not recognize him. She takes him for a stranger, and Max is given another chance at love.

Set against the historical backdrop of San Francisco at the turn of the twentieth century, Max's life and confessions question the very nature of time, of appearance and reality, and of love itself. A beautiful and daring feat of the imagination, The Confessions of Max Tivoli reveals the world through the eyes of a "monster," a being who confounds the very certainties by which we live and in doing so embodies in extremis what it means to be human.
Sorting by
  • 5

    Greer è senz'altro il maestro dei colpi di scena! In questo romanzo ci sono sorprese ad ogni angolo...i personaggi sono tratteggiati molto bene e la loro psicologia è fantastica! Amori di una vita rincorsi negli anni, amicizie profonde più degli amori e un micidiale scherzo del tempo...assolutame ...continue

    Greer è senz'altro il maestro dei colpi di scena! In questo romanzo ci sono sorprese ad ogni angolo...i personaggi sono tratteggiati molto bene e la loro psicologia è fantastica! Amori di una vita rincorsi negli anni, amicizie profonde più degli amori e un micidiale scherzo del tempo...assolutamente da leggere!

    said on 

  • 2

    Dopo il grande "Storia di un matrimonio" una delusione...

    Ma dove sono lo stile e la delicatezza delle sfumature che ho tanto amato in "Storia di un matrimonio"? Mi spiace Sean Greer, con Max Tivoli non mi hai proprio convinta. Cancellerò questo spiacevole incontro dalla mia memoria letteraria rileggendo il succitato romanzo, che mi fece innamorare ...continue

    Ma dove sono lo stile e la delicatezza delle sfumature che ho tanto amato in "Storia di un matrimonio"? Mi spiace Sean Greer, con Max Tivoli non mi hai proprio convinta. Cancellerò questo spiacevole incontro dalla mia memoria letteraria rileggendo il succitato romanzo, che mi fece innamorare della tua scrittura! E incrocio le dita per Greta Wells :-)

    said on 

  • 3

    La vita e' breve, e piena di dolori, e io l'ho amata. Chi può dire perché?

    Un "mostro" nato vecchio e destinato a morire bambino, una vita "diversa" vissuta tra gente normale, anelando a quella normalità, nella consapevolezza che gli altri non avrebbero capito e accettato. Soprattutto e sopra tutti, un amore estremo e quasi ossessionante, unico scopo di un'intera esiste ...continue

    Un "mostro" nato vecchio e destinato a morire bambino, una vita "diversa" vissuta tra gente normale, anelando a quella normalità, nella consapevolezza che gli altri non avrebbero capito e accettato. Soprattutto e sopra tutti, un amore estremo e quasi ossessionante, unico scopo di un'intera esistenza. Max Tivoli e' veramente un mostro, privo di affetti, egoista, concentrato solo su se stesso e sulla propria difformità, capace solo di compiangersi e di invidiare gli altri. La sua Alice, questo amore sfortunato che insegue con poca fortuna per tutta la sua esistenza, e' veramente la sua unica ragione di vita, ma anziché ispirare tenerezza questa passione sembra avere qualcosa di folle e malato anche perché non lascia spazio per null'altro, fagocita ogni altro sentimento, sogno, aspirazione. Tanto più grande, nobile, generoso il suo amico Hughies al cui confronto Max sembra veramente poca cosa. Ben scritto ma non esaltante.

    said on 

  • 3

    Tre stelline perché la prima parte del libro l'ho trovata un po' difficoltosa nella lettura: continui cambi temporali scritti male e una storia che non partiva. Nella seconda metà finalmente tutto diventa piacevole, la lettura scorre e diventa assolutamente godibile. Max Tivoli è il protagonista ...continue

    Tre stelline perché la prima parte del libro l'ho trovata un po' difficoltosa nella lettura: continui cambi temporali scritti male e una storia che non partiva. Nella seconda metà finalmente tutto diventa piacevole, la lettura scorre e diventa assolutamente godibile. Max Tivoli è il protagonista insieme alla sua natura assolutamente unica e particolare: nato nel corpo di un vecchio la sua vita sarà tutta al contrario. Con il passare degli anni, infatti, Max perderà le sue rughe e i capelli bianchi ringiovanendo ogni anno fino a tornare, ormai vecchio anagraficamente, un bambino.

    said on 

  • 4

    Essere amati è quasi un altro tipo d'amore. E' lo stesso calore, ma da un'altra stanza; è lo stesso suono, ma da una finestra alta e non dal tuo cuore. Ad alcuni di noi, a chi è giovane o vecchio o solo, può sembrare un surrogato accettabile e migliore di quello che abbiamo. Non amiamo, ma siamo ...continue

    Essere amati è quasi un altro tipo d'amore. E' lo stesso calore, ma da un'altra stanza; è lo stesso suono, ma da una finestra alta e non dal tuo cuore. Ad alcuni di noi, a chi è giovane o vecchio o solo, può sembrare un surrogato accettabile e migliore di quello che abbiamo. Non amiamo, ma siamo con qualcuno che ama, e i sogni dei suoi giorni sono tutti per noi.

    said on 

  • 4

    incipit=siamo tutti il grande amore di qualcuno. E come si fa a non amare un libro così? trama "balorda", un assurdo per un amore totale. Ma la stramberia passa in secondo ordine, bello!

    said on 

Sorting by