Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Eight

By Neville

(69)

| Paperback | 9780345366238

Like The Eight ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Katherine Neville's debut novel is a postmodern thriller set in 1972 ... and 1790. In the 20th century, Catherine Velis is a computer expert with a flair for music, painting, and chess who, on her way to Algeria at the behest of the accounting firm w Continue

Katherine Neville's debut novel is a postmodern thriller set in 1972 ... and 1790. In the 20th century, Catherine Velis is a computer expert with a flair for music, painting, and chess who, on her way to Algeria at the behest of the accounting firm where she is employed, is invited to take a mysterious moonlighting assignment: recover the pieces of an old chess set missing for centuries.

In the midst of the French Revolution, a young novice discovers that her abbey is the hiding place of a chess set, once owned by the great Charlemagne, which allows those who play it to tap into incredible powers beyond the imagination. She eventually comes into contact with the major historical figures of the day, from Robespierre to Napoleon, each of whom has an agenda.

The Eight is a non-stop ride that recalls the swashbuckling adventures of Indiana Jones as well as the historical puzzles of Umberto Eco which, since its first publication in 1988, has gone on to acquire a substantial cult following.

206 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    impressionante, sul serio, mai letta una marea di insulsaggini una dietro l'altra !

    Se guardate le mie recensioni, sono rare le insufficienze, ma qui l'unico pregio (e per questo dò 2 atelle) è che si tende a leggerlo fino alla fine solo per vedere fino a che punto riesce a spingersi miss Katherine (la scrittrice, se così si può def ...(continue)

    Se guardate le mie recensioni, sono rare le insufficienze, ma qui l'unico pregio (e per questo dò 2 atelle) è che si tende a leggerlo fino alla fine solo per vedere fino a che punto riesce a spingersi miss Katherine (la scrittrice, se così si può definire).
    Da Carlo Magno alla Rivoluzione Francese, ha messo insieme tutti i personaggi noti della storia che pare non avessero meglio da fare che cercare degli scacchi dai poteri sovrannaturali (non scrivo quali nel caso in cui qualche autolesionista voglia leggere questo libro).

    Tristezza finale : E' PURE LUNGHISSIMO, e mi fermo qui altrimenti mi bannano per le volgarità che potrei scrivere !

    Insomma : piuttosto che suicidarvi leggete questo libro, ma è l'unico caso consigliato !

    Is this helpful?

    Cla ebook said on Aug 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Me encantó. Libro con mucha intriga, en la que nada es lo que parece y de final sorprendente.

    Is this helpful?

    Angela*77 said on Feb 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    quando finii di leggere questo libro, molti anni fa, a parte il dispiacere che fosse terminato, il pensiero che mi ha colpito e' stato "ma quanti anni ci avra' messo a scriverlo?"
    e' denso di tante cose. salta i capitoli tra le epoche, e' infarcito d ...(continue)

    quando finii di leggere questo libro, molti anni fa, a parte il dispiacere che fosse terminato, il pensiero che mi ha colpito e' stato "ma quanti anni ci avra' messo a scriverlo?"
    e' denso di tante cose. salta i capitoli tra le epoche, e' infarcito di nozioni storiche, matematiche, scientifiche e anche di piu'. ci incontri carlo magno, napoleone e ci trovi anche i numeri di fibonacci... inoltre la storia e' proprio avvincente e bella... per me e' il top!

    Is this helpful?

    Lisergica said on Feb 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Posso dire di essermi nuovamente  innamorata di questo libro, già letto da ragazza, e ora ripreso con quel misto di nostalgia e piacere. Questo bellissimo romanzo ripercorre in parallelo le vite delle due protagoniste, condendole dei più famosi perso ...(continue)

    Posso dire di essermi nuovamente  innamorata di questo libro, già letto da ragazza, e ora ripreso con quel misto di nostalgia e piacere. Questo bellissimo romanzo ripercorre in parallelo le vite delle due protagoniste, condendole dei più famosi personaggi storici che hanno attraversato il diciottesimo secolo!
     Ma partiamo da principio.
    Al centro della vicenda un oggetto misterioso e celato nelle profondità di un monastero: gli scacchi di Montglane, definiti anche gli scacchi di Carlo Magno, perché a lui donati per il suo quarantesimo compleanno dal governatore musulmano di Barcellona, come ringraziamento per l'aiuto bellico. Questo oggetto rivela sin dalla sua comparsa strani poteri, e viene donato dal re al suo sfidante, nonché governatore di Montglane, da cui mutuerà il nome. 
    Siamo a ridosso della rivoluzione francese: la badessa del suddetto monastero affida i pezzi alle sue iniziate, ma sotto la "supervisione" di Mireille e Valentine.
    Mentre seguiamo loro recarsi a Parigi, come pupille di un giovane pittore, e affrontare il periodo più buio della nazione francese, in parallelo (siamo nel dicembre 1972) si narra la vicenda di Cat Velis,  informatica, che viene inviata in Algeria per il congresso dell'OPEC, e che si troverà a fronteggiare vecchi e nuovi demoni.
     Qui comincia la nostra storia, alternata a citazioni sul gioco degli scacchi,  che si dipana per circa due secoli, rivelando, a mio parere, una non comune maestria, nel legare fatti e personaggi storici alla vicenda, trovandone senso e luccichio!
     Katherine Neville non ha nulla da invidiare ai Dan Brown di oggi,  peccato che abbia avuto poco eco e altalenante vena artistica; posso solo dire che con questo libro ha forse dato il via a un più comune filone letterario, riuscendo però a mantenere inalterato il suo primato! 
    “La tattica consisteva in mosse a breve termine per mettersi in posizione.
    Ma era con la strategia che si vinceva il gioco.”

    Is this helpful?

    RAff01a said on Nov 2, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book