The Fault in Our Stars

By

Publisher: Penguin Putnam Inc

4.1
(3651)

Language: English | Number of Pages: 324 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , German , Italian , Portuguese , Catalan , Chi traditional , French , Dutch

Isbn-10: 0525478817 | Isbn-13: 9780525478812 | Publish date: 

Also available as: eBook , Paperback , Others , Audio CD

Category: Fiction & Literature , Romance , Teens

Do you like The Fault in Our Stars ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 1

    XIII GdL Regaliamoci libri; biblioteca; «Il dolore non ti cambia, Hazel. Ti rivela.»

    The fault in our stars, 2012

    Sono andata al gruppo di supporto per lo stesso motivo per cui una volta avevo consentito a certi infermieri con appena un anno e mezzo di pratica di avvelenarmi con medic ...continue

    The fault in our stars, 2012

    Sono andata al gruppo di supporto per lo stesso motivo per cui una volta avevo consentito a certi infermieri con appena un anno e mezzo di pratica di avvelenarmi con medicinali dai nomi esotici: volevo fare contenti i miei genitori. C'è solo una cosa al mondo più merdosa di dover combattere contro il cancro quando hai sedici anni, ed è avere un figlio che combatte contro il cancro. (pag. 16)

    Confesso che non sembrava poi così male, un tantino sopra le righe magari, per la storia del miracoloso farmaco sperimentale, ma carino, con queste famiglie decise a lottare contro il cancro, e questi ragazzi maturi e coraggiosi che sparano battute a raffica alla Fred e George Weasley, un tantino troppo maturi e coraggiosi, forse, i malati di cancro ideali. Tipo, vabbè, chi l'ha detto che Green sia un genio della letteratura.

    Ma. Poi. Vanno. Ad. Amsterdam. Ad. Incontrare. Lo. Scrittore.

    E il debole palco su cui si reggeva la storiella di Green va in pezzi. Già il viaggio premio ci sta risicato nella storia, non parliamo poi di tutto quello che riescono a combinare i piccioncini in un paio di giorni. E lasciamo perdere lo scrittore pazzo. Green si fa prendere la mano, prosegue nella sua storiella con una superficialità a dir poco imbarazzante. Oserei dire che arriva a mancare di rispetto ai veri malati di cancro con la sua storiella sciocca.

    Si potrebbe obiettare che io non rientri nel target del povero Green, ma non credo sia questo il motivo per cui ho buttato il libro dalla finestra - e anzi dovrò andare a recuperarlo perché è della biblioteca: io credo che il motivo sia che è un libro detestabile.

    - Ciao Hazel, come ti va?
    - Bene. Sono diventata una strafiga da quando sei diventato cieco.

    said on 

  • 5

    Un libro semplicemente fantastico dall'inizio alla fine.
    Mi sono innamorata subito di Augustus e appena finito il libro mi sono ritrovata col cuore a pezzi come se avvessi perso un vecchio amico...
    B ...continue

    Un libro semplicemente fantastico dall'inizio alla fine.
    Mi sono innamorata subito di Augustus e appena finito il libro mi sono ritrovata col cuore a pezzi come se avvessi perso un vecchio amico...
    Bisogna assolutamente leggerlo una volta nella vita, okay?

    said on 

  • 4

    Una historia bellísima.

    Esta historia me ha parecido muy bonita y a la vez muy intrigante. Porque, te imaginas y piensas unas cosas y luego ocurren otras totalmente diferentes. Ocurren cosas que te hacen llegar a pensar el p ...continue

    Esta historia me ha parecido muy bonita y a la vez muy intrigante. Porque, te imaginas y piensas unas cosas y luego ocurren otras totalmente diferentes. Ocurren cosas que te hacen llegar a pensar el por qué de la vida y que tienes que disfrutarla sin pensar lo que pueda llegara pensar la gente.
    Los personajes me parecen muy realistas ya que, lo que a ellos les pasa le puede ocurrir a cualquier persona que se enamore pero que no quiera sufrir.
    Lo recomiendo porque es una historia que poco a poco te va enganchando y no te imaginas lo que puede llegar a pasar.

    said on 

  • 5

    Stavo per guardare il film, ma avevo delle aspettative così alte per il libro che avevo paura di rovinarmi l'intera storia guardandomi prima il film.
    La storia mi ha catturata fin dall'inizio, certi ...continue

    Stavo per guardare il film, ma avevo delle aspettative così alte per il libro che avevo paura di rovinarmi l'intera storia guardandomi prima il film.
    La storia mi ha catturata fin dall'inizio, certi dialoghi li ho trovati esilaranti ed emozionanti. che dire... ho pianto.

    said on 

  • 3

    Il tema lo rende intoccabile. Ma non intoccabile che deve avere quasi 5 stelle su anobii, però. E mi dispiace, ma reputa questo libro scritto in maniera impeccabile, divina, magnifica, davvero, vi dir ...continue

    Il tema lo rende intoccabile. Ma non intoccabile che deve avere quasi 5 stelle su anobii, però. E mi dispiace, ma reputa questo libro scritto in maniera impeccabile, divina, magnifica, davvero, vi direi di leggere un altro po' di Austen e Baricco. E non sono una laureata che le Dostoevskij, ma dopo un po' di maturità letteraria dovuta a qualche lettura più "seria" (per seria intendo di classici passati alla storia, giusto per avere una base con la quale misurare) credo che questo sia un libretto da lettura piuttosto leggero, da 4 stelle (per il tema!) come tanti altri.
    Ma vi prego, non fate passare questo libro su anobii al pari di un Conte di Montecristo!

    said on 

  • 5

    Stupendo

    J.Green mi stupisce ogni libro di più...questo è molto diverso dagli altri che ho letto, ma rimane lo stile leggero e scorrevole che me lo ha fatto "divorare" in pochi giorni. Storia bellissima che ti ...continue

    J.Green mi stupisce ogni libro di più...questo è molto diverso dagli altri che ho letto, ma rimane lo stile leggero e scorrevole che me lo ha fatto "divorare" in pochi giorni. Storia bellissima che ti conquista dalla prima all'ultima pagina (nonostante sapessi già come finiva)

    said on 

  • 2

    Ma anche colpa di John Green oserei dire!

    Ho pigliato suddetto libro dalla biblioteca, per fortuna perchè non avrei sopportato di averlo comprato con i miei soldi dopo essermelo letto;

    la motivazione ...continue

    Ma anche colpa di John Green oserei dire!

    Ho pigliato suddetto libro dalla biblioteca, per fortuna perchè non avrei sopportato di averlo comprato con i miei soldi dopo essermelo letto;

    la motivazione era che ne avevo molto sentito parlare e scrivere in rete e mi incuriosivano i commenti positivi che aveva ricevuto, poi tempo fa era uscito pure il film e anche qui oltre a mille-milla commenti buoni era stato anche tanto "pubblicizzato" passatemi il termine, più altra cosa si diceva che trattava temi e aveva una storia commovente e che quelli che erano andati al cinema ne erano usciti piangendo...bho ho detto fa per me! Dato che temi tristi mi piacciono...c'erano cose che però non mi convincevano, ovvero che se ne era parlato troppo bene da troppe persone e il film quando uscì mi parve troppo "pubblicizzato" (alla "ehy, ci abbiamo fatto il film correte a vederlo così ci date un pò di altri sodini, oltre a quelli che vi abbiamo già scucito con il libro), poi mi sono detta che stavo diventando eccessivamente criticona verso tutto ---->ultimamente mi capitano solo schifezze per le mani...e che quindi avrei dovuto leggerlo e che magari era bello davvero.

    Povera, sciocca ingenua! :-/

    Sono rimasta delussissima ma tanto!
    -Libro a cui non riesco a dare nemmeno 3 stelle, brutto mal scritto e tradotto ancora peggio mi hanno precisato anche se non ho letto la versione originale, tuttavia posso concordare che certe parti stridono da morire.
    -Ci sarebbe da vergognarsi per la facilità con cui viene descritto il tema del cancro e i protagoniosti non fanno altro che ripeterlo ogni 2 per 3 di essere ammalati senza però centrare la questione... poi certi a suo favore sostengono che più che il tema centrale cancro, questo librio si pone/basa più sulle riflessioni che ti fornisce; il mio parere è un poco, ma non esageriamo con il definirlo un libro bellissimo, perchè no!
    -Altra parola strausata dopo cancro e "sexy" e insomma se magari poi la finissero di questo aggettivo ormai fin troppo abusato su tutto ne sarei felicemente grata! Ommeglio se invece di far ripetere a Hazel 200 volte quanto lui fosse muscolo e sexy e cercare di concentrarsi su altro, bho su appunto le famose "riflessioni" che se ne diceva... magari il tutto sarebbe apparso meno ridicolo..così mi ricordava più un libricino adolescenziale dove lei dice che lui è l'uomo più bello del mondo, anche perche comunque se vuoi descrivermi un tipo lo puoi fare anche senza dire questo.

    Mi piacciono le storie triste ed anche quando mi imbatto in una storia bella ma che finisce con la morte di qualcuno non mi fermo a questo e cerco sempre di capire come venga analizzata la questione "di sfondo" e i personaggi che vi ruotano attorno come reagiscono ma qui non ci sono proprio riuscita e basta perchè quello che c'è dietro mi è sembrato povero buttato lì.

    said on 

  • 5

    scritto in maniera divina

    Storia che fa sognare nonostante il tema cupo.
    Il Mondo ha bisogno di questi concetti. La vita non si può rinchiudere. La salute è la cosa più importante ma se ti manca anche quella devi lottare e viv ...continue

    Storia che fa sognare nonostante il tema cupo.
    Il Mondo ha bisogno di questi concetti. La vita non si può rinchiudere. La salute è la cosa più importante ma se ti manca anche quella devi lottare e vivere ancora più forte.
    Adoro tutti i personaggi.

    said on 

Sorting by