Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Fault in Our Stars

By

Publisher: Penguin Putnam Inc

4.3
(2811)

Language:English | Number of Pages: 324 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , German , Italian , Portuguese , Catalan , Chi traditional , French , Dutch

Isbn-10: 0525478817 | Isbn-13: 9780525478812 | Publish date: 

Also available as: eBook , Paperback , Others , Audio CD

Category: Fiction & Literature , Romance , Teens

Do you like The Fault in Our Stars ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Bello e semplice

    Ho letto il libro spinta dalla curiosità (non si è parlato di altro per mesi), anche se generalmente mi rifiuto di leggere casi editoriali così grandi, specie se dedicati ad adolescenti. Ma è un personale parere.
    Come scrittura non è nulla di che, dialoghi molto semplici (anche se l'intelligenza ...continue

    Ho letto il libro spinta dalla curiosità (non si è parlato di altro per mesi), anche se generalmente mi rifiuto di leggere casi editoriali così grandi, specie se dedicati ad adolescenti. Ma è un personale parere. Come scrittura non è nulla di che, dialoghi molto semplici (anche se l'intelligenza di Hazel colpisce e si apprezza tanto, per fortuna nella realtà esistono sedicenni profondi come lei, anche se sono una rarità), la scrittura al passato prossimo è abbastanza odiosa, ma è la semplicità che ti prende inevitabilmente. Ci si lascia trascinare dalla storia di questi due adolescenti dal passato doloroso, anche se ci si aspetta sin dall'inizio che non sarà una storia che finirà bene. Ci si affeziona, ecco. Forse trovo che la loro malattia sia raccontata con troppa leggerezza, ma penso che sia anche il modo di sdrammatizzare che una sedicenne tenta nella sua condizione. Bello, consigliato a chi vuole leggere qualcosa di semplice e profondo allo stesso tempo.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Un bel libro, sì, ma niente di più.

    L'ho divorato. E il finale mi ha commosso (soprattutto la scene del finto funerale). Ma non è entrato nella lista dei miei libri preferiti.

    said on 

  • 3

    anche sta volta ho preferito la versione cinematografica rispetto al libro.
    non mi piace lo stile di scrittura di Green (durante la lettura mi stavo quasi innervosendo XD ... e poi quei continui "ho detto", "ha detto".... XD ) e non credo leggerò un altro suo libro.


    Comunque Hazel e Gus mi ...continue

    anche sta volta ho preferito la versione cinematografica rispetto al libro. non mi piace lo stile di scrittura di Green (durante la lettura mi stavo quasi innervosendo XD ... e poi quei continui "ho detto", "ha detto".... XD ) e non credo leggerò un altro suo libro.

    Comunque Hazel e Gus mi sono piaciuti: la loro piccola, infinita storia d'amore è arrivata

    said on 

  • 4

    Hazel è un piccolo miracolo perché ha sedici anni e un cancro al IV da quando ne aveva dodici. La sua vita da adolescente non è la vita di qualunque altro adolescente, è scandita da visite, medicinali, pensieri di morte e soprattutto dal gruppo di sostegno dove la madre la obbliga ad andare.
    Ma è ...continue

    Hazel è un piccolo miracolo perché ha sedici anni e un cancro al IV da quando ne aveva dodici. La sua vita da adolescente non è la vita di qualunque altro adolescente, è scandita da visite, medicinali, pensieri di morte e soprattutto dal gruppo di sostegno dove la madre la obbliga ad andare. Ma è proprio lì che, contrariamente alle proprie aspettative, conoscerà Augustus, il suo grande amore. E' un libro toccante e bellissimo, l'ho letto tutto d'un fiato in cui il'adolescenza non è quel periodo della vita in cui ti senti immortale, ma il lento sgocciolare dei tuoi giorni in rapporto ad amici e parenti. Bellissimo

    said on 

  • 5

    Se si avesse il tempo lo si potrebbe leggere tutto d'un fiato da quanto bello è. Coinvolgente, misterioso, affascinante, realistico. Uno dei migliori libri che abbia mai letto.

    said on 

  • 0

    Nonostante il tema trattato ho trovato la storia molto dolce, ti ricorda che se anche le cose vanno male puoi trovare quel "piccolo pezzo di infinito"e che è impossibile non essere feriti dalle persone ma puoi sempre scegliere per chi vale la pena di soffrire.

    said on 

  • 4

    il bello di questo libro rivolto ad un pubblico adolescenziale è che non è Moccia, non viene descritta la solita storia stereotipata dove c'è la bella ricca che incontra lo scapestrato che guida le moto, fa cose pericolose e via .. descrive uno spaccato di giovani che soffrono ovviamente qua vien ...continue

    il bello di questo libro rivolto ad un pubblico adolescenziale è che non è Moccia, non viene descritta la solita storia stereotipata dove c'è la bella ricca che incontra lo scapestrato che guida le moto, fa cose pericolose e via .. descrive uno spaccato di giovani che soffrono ovviamente qua viene trattato il tema delicato come le malattie terminali ma credo che raggruppi un raggio più ampio. La protagonista è una ragazza ma ha tipicamente dei comportamenti maschili ; io mi sarei aspettato che dopo la morte di Augustus fosse andata in depressione , avesse pianto, avesse che ne so buttato all'aria qualcosa invece non , ho trovato che ha un tipico comportamento maschile. Il personaggio dello scrittore non l'ho ben inquadrato sinceramente cmq nel complesso non è un libro che mi entusiasmato ma l'ho trovato bello lo stesso

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Ma Van Houten, i segni che gli umani lasciano troppo spesso sono cicatrici.

    Una tortura gratuita.
    Non posso descrivere questo libro in nessun altro modo. Scritto bene sì, per carità, ma era davvero necessario non far avere a questi due giovani ne tanto meno ai lettori un minimo di felicità? Qualsiasi cosa fatta dai ragazzi, persino il loro primo bacio, è avvolto da una ...continue

    Una tortura gratuita. Non posso descrivere questo libro in nessun altro modo. Scritto bene sì, per carità, ma era davvero necessario non far avere a questi due giovani ne tanto meno ai lettori un minimo di felicità? Qualsiasi cosa fatta dai ragazzi, persino il loro primo bacio, è avvolto da una tristezza palpabile dal lettore in modo angosciante perché il finale della storia tra Augustus e Hazel è palese fin dalle prime venti pagine. Non mi aspettavo che andasse a finire PROPRIO così, ma sapevo che non ci sarebbe stato nessun lieto evento: non è stato affatto un colpo di scena e questo, credo, ha caratterizzato la mia lettura, non sono riuscita a gioire leggendo nemmeno per un attimo. Ho trovato oltretutto i dialoghi ed i pensieri di Hazel e Gus un po' troppo inverosimili per la loro giovane età, ma questo passa davvero in secondo piano quando si ha davanti un romanzo simile. Se non mi fossi decisa a finirlo (più e più volte, infatti, l'ho messo da parte) sarei finita anche io in ospedale, per depressione!

    said on 

  • 4

    "L'universo vuole essere notato"

    Ho letto questo libro perché mi è stato consigliato da varie persone mie coetanee (14-18 anni). Devo ammettere che rispetto alla grande ammirazione che tutti hanno per questo libro, l'ho trovato sì bello e adatto alla mia età, ma piuttosto banale per quanto riguarda certi aspetti. John Green sa t ...continue

    Ho letto questo libro perché mi è stato consigliato da varie persone mie coetanee (14-18 anni). Devo ammettere che rispetto alla grande ammirazione che tutti hanno per questo libro, l'ho trovato sì bello e adatto alla mia età, ma piuttosto banale per quanto riguarda certi aspetti. John Green sa tenere un adolescente attaccatto a questo libro, perchè usa frasi ad effetto su tematiche piuttosto sentite nella mia fascia d'età, ad esempio i primi amori, la sofferenza nel sentirsi diverso e non accettato. Nonostante ciò, mi è piaciuto il finale, che non è affatto scontato, per quanto sia vicino alla vita reale. Lo consiglio a mia volta!

    said on 

Sorting by