Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Devils

(The Possessed)

By Fyodor M. Dostoevsky

(19)

| Paperback | 9780140440355

Like The Devils ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

The third of Dostoevsky's five major novels, Devils (1871-2), also known as The Possessed, is at once a powerful political tract and a profound study of atheism, depicting the disarray that follows the appearance of a band of modish radicals in a sma Continue

The third of Dostoevsky's five major novels, Devils (1871-2), also known as The Possessed, is at once a powerful political tract and a profound study of atheism, depicting the disarray that follows the appearance of a band of modish radicals in a small provincial town. This new translation
includes the chapter "Stavrogin's confession," initially censored by Dostoevsky's publisher.

267 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Alla rilettura mi e' sembrato il romanzo meno riuscito di D. : pagine noiose sui circoli liberali e le idee socialiste come viatico per gli assassini, a loro volta tratteggiati in modo superficiale ed eccessivo. Pur riconoscendo all'autore un afflato ...(continue)

    Alla rilettura mi e' sembrato il romanzo meno riuscito di D. : pagine noiose sui circoli liberali e le idee socialiste come viatico per gli assassini, a loro volta tratteggiati in modo superficiale ed eccessivo. Pur riconoscendo all'autore un afflato profetico su quello che in Russia sarebbe successo di li' a pochi decenni, e la capacita' di scandagliare la propensione al male che trova il riscatto solo nel suicidio e senza mettere in discussione la forza narrativa nello scolpire i suoi personaggi ; ho trovato questo romanzo pieno di insopportabili luoghi comuni.
    D. mette in mostra le cupezze, i sensi di colpa, la lussuria, l'avidità : qui ci si deve fermare : i personaggi che tratteggia restano nell'anima. Ma quando tenta di elaborare teorie, rivela tutta la pochezza confusa delle sue idee religiose , politiche e panslaviste.

    Is this helpful?

    Romeomuratori said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    “Gesù gli domandò: «Qual è il tuo nome?» Ed egli rispose: «Legione»; perché molti demòni erano entrati in lui. Ed essi lo pregavano che non comandasse loro di andare nell'abisso. C'era là un branco numeroso di porci che pascolava sul monte; e i de ...(continue)

    “Gesù gli domandò: «Qual è il tuo nome?» Ed egli rispose: «Legione»; perché molti demòni erano entrati in lui. Ed essi lo pregavano che non comandasse loro di andare nell'abisso. C'era là un branco numeroso di porci che pascolava sul monte; e i demòni lo pregarono di permetter loro di entrare in quelli. Ed egli lo permise. I demòni, usciti da quell'uomo, entrarono nei porci; e quel branco si gettò a precipizio giù nel lago e affogò."
    Luca 8, 30-33
    Amen

    Is this helpful?

    Don Blasco di La Fère said on May 28, 2014 | Add your feedback

  • 14 people find this helpful

    Il tutto nel frammento


    Un romanzo complesso, impegnativo, anche pesante a tratti, ma Dostoevskij – come sempre – pur raccontando una storia particolare, con personaggi delineati nitidamente, riesce a parlare di qualcosa di universale, che riguarda l’umanità tutta e ogni u ...(continue)


    Un romanzo complesso, impegnativo, anche pesante a tratti, ma Dostoevskij – come sempre – pur raccontando una storia particolare, con personaggi delineati nitidamente, riesce a parlare di qualcosa di universale, che riguarda l’umanità tutta e ogni uomo, qualcosa che riguarda me.

    Albert Camus, che per vent’anni ha lavorato ad una riduzione teatrale di questo romanzo, dice:
    I demoni è un romanzo profetico non solo perché annuncia il nostro nichilismo, ma anche perché mette in scena anime dilaniate o morenti, incapaci d’amare e sofferenti di non poterlo fare, che vogliono e non possono credere, che sono le stesse che popolano oggi la nostra società e il nostro universo spirituale”.

    Is this helpful?

    diletta said on May 21, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    La lettura più difficile della mia vita. Non finiva mai. L'intero romanzo è l'allegoria di un attacco ai valori socialisti emergenti ed al liberalismo occidentale. Dostoevskij è, infatti, un conservatore nazionalista che pone i valori tradizionali ru ...(continue)

    La lettura più difficile della mia vita. Non finiva mai. L'intero romanzo è l'allegoria di un attacco ai valori socialisti emergenti ed al liberalismo occidentale. Dostoevskij è, infatti, un conservatore nazionalista che pone i valori tradizionali russi al di sopra di tutti gli altri. La complessità dell'intreccio raggiunge livelli altissimi. In certi punti ho faticato a stare dietro alla trattazione. Forse ho scelto l'opera sbagliata per la prima lettura di quest'autore.In futuro lo riaffronterò; per fortuna ha scritto molto altro.

    Is this helpful?

    FuSer said on Apr 7, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection