Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Giver

By Nyneng

(393)

| Unbound | 9780822005308

Like The Giver ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

408 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Bellissimo libro, una sorta di unione fra Il Grande Fratello di Orwell e The Village. L'atmosfera soffocante dell'ambiente in cui è costretto a vivere il giovane protagonista fa riflettere a fondo, almeno per me è stato così, sulle migliaia di opport ...(continue)

    Bellissimo libro, una sorta di unione fra Il Grande Fratello di Orwell e The Village. L'atmosfera soffocante dell'ambiente in cui è costretto a vivere il giovane protagonista fa riflettere a fondo, almeno per me è stato così, sulle migliaia di opportunità che noi abbiamo e che lui non può neanche prendere in considerazione; caricato a soli 12 anni di una missione troppo pesante per le sue giovani spalle ma anche per spalle con più anni, decide di provare ad uscire dal mondo grigio in cui vive iniziando pian piano, con l'aiuto delle memorie che il Donatore gli trasmette, a vedere colori e a sentire cose nuove... per arrivare ad un finale aperto in cui si intravede una possibilità di lieto fine.
    Davvero bellissimo.

    Is this helpful?

    Marika Grosso said on Sep 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho iniziato questo libro prevenuta, perché pensavo fosse uno dei tanti romanzi che cavalcano l'onda del successo. Ma quale successo! The Giver precede Hunger Games di ben 15 anni!
    Tanto per cominciare è diretto più a lettori molto giovani, pre-adoles ...(continue)

    Ho iniziato questo libro prevenuta, perché pensavo fosse uno dei tanti romanzi che cavalcano l'onda del successo. Ma quale successo! The Giver precede Hunger Games di ben 15 anni!
    Tanto per cominciare è diretto più a lettori molto giovani, pre-adolescenti, ma a me è piaciuto comunque molto!
    In questo libro si celebrano le emozioni, la vita, l'amore, i colori... tutti sentimenti sconosciuti agli abitanti della Comunità, che stanno bene, non soffrono, sono tutti contenti... perché nessuno di loro ha mai visto o sentito oltre.
    Gran ben romanzo! Oggi inizio il seguito.

    Is this helpful?

    Silvias91 said on Sep 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Da tempo non mi capitava di leggere un libro da 5+ come questo. Un romanzo breve, ma veramente intenso, da leggere tutto d’un fiato.
    Un mondo apparentemente perfetto, dove tutto è organizzato, la vita scorre tranquilla, le famiglie sono quelle perfet ...(continue)

    Da tempo non mi capitava di leggere un libro da 5+ come questo. Un romanzo breve, ma veramente intenso, da leggere tutto d’un fiato.
    Un mondo apparentemente perfetto, dove tutto è organizzato, la vita scorre tranquilla, le famiglie sono quelle perfette da “Mulino Bianco” con due amorevoli genitori e due figli, un maschio e una femmina, bravi e ubbidienti. Ma in realtà non è così, l’organizzazione è di stampo nazista e la vita più che felice è ovattata, anestetizzata anche proprio nel senso letterale del termine, come capirà il protagonista, Jonas, quando sperimenterà la vera felicità e anche il vero dolore.
    Aveva proprio ragione Nick Hornby quando scriveva che dei premi letterari per la letteratura infantile ci si può davvero fidare, a differenza di quelli “per i grandi” che a volte premiano opere non così meritevoli. Almeno leggendo The Giver mi viene da dargli piena ragione. Perché è un libro che tutti dovrebbero leggere. Un libro per ragazzi solo per la lunghezza breve, ma non certo per la qualità e la profondità.

    Is this helpful?

    Accipiter said on Sep 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ti prego PRECISIONE DI LINGUAGGIO

    Credo che sia uno dei pochi casi dove la trasposizione cinematografica superi il testo scritto. Tuttavia questo volume è illuminante. Letto in due ore mentre ero a lavoro, un vero e proprio record e dopo la visione del film (un capolavoro). La cosa b ...(continue)

    Credo che sia uno dei pochi casi dove la trasposizione cinematografica superi il testo scritto. Tuttavia questo volume è illuminante. Letto in due ore mentre ero a lavoro, un vero e proprio record e dopo la visione del film (un capolavoro). La cosa bella di questa saga (ho già prenotato gli altri tre volumi) è che nella sua semplicità ci pone di fronte ad interrogativi profondi dove tra tutti primeggia la questione del libero arbitrio. Innanzitutto appare evidente come ogni cosa è composta da due aspetti l'uno positivo e l'altro negativo. A prima vista ho pensato che l'ordine imposto delle comunità fosse una cosa buona e giusta, nessuno ruba, nessuno si comporta scorrettamente e quando capita si chiede scusa all'intera comunità, da un lato saremmo persone più oneste e civili, dall'altro mi è parso subito evidente che viene a mancare quella cosa chiamata personalità e capacità di giudizio. Siamo tutti uguali e la cosa bella della vita è la diversità, celebrata in un unico giorno ma non allo scopo di prendere il buono in uno scambio proficuo tra persone diverse ma solo in funzione di produrre nuove leve dedite a vari ambiti sempre subordinati all'ordine generale delle cose stabilito degli altri. E' vero che se lasciati liberi di scegliere l'uomo sceglie il male ma è anche vero, e la storia docet, che si può scegliere di agire per il meglio. Jonas il protagonista è un ragazzo estremamente intelligente che riceve la fortuna di poter vedere entrambe le facce della medaglia e cosa da non sottovalutare ha la possibilità di scegliere, ha il potere di indirizzare il corso della storia e decide di provare a cambiare le cose. Davvero non mi immagino un mondo in bianco e nero ma sono felice della possibilità che ho di scegliere.

    Is this helpful?

    Sele said on Sep 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    troppo breve

    Libro molto scorrevole e piacevole
    La storia è abbastanza intrigante e si svolge in uno strano mondo piatto senza sentimenti, emozioni e colori (chissà poi perchè e soprattutto come hanno fatto a togliere i colori alle persone !!!)
    Peccato che sia pr ...(continue)

    Libro molto scorrevole e piacevole
    La storia è abbastanza intrigante e si svolge in uno strano mondo piatto senza sentimenti, emozioni e colori (chissà poi perchè e soprattutto come hanno fatto a togliere i colori alle persone !!!)
    Peccato che sia praticamente un' introduzione dei personaggi e del mondo : finisce decisamente troppo presto ed è senza finale... tocca proseguire la lettura col secondo

    Is this helpful?

    Silvia Buzzi Ferraris (solo ebook) said on Sep 19, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book