Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Eternals

By ,

Publisher: Marvel Comics

3.6
(172)

Language:English | Number of Pages: 256 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , German , Spanish

Isbn-10: 0785125418 | Isbn-13: 9780785125419 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Eternals ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
You are thousands of years old. You have amazing powers. You have watched civilizations rise and fall. So why does no one remember any of this? Bestselling Author Neil Gaiman (Marvel: 1602, Anansi Boys, Sandman) is joined by superstar artist John Romita Jr. (Amazing Spider-Man, Wolverine) to present a tale that will change the Eternals and the Marvel Universe forever! Collects Eternals #1-7.
Sorting by
  • 4

    Per chi volesse avvicinarsi a questo fumetto, c'è una precisazione da fare.
    Non si tratta degli Eterni di Gaiman, quelli del fumetto di Sandman http://it.wikipedia.org/wiki/Sandman#Personaggi
    ma di altri Eterni, qui maggiori e dettagliate delucidazioni http://www.neilgaimania.it/view. ...continue

    Per chi volesse avvicinarsi a questo fumetto, c'è una precisazione da fare.
    Non si tratta degli Eterni di Gaiman, quelli del fumetto di Sandman http://it.wikipedia.org/wiki/Sandman#Personaggi
    ma di altri Eterni, qui maggiori e dettagliate delucidazioni http://www.neilgaimania.it/view.php?mode=fumetti&id_doc=49

    Detto questo sicuramente un grande fumetto, bella edizione, ben disegnato e ben scritto. Ma resto fedele a Gaiman, piuttosto che ai grandi della Marvel.

    said on 

  • 3

    Very peculiar.
    I ignore the backstory of the Eternals, which is anyway not vital to understand this book, but I struggled - heavily - to really get in the story.
    It is not bad, of course, but not as good as I hoped a Gaiman graphic novel could be.

    said on 

  • 3

    Meriterebbe il massimo solo per i fantastici disegni di Romita Jr. qui davvero in grande spolvero a confronto coi personaggi creati da Kirby. Purtroppo la storia è banalotta, ha un finale troppo aperto e poi sembra molto simile ad American Gods sempre di Gaiman.

    said on 

  • 4

    Bisogna sempre passare dalla fine per iniziare. Gaiman riprende quello che Kirby ha lasciato in sospeso e incompleto, lo completa e lo riempie, dando una linfa del tutto nuova agli Eterni. American Gods e Nessun Dove rivivono tra le pagine di questa miniserie, tutto acquista nuovo fascino, belli ...continue

    Bisogna sempre passare dalla fine per iniziare. Gaiman riprende quello che Kirby ha lasciato in sospeso e incompleto, lo completa e lo riempie, dando una linfa del tutto nuova agli Eterni. American Gods e Nessun Dove rivivono tra le pagine di questa miniserie, tutto acquista nuovo fascino, belli i dialoghi, le trovate, la storia, i colpi di scena. Per non parlare del tratto di Romita jr, adatto e perfetto. La continuity Marvel interviene senza essere nè invasiva nè pretestuosa.
    Ne vorrei ancora!

    said on 

  • 5

    Ho una passione sviscerata per Neil Gaiman, sono cresciuto con Gli Eterni di Jack Kirby: non potevo fare a meno di leggerlo!


    Gaiman, col suo solito tocco da maestro, ha ripreso a tessere la trama di una storia dandole dei nuovi colori, inserendovi alcuni temi a lui cari, come il so ...continue

    Ho una passione sviscerata per Neil Gaiman, sono cresciuto con Gli Eterni di Jack Kirby: non potevo fare a meno di leggerlo!

    Gaiman, col suo solito tocco da maestro, ha ripreso a tessere la trama di una storia dandole dei nuovi colori, inserendovi alcuni temi a lui cari, come il sogno e la differenza tra mondo della veglia, mondo del sonno e la realtà così come la percepiamo, oppure i diversi modi con i quali ognuno di noi si rapporta con la spiritualità, con la religione e financo con l'onore.

    Ha saputo creare un nuovo inizio.

    said on 

  • 0

    Una coppia d'autori d'eccezione per far rivivere un mito. Gli Eterni sono stati una delle ultime gemme del grande Jack Kirby. Era il 1976 quando vi infuse tutta la sua potenza grafica e l'afflato mistico di cui era capace. Storie di dei al servizio di dei ancora più grandi, i misteriosi ed alieni ...continue

    Una coppia d'autori d'eccezione per far rivivere un mito. Gli Eterni sono stati una delle ultime gemme del grande Jack Kirby. Era il 1976 quando vi infuse tutta la sua potenza grafica e l'afflato mistico di cui era capace. Storie di dei al servizio di dei ancora più grandi, i misteriosi ed alieni Celestiali.
    Dopo 30 anni Neil Gaiman, uno dei più grandi scrittori di comics di sempre, con l'apporto di un signor disegnatore (John Romita Jr) si cimenta rimettere in moto questa eccezionale macchina narrativa. Spezza i fili della continuity per riannodarli uno a uno, così da permettere ai nuovi lettori di scoprire piano piano il mondo degli Eterni senza legarli troppo a quel che fu se non i loro caratteri primari. La storia che cuce loro intorno rispecchia queste caratteristiche. Forse non sarà un capolavoro come in altre occasioni però ci ha fatto luccicare gli occhi. A noi vecchi lettori intendo. Perché la miniserie è soprattutto un'operazione nostalgia, un grande infinito omaggio. In queste pagine si respira un grande amore per i personaggi e affetto per Kirby. Affetto e rispetto. Gaiman entra in contatto con gli Eterni in punta di piedi toglie la polvere e compie il suo incantesimo. Smonta il motore della macchina narrativa e la rimete in moto puliti e lucido. Come una meravigliosa Testa rossa d'epoca dopo un accurato restauro in officina. Fedele a se stessa ma pronto a macinare altre storie

    said on 

  • 4

    I'd read some pretty bad reviews of this book, so I was surprised when I actually read it and found out it was actually very good.


    Gaiman seems to capture the true essence of Kirby's Eternals, adding some Gaiman flavor to the mix and creating really solid characters and a really good story ...continue

    I'd read some pretty bad reviews of this book, so I was surprised when I actually read it and found out it was actually very good.

    Gaiman seems to capture the true essence of Kirby's Eternals, adding some Gaiman flavor to the mix and creating really solid characters and a really good story.

    Also, I'd never really "dug" Romita Jr.'s art... before this. Now I really love it, he's a true master, like his father before him.

    said on 

  • 4

    non sono mai stato un adoratore del versante cosmico della marvel. gente tipo galactus, silver surfer e l'osservatore mi hanno sempre bellamente annoiato, e immaginavo che gli eterni seguissero questo filone e che però meritassero una possibilità visto il team creativo all'opera.


    e ...continue

    non sono mai stato un adoratore del versante cosmico della marvel. gente tipo galactus, silver surfer e l'osservatore mi hanno sempre bellamente annoiato, e immaginavo che gli eterni seguissero questo filone e che però meritassero una possibilità visto il team creativo all'opera.

    ed infatti è andata benissimo. non siamo tanto sul filone cosmico quanto su quello più mitologico della marvel, con questi personaggi difficili da inquadrare e perfettamente scolpiti da quel genio che risponde al nome di neil gaiman. inumani troppo umani imprigionati in vite ordinarie finché qualcosa non accade per riportarli alla loro realtà. e perfino iron man in questo caso sembra un ometto piccolo piccolo.

    said on 

  • 3

    Non finirò mai di ringraziare Yoshitaka Amano per avermi fatto scoprire la letteratura di Gaiman; e non finirò di ringraziare Gaiman per avermi fatto conoscere, sotto una luce tutta sia, i supereroi Marvel, molto utile visto il gran numero di film a loro dedicati.


    Com'era già accaduto per ...continue

    Non finirò mai di ringraziare Yoshitaka Amano per avermi fatto scoprire la letteratura di Gaiman; e non finirò di ringraziare Gaiman per avermi fatto conoscere, sotto una luce tutta sia, i supereroi Marvel, molto utile visto il gran numero di film a loro dedicati.

    Com'era già accaduto per 1602 Gaiman mette il suo talento a disposizione dell'universo Marvel rinfrescando gli Eterni creati nel '70 da Jack Kirby.
    La sceneggiatura è priva di quel simbolismo che è tipico dello stile di Gaiman, e per questo potrebbe apparire un po' sottotono, tuttavia non mancano elementi tipici dell'autore come il sogno - il Celestiale Dormiente - e gli dei che camminano in mezzo agli uomini camuffati da comuni mortali; riferimenti alla letteratura, graziosa la scena in cui Sprite si manifesta a Barry; elementi che non so se sono presenti anche nell'edizione originale e che, quand'anche lo fossero, ben si sposano con lo stile di Gaiman.
    E' una storia molto piacevole, ben comprensibile anche per chi, come me, non conosce gli Eterni di Kirby.
    Il tratto di Romita Jr. continua a gratificare i miei occhi, pulito e spettacolare insieme; grandiose le tavole a pagina intera, ma mi piace molto anche il modo in cui sono stati caratterizzati i personaggi.
    Altrettanto meravigliose sono le cover di Rick Berry in stile più pittorico: ogni volta mi chiedo come mai a questi artisti non venga data la visibilità che meritano anche al di fuori dell'ambiente del fumetto o dell'illustrazione.

    Continuo ad apprezzare queste edizione 100% Marvel; in un unico volume è possibile leggere una storia intera e completa. Arriccio il naso di fronte a certe traduzioni un po' troppo italianizzate per slang o per riferimenti, come ad esempio "non è ancora apparso a striscia la notizia", frase che stona in un fumetto chiaramente ambientato negli USA.

    E ora rimango in attesa della nuova reunion di Gaiman e Kubert per scrivere e disegnare un episodio di Batman, che rimane il mio supereroe preferito, intitolato "Whatever Happened to the Caped Crusader?"

    said on