Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Great Gatsby

By

Publisher: Wordsworth Editions

3.9
(1209)

Language:English | Number of Pages: 115 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish

Isbn-10: 185326041X | Isbn-13: 9781853260414 | Publish date: 

Also available as: Hardcover

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like The Great Gatsby ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
With an Introduction and Notes by Guy Reynolds, University of Kent at Canterbury.Generally considered to be F. Scott Fitzgerald's finest novel, The Great Gatsby is a consummate summary of the ""roaring twenties"", and a devastating expose of the ""Jazz Age"". Through the narration of Nick Carraway, the reader is taken into the superficially glittering world of the mansions which lined the Long Island shore in the 1920s, to encounter Nick's cousin Daisy, her brash but wealthy husband Tom Buchanan, Jay Gatsby and the mystery that surrounds him.
Sorting by
  • 3

    A very well written, a magnum opus novel by F. Scott Fitzgerald. A story of a great man obsess with his lost love. A setting portraying the lives of the American in the 20s.

    For more of my review, please visit the ff. link:
    http://www.literateknolohitura.com/2015/01/the-great-ga… ...continue

    A very well written, a magnum opus novel by F. Scott Fitzgerald. A story of a great man obsess with his lost love. A setting portraying the lives of the American in the 20s.

    For more of my review, please visit the ff. link:
    http://www.literateknolohitura.com/2015/01/the-great-gatsby-book-review-novel-by-f-scott-fitzgerald.html

    Thanks!

    said on 

  • 3

    Leggerlo in lingua originale, sebbene con qualche fatica, è stato estremamente gradevole; il testo non è difficilissimo e ne vale davvero la pena. La commovente storia di Gatsby non può lasciare nessun cuore indifferente.

    said on 

  • 4

    Ho apprezzato molto la lettura di questo libro principalmente per lo stile utilizzato dall'autore, molto stringato, essenziale e fortemente comunicativo. La storia in se per se non mi ha particolarmente colpito, l'ho trovata a tratti prevedibile, ma ho apprezzato moltissimo la caratterizzazione d ...continue

    Ho apprezzato molto la lettura di questo libro principalmente per lo stile utilizzato dall'autore, molto stringato, essenziale e fortemente comunicativo. La storia in se per se non mi ha particolarmente colpito, l'ho trovata a tratti prevedibile, ma ho apprezzato moltissimo la caratterizzazione di un'epoca, il primo dopo guerra, che come per "on the road" probabilmente ha contribuito ad elevare, meritatamente, "il grande Gatsby" nell'olimpo dei migliori libri del '900.
    Ottima e veloce lettura (meno di 200 pagine) assolutamente consigliata a tutti.

    said on 

  • 4

    Per tutta la lettura ho pensato a due cose.
    Incredibile il lavoro, cinematografico, di Baz Luhrmann.
    Ed incredibile quanto sia sempre stato affascinato dalle Jordan Baker che ho incontrato nella vita.

    said on 

  • 4

    Un bel libro, si fa leggere con piacere: il personaggio di Gatsby incuriosisce e la storia si fa divorare, anche se dal gusto un po' amaro.

    said on 

  • 3

    Un'altra recensione poco attendibile...lasciatemi il beneficio del dubbio!!!

    Ho iniziato questo libro nutrendo GRANDI aspettative,peccato che dopo poche pagine abbia iniziato a deludermi sempre più.
    Dialoghi spesso incoerenti,occasionalmente senza capo nè coda a volte lasciati a metà,pochissime descrizioni a volte veramente affrettate e scevre di particolari,una scr ...continue

    Ho iniziato questo libro nutrendo GRANDI aspettative,peccato che dopo poche pagine abbia iniziato a deludermi sempre più.
    Dialoghi spesso incoerenti,occasionalmente senza capo nè coda a volte lasciati a metà,pochissime descrizioni a volte veramente affrettate e scevre di particolari,una scrittura frettolosa e ingarbugliata,buchi temporali...e la costante sensazione che ci fosse qualcosa che mi sfuggiva,che non riuscivo a cogliere.
    A metà libro,mi pareva di avere tra le mani i primi abbozzi dell'opera e non l'opera finita.
    Non si fosse trattato di Fitzgerald avrei archiviato la cosa come una SPLENDIDA storia ma raccontata MALISSIMO ma qui si parla di uno dei maggiori capolavori della letteratura del 20° secolo,così sono andata a sbirciare le recensioni e forse sono venuta a capo del mistero...probabilmente la mia non è un'edizione integrale ed ecco spiegato il perchè tante cose mi sembravano lasciate in sospeso.
    Lascio a questo libro il beneficio del dubbio!!! :o)

    said on 

  • 4

    Bella l'ambientazione. Ho apprezzato molto le descrizioni, con le loro sinestesie e l'uso accorto degli aggettivi, brevi ed evocative allo stesso tempo. Proprio come dovrebbero essere le descrizioni a mio avviso, non lunghe e ricolme di dettagli. Apprezzabili anche i salti temporali in questo lib ...continue

    Bella l'ambientazione. Ho apprezzato molto le descrizioni, con le loro sinestesie e l'uso accorto degli aggettivi, brevi ed evocative allo stesso tempo. Proprio come dovrebbero essere le descrizioni a mio avviso, non lunghe e ricolme di dettagli. Apprezzabili anche i salti temporali in questo libro di "memorie".
    Un enorme merito va anche alla traduttrice che ha fatto un lavoro eccezionale.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Vi è mai successo di leggere un libro solo perchè vi è capitato e non perchè lo avete scelto? Solo per curiosità, magari perchè è considerato un classico e voi vi sentite inferiori al resto del mondo perchè non lo avete ancora letto? Ecco, non succede spesso, ma questa volta è andata così, così c ...continue

    Vi è mai successo di leggere un libro solo perchè vi è capitato e non perchè lo avete scelto? Solo per curiosità, magari perchè è considerato un classico e voi vi sentite inferiori al resto del mondo perchè non lo avete ancora letto? Ecco, non succede spesso, ma questa volta è andata così, così come sarà per una serie di libri "ereditati" dalla libreria del nonno, e che volevano buttare via... no prima li leggo poi se mai li regalo, li vendo, li cedo faccio qualcosa, ma non li butto. Ok, dicevo... è un romanzo che mi sono immaginata in una pellicola in bianco e nero, non per niente è ambientato nel primo dopo guerra, nei dintorni di New York. me lo sono immaginato in bianco e nero, e pieno di persone con la sigaretta in mano o ubriache. La storia di Gatsby, in effetti, intorno al quale si svolge l'intero libro, include anche questi personaggi in cerca di soldi, feste, avventure amorose, che cercano di non rimanere mai soli ma che alla fine lo sono profondamente. Gatsby rimane un personaggio un po' misterioso, con la sua casa lussuosa, i suoi festini, il suo esserci e non esserci, le voci che circolando sul suo conto, e si riesce a sciogliere la matassa della sua vita solo da metà libro in poi, fino poi al tragico epilogo che lascia con l'amaro in bocca, un po' di tristezza per chi muore da solo, un po' di tristezza per queste vite così vuote. Raccontato dal punto di vista del vicino di casa di Gatsby, che a mio parere è il personaggio più normale nella sua umanità e nella sua vita, il romanzo nonostante non mi sia particolarmente piaciuto mi ha comunque incuriosita, e credo che stia proprio qui la forza dell'autore che altro non ha fatto che riportare forse ambienti, fatti e personaggi che aveva vissuto in prima persona.

    said on 

Sorting by