The Girl on the Train

By

Publisher: Black Swan

3.2
(210)

Language: English | Number of Pages: 323 | Format: Paperback

Isbn-10: 0552779776 | Isbn-13: 9780552779777 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Girl on the Train ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Rachel catches the same commuter train every morning. She knows it will wait at the same signal each time, overlooking a row of back gardens. She’s even started to feel like she knows the people who live in one of the houses. ‘Jess and Jason’, she calls them. Their life – as she sees it – is perfect. If only Rachel could be that happy.

And then she sees something shocking. It’s only a minute until the train moves on, but it’s enough.

Now everything’s changed. Now Rachel has a chance to become a part of the lives she’s only watched from afar.

Now they’ll see; she’s much more than just the girl on the train…

Sorting by
  • 3

    Considerando il fatto di non essere un amante dei gialli e in generale non amando la narrazione delle storie di personaggi diversi contemporaneamente devo dire che il libro mi ha preso particolarmente ...continue

    Considerando il fatto di non essere un amante dei gialli e in generale non amando la narrazione delle storie di personaggi diversi contemporaneamente devo dire che il libro mi ha preso particolarmente sopratutto dalla parte centrale in poi.

    said on 

  • 1

    Deludente anche se sul finale si riprende

    Credo che sia stata colpa dell'enorme ondata pubblicitaria che ha fatto crescere troppo le mie aspettative.. per questo dico deludente altrimenti sarebbe stato libro senza infamia e senza lode. La pro ...continue

    Credo che sia stata colpa dell'enorme ondata pubblicitaria che ha fatto crescere troppo le mie aspettative.. per questo dico deludente altrimenti sarebbe stato libro senza infamia e senza lode. La protagonista, Rachel non è esattamente un personaggio carismatico.. e in generale mi è sembrata una narrazione non lenta ma nemmeno avvincente. Sul finale si è un po' ripreso ma niente di ché

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    La ragazza del treno

    Non metto due stelline perchè, tutto sommato, è stato abbastanza scorrevole.
    Una trama che prometteva di partire benissimo, è arrivata al finale nel più banale dei modi.
    Il solito marito, che tradisce ...continue

    Non metto due stelline perchè, tutto sommato, è stato abbastanza scorrevole.
    Una trama che prometteva di partire benissimo, è arrivata al finale nel più banale dei modi.
    Il solito marito, che tradisce la solita moglie, con la solita baby sitter.
    Ancora più scontato il movente: perchè se la mogliettina bada ai figli piccolissimi il povero marito trascurato è autorizzato a tradirla, e la colpa è solo di lei.

    said on 

  • 0

    "La ragazza del treno" è un libro di Paula Hawkins scritto nel gennaio del 2015. È un bestseller globale soprannominato come thriller dei record.
    La protagonista principale è Rachel, una donna sola, a ...continue

    "La ragazza del treno" è un libro di Paula Hawkins scritto nel gennaio del 2015. È un bestseller globale soprannominato come thriller dei record.
    La protagonista principale è Rachel, una donna sola, abbandonata dal marito e alcolizzata. Ogni mattina prende il treno delle 8:04 al fine di arrivare a Londra per poi, successivamente, tornare indietro. Compie questo tragitto lunghissimo per non dire alla coinquilina di essere stata licenziata a causa della sua dipendenza dall'alcol.
    Sempre seduta di fianco al finestrino, osserva una coppia che suppone sia perfetta. Affida loro i nomi fittizi di Jess, il cui vero nome è Megan, e Jason, realmente chiamato Scott. Sono una coppia apparentemente felice e che sembra possano costruire presto una famiglia.
    Accanto a loro vive Tom, l'ex marito di Rachel con la sua nuova famiglia. Queste due vite sembrano totalmente diverse e senza alcun aspetto in comune. In realtà poi si scoprirà che condivideranno ben più di quanto immaginano.
    Improvvisamente dopo tanti giorni monotoni, Rachel individua dal treno che Jess sta baciando appassionatamente un uomo diverso da Jason. Sconvolta e presa dalla pazzia decide di scendere per capire cosa stia succedendo. Il tradimento della donna la ferisce profondamente.
    Dopo pochi giorni esce sui giornali la notizia che Megan (Jess) è sparita. Tra gli interrogati sono compresi anche Tom e Rachel e alla fine si scopriranno molti fatti che non ci si immaginerebbe mai.
    Mi è sembrato un libro stilisticamente piatto, poiché presentava la storia narrata da Rachel, Megan e Anna, la nuova moglie di Tom, come una sorta di diario giornaliero di ognuna di loro. L'ho trovato un po' monotono e inizialmente anche noioso. Probabilmente non è un libro che consiglierei, è abbastanza confusionario e neanche particolarmente interessante.

    said on 

  • 2

    Una grandissima delusione. Non ho capito molto di quello che ho letto. non sono riuscita a trovare un filo conduttore. Questo libro ha seguito la scia di molti prima di lui. Tanto decantati ma quando ...continue

    Una grandissima delusione. Non ho capito molto di quello che ho letto. non sono riuscita a trovare un filo conduttore. Questo libro ha seguito la scia di molti prima di lui. Tanto decantati ma quando si leggono poi si rivelano tutt'altro. Peccato.

    said on 

  • 3

    Sono rimasta un po' delusa...

    Questo libro mi era stato consigliato da alcuni amici, che l'avevano trovato avvincente, ma io personalmente penso non sia niente di che... ce ne sono di migliori!

    said on 

  • 2

    Deludente

    Grande successo di pubblico, divenuto best seller in pochissimo tempo, la ragazza del treno si prospettava un thriller avvincente e ricco di suspense. Peccato che le mie aspettative siano state deluse ...continue

    Grande successo di pubblico, divenuto best seller in pochissimo tempo, la ragazza del treno si prospettava un thriller avvincente e ricco di suspense. Peccato che le mie aspettative siano state deluse quasi subito. La protagonista appare si da subito antipatica, donna trentenne con bassa autostima che, dopo essere stata lasciata dal marito, affonda i suoi dispiaceri all'alcol perdendo così anche il suo lavoro. La sua unica ragione di vita è salire su un treno alle 8.04 e andare a Londra, per illudere la sua coinquilina , facendo finta di andare a lavoro. Da questo treno lei comincia ad affezionarsi a due persone che vivono in una casa vicino a quella del suo ex ( e della sua nuova famiglia) e si fa un film mentale su quanto questi due tizi (che chiamerà Jason e Jessie perchè i nomi si accostano bene) si amino e abbiano una vita perfetta. Un giorno, cosa vede? Che Jessie si bacia con un altro e le crolla il mondo addosso. Ma beata lei che dal treno riesce a vedere tutte ste cose! Fossi stata io, con la mia miopia a stento vedo il cartello della fermata dove devo scendere . Tralasciando la trama, su cui preferisco non approfondire onde evitare di fare spoiler, il problema del libro sono i personaggi poco approfonditi nell'aspetto psicologico e l'epilogo, che già si intuisce ai due terzi del romanzo. A distanza di qualche giorno già non ricordo i nomi dei personaggi o aspetti particolari, a dimostrazione del fatto che non mi ha lasciato nulla. Probabilmente sarò una voce fuori dal coro, ma è stato uno dei thriller più scontati che io abbia mai letto.

    said on 

  • 3

    Carino ma si è perso sul finale (se no gli avrei dato di più).

    Mi è piaciuto tantissimo il personaggio di Rachel e la scrittura fino a quasi alla fine, poi il finale l'ho trovato da B movie per donne su rai2. Peccato!

    said on 

  • 2

    Stilisticamente è un vorrei ma non posso essere il nuovo Gone Girl , perché Paula Hawkins per scrittura (così semplicistica e ripetitiva da essere esasperante) e intreccio (così prevedibile da non ...continue

    Stilisticamente è un vorrei ma non posso essere il nuovo Gone Girl , perché Paula Hawkins per scrittura (così semplicistica e ripetitiva da essere esasperante) e intreccio (così prevedibile da non riuscire a coprire la tracce del colpevole per più di una cinquantina di pagine) proprio non ha i numeri.
    Commercialmente ha potuto eccome, riuscendo persino a superare in vendite e fama la collega da cui scopiazza clamorosamente.

    Anche a voler essere davvero magnanimi e possibilisti, per me il tempo di lettura del romanzo o visione del film rimane sprecato: molto meglio rivolgersi ai rispettivi originali.

    said on 

  • 0

    Lettura scorrevole. All'inizio ero catturata, adoro i cambi di punti di vista. Le idee su cui si basa la storia sono originali secondo me ma proseguendo con la lettura il libro si perde e diventa molt ...continue

    Lettura scorrevole. All'inizio ero catturata, adoro i cambi di punti di vista. Le idee su cui si basa la storia sono originali secondo me ma proseguendo con la lettura il libro si perde e diventa molto banale. Soprattutto nel finale: la soluzione del giallo si intuisce già da metà libro.

    said on 

Sorting by