Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Daughter of Time

By Josephine Tey

(12)

| Paperback | 9780099430964

Like The Daughter of Time ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Josephine Tey is often referred to as the mystery writer for people who don't like mysteries. Her skills at character development and mood setting, and her tendency to focus on themes not usually touched upon by mystery writers, have earned her a vas Continue

Josephine Tey is often referred to as the mystery writer for people who don't like mysteries. Her skills at character development and mood setting, and her tendency to focus on themes not usually touched upon by mystery writers, have earned her a vast and appreciative audience. In Daughter of Time, Tey focuses on the legend of Richard III, the evil hunchback of British history accused of murdering his young nephews. While at a London hospital recuperating from a fall, Inspector Alan Grant becomes fascinated by a portrait of King Richard. A student of human faces, Grant cannot believe that the man in the picture would kill his own nephews. With an American researcher's help, Grant delves into his country's history to discover just what kind of man Richard Plantagenet was and who really killed the little princes.

36 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Stupendo

    Letto a letto durante una convalescenza, proprio come uno dei protagonisti. Il libro è ottimo ricorda per certi versi lAristotele detective della Doody. Assolutamente da leggere per gli amanti del genere poliziesco giallo.

    Is this helpful?

    Domenico Bova said on Mar 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Magnificato da Marvaldi durante una sua conferenza, l'ho recuperato in biblioteca. Credevo fosse un giallo, invece è un detective che, a letto per un problema fisico, indaga sulla (sua) vera storia di Riccardo III.
    Ora, io odio la storia. E odio le c ...(continue)

    Magnificato da Marvaldi durante una sua conferenza, l'ho recuperato in biblioteca. Credevo fosse un giallo, invece è un detective che, a letto per un problema fisico, indaga sulla (sua) vera storia di Riccardo III.
    Ora, io odio la storia. E odio le congetture su ciò che potrebbe essere realmente successo ma non si può controllare. E odio l'inutilità.
    Quindi, a pagg 100, visto che non c'erano sviluppi su un caso ma era tutto solo così, l'ho abbandonato delusissima.
    Non sarebbe giusto dare una valutazione perché è un problema mio l'idiosincrasia a questo tipo di libri :)

    Is this helpful?

    Willa 999 said on Nov 25, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Guardare la storia con gli occhi di un poliziotto, in effetti aiuta a distinguere i fatti dalle ricostruzioni fantasiose, dalle ricostruzioni dei vincitori, dall'immaginazione dei posteri. E' stato piacevole trascorrere qualche ora con Alan Grant e r ...(continue)

    Guardare la storia con gli occhi di un poliziotto, in effetti aiuta a distinguere i fatti dalle ricostruzioni fantasiose, dalle ricostruzioni dei vincitori, dall'immaginazione dei posteri. E' stato piacevole trascorrere qualche ora con Alan Grant e ricostruire insieme a lui la storia del tanto bistrattato Riccardo III.

    Is this helpful?

    Patmoon said on Nov 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Alan Grant, ispettore capo di Scotland Yard, è costretto in un letto d'ospedale in seguito ad una caduta, ma la convalescenza lo annoia. Per distrarlo, una sua cara amica gli porta delle stampe di personaggi storici: Grant rimane particolarmente colp ...(continue)

    Alan Grant, ispettore capo di Scotland Yard, è costretto in un letto d'ospedale in seguito ad una caduta, ma la convalescenza lo annoia. Per distrarlo, una sua cara amica gli porta delle stampe di personaggi storici: Grant rimane particolarmente colpito dal ritratto di Riccardo III, sovrano che la storia ricorda come tirannico, spietato, determinato e privo di scrupoli. La storia narra anche che Riccardo III fece imprigionare e ordinò l'uccisione dei due nipotini, i figli del fratello Edoardo IV, per impadronirsi del trono.

    L'ispettore Grant, che è un profondo conoscitore dell'animo umano, ravvisa nel ritratto di Riccardo III, più un'espressione di tristezza e sofferenza che della sua leggendaria crudeltà.
    Per questo motivo, comincia un'indagine aiutato da un giovane ricercatore americano che si appassiona profondamente alla materia, volta a capire se Riccardo III si è effettivamente macchiato dell'orribile delitto di cui è accusato.
    Dal suo letto d'ospedale Grant conduce una vera e propria indagine usando in tutto e per tutto i metodi della polizia, ricercando quindi il movente, le conseguenze dell'omicidio, chi avrebbe effettivamente beneficiato dell'eliminazione dei due principini, ecc.
    Vengono alla luce molte contraddizioni, che spingono Grant e il suo amico a farsi delle domande che li portano alla conclusione che è meglio ragionare sui fatti invece che credere ciecamente ai libri di storia.

    Di certo avrei goduto maggiormente della lettura di questa sorta di giallo storico raffinato nel linguaggio e nell'impostazione, se avessi saputo qualcosa in più di Riccardo III, Edoardo IV, Enrico VII e compagnia cantante. Purtroppo, invece, ero costretta a racimolare informazioni strada facendo sui sovrani inglesi del 1400, confondendomi tra i vari Edoardi ed Elisabette !

    Is this helpful?

    Mother Superior said on Sep 22, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Carino, curioso, scorrevole, ma "da ombrellone".

    Is this helpful?

    Grianne said on Jul 29, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection