Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Curious Incident of the Dog in the Night-time

By

Publisher: RB Large Print

4.0
(142)

Language:English | Number of Pages: | Format: Hardcover

Isbn-10: 1402556993 | Isbn-13: 9781402556999 | Publish date:  | Edition Large Print Edition

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Curious Incident of the Dog in the Night-time ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Semplice ma efficace.

    Alla fine di un corso di inglese ho chiesto al mio insegnante di consigliarmi un romanzo semplice da leggere.
    Il consiglio non avrebbe potuto essere più azzeccato non solo per la semplicità del linguaggio, dato che la storia è narrata in prima persona da un bambino con la Sindrome di Asperger, ma ...continue

    Alla fine di un corso di inglese ho chiesto al mio insegnante di consigliarmi un romanzo semplice da leggere. Il consiglio non avrebbe potuto essere più azzeccato non solo per la semplicità del linguaggio, dato che la storia è narrata in prima persona da un bambino con la Sindrome di Asperger, ma proprio per la bellezza della stessa. Ho provato a leggere qualche pagina del romanzo tradotto e devo dire che non c’è paragone: è un romanzo che va letto in lingua originale e gustato fino in fondo.

    said on 

  • 3

    La prima metà del libro si legge che è un piacere, e la storia è molto divertente nonché interessante. La seconda metà diventa noiosa, a tratti frustrante, probabilmente a causa dell'estrema semplicità del linguaggio, fino a giungere al finale, punto in cui il libro si risolleva un po'.
    Piccola n ...continue

    La prima metà del libro si legge che è un piacere, e la storia è molto divertente nonché interessante. La seconda metà diventa noiosa, a tratti frustrante, probabilmente a causa dell'estrema semplicità del linguaggio, fino a giungere al finale, punto in cui il libro si risolleva un po'. Piccola nota negativa: nel libro sono presenti diverse contraddizioni.

    [nota: recensione basata sul libro in lingua originale]

    said on 

  • 4

    Geniale nella sua semplicità, l´idea di partenza di affidare la regia del romanzo (e la scrittura) ai vortici mentali di un bambino autistico! Tenero ed appassionante...bello! PS. da leggere assolutamente da leggere in originale!

    said on 

  • 5

    Vale la pena!

    E' un libro dolcissimo perchè ci fa vedere il mondo tramite gli occhi di un bambino molto speciale. Nell'orrore del delitto e nella freddezza del mondo adulto, il nostro piccolo protagonista si ritaglia il suo mondo e si improvvisa detective. Scoprirà chi c'è dietro il delitto? Leggetelo e scopri ...continue

    E' un libro dolcissimo perchè ci fa vedere il mondo tramite gli occhi di un bambino molto speciale. Nell'orrore del delitto e nella freddezza del mondo adulto, il nostro piccolo protagonista si ritaglia il suo mondo e si improvvisa detective. Scoprirà chi c'è dietro il delitto? Leggetelo e scopritelo =) Non ve ne pentirete!

    said on 

  • 4

    Chi avrebbe mai immaginato dove mi avrebbe condotta l'assassinio di un cane?

    Decisamente un bel libro!
    Mi è capitato di recente di leggere, per caso, altri due romanzi che avevano come protagonista un bambino. Terrificanti! Non dirò i titoli né gli autori, non è mia intenzione fare pettegolezzo!
    Ma come quasi sempre accade, ogni romanzo, per ragioni puramente ed inevita ...continue

    Decisamente un bel libro! Mi è capitato di recente di leggere, per caso, altri due romanzi che avevano come protagonista un bambino. Terrificanti! Non dirò i titoli né gli autori, non è mia intenzione fare pettegolezzo! Ma come quasi sempre accade, ogni romanzo, per ragioni puramente ed inevitabilmente pratiche, è scritto da un adulto. E quasi sempre mi accade di riscontrare una certa incapacità degli autori di pensare in modo diverso dagli adulti che sono. Linguaggio e stile difficilmente vengono adattati al modo di pensare semplice ed infantile dei giovani personaggi, con il risultato di creare una buffa atmosfera, quasi surreale. A volte i piccoli protagonisti parlano come ottuagenari, snocciolando perle di saggezza e paroloni altisonanti...altre volte sentono come navigati uomini e donne di mondo, disquisendo di complesse filosofie sulle molteplici sfumature dell'essere. Ma in questo romanzo no! Il piccolo protagonista, affetto dalla sindrome di Aspergen, è così naturale nel suo infantilismo e nel suo vivere da bambino la "malattia", da chiedersi come sia possibile che un adulto-scrittore abbia potuto penetrare tanto profondamente il suo mondo. La narrazione prende l'avvio da un fatto banale quanto inquietante: l'assassinio di un cane! E da lì ripercorre tutto un mondo alternativo, nel quale i pensieri si rincorrono e si accavallano disconnessi, attraverso un'indagine sistematica quanto strampalata, conducendo il lettore attraverso i corridoi di una mente deliziosamente semplice, quale può essere solo quella di un bambino. Vi sono avventure, pericoli, gioie, sconfitte e amarezze, vi è l'incapacità di superarle, vi è l'affetto impossibile da dimostrare, vi è la scoperta di misteri esistenziali e non, vi è una piccola avventura, un viaggio faticoso e popolato di nemici veri o immaginari... Un bellissimo libro. Per chi vuole provare a comprendere un punto di vista tenerissimo e del tutto particolare, che offre la chiave di lettura per mo(n)di alternativi di pensiero.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Geniously written!

    This book is geniously written, I loved it the first time I have read the book and I still LOVE the book! It is honestly one of the best books I have ever read! ©Nadia Bijl

    said on 

  • 4

    Conoscevo il testo che avevo letto appena pubblicato in Italia una decina di anni fa, e che mi era molto piaciuto per l'acuta sensibilità e la competenza sull'argomento dimostrate dall'autore; l'ho letto in originale per esercitarmi con la lingua ed è stato ancora più toccante e interessante rius ...continue

    Conoscevo il testo che avevo letto appena pubblicato in Italia una decina di anni fa, e che mi era molto piaciuto per l'acuta sensibilità e la competenza sull'argomento dimostrate dall'autore; l'ho letto in originale per esercitarmi con la lingua ed è stato ancora più toccante e interessante riuscire a "sentire" fino in fondo il carattere del piccolo protagonista. Ho vissuto una doppia sensazione: da un lato la lettura inglese è stata facilitata dalle frasi brevi e grammaticalmente semplici di Christopher (il ragazzino protagonista) dall'altro mi sono resa conto che la mia semplicità di comprensione corrispondeva ad un suo handicap nella comunicazione: è uno strano paradosso! E' un tipo di libro che consiglio volentieri (in qualsiasi lingua) perchè permette agli occhietti miopi di mettere a fuoco un altro da sè.

    said on 

  • 5

    fantastic book

    One of my favourite book of ever. brilliant, ironic, touching. Reading this book is a real opportunity to see the whole world with new perspectives

    said on 

  • 5

    It is (indeed) a masterpiece

    I cannot find the right words to describe this book. I relished every single page. Christopher is right: if you see four yellow cars then it's a Great Day, if you see four red cars in a row it is a Bad Day, nothing less and nothing more.
    His simplicity is his greatness, what makes him so wise an ...continue

    I cannot find the right words to describe this book. I relished every single page. Christopher is right: if you see four yellow cars then it's a Great Day, if you see four red cars in a row it is a Bad Day, nothing less and nothing more. His simplicity is his greatness, what makes him so wise and truthful: he can say "that is wrong", "that is right and good for me" without any problems. He doesn't lie, ever. And the ending is just great: not for what happened (it can be considered a "normal" ending, even a predictable one), but for Crhistopher's words. It is great literature, no doubt for it.

    said on