Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Greeks and the Irrational

(Sather Classical Lectures)

By

Publisher: University of California Press

4.8
(4)

Language:English | Number of Pages: 335 | Format: Paperback

Isbn-10: 0520242300 | Isbn-13: 9780520242302 | Publish date:  | Edition New Ed

Also available as: Hardcover

Category: History

Do you like The Greeks and the Irrational ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In this philosophy classic, which was first published in 1951, E. R. Dodds takes on the traditional view of Greek culture as a triumph of rationalism. Using the analytical tools of modern anthropology and psychology, Dodds asks, "Why should we attribute to the ancient Greeks an immunity from 'primitive' modes of thought which we do not find in any society open to our direct observation?" Praised by reviewers as "an event in modern Greek scholarship" and "a book which it would be difficult to over-praise," The Greeks and the Irrational was Volume 25 of the Sather Classical Lectures series.
Sorting by
  • 5

    Classico dell'antichistica novecentesca, e (dicono) rivoluzionario e precursore al momento della sua pubblicazione, forse per questo non sembra scritto sessant'anni fa, o almeno non lo sembra a me che non sono uno specialista. Antropologia, psicanalisi, perfino i confronti con lo spiritismo contr ...continue

    Classico dell'antichistica novecentesca, e (dicono) rivoluzionario e precursore al momento della sua pubblicazione, forse per questo non sembra scritto sessant'anni fa, o almeno non lo sembra a me che non sono uno specialista. Antropologia, psicanalisi, perfino i confronti con lo spiritismo contribuiscono a interpretare gli elementi di irrazionalità della cultura greca di cui si parla nel titolo. Resta però un uso finalizzato alla comprensione, senza però la pretesa di aver trovato delle panacee. Tutt'altro che una "psicanalisi dei miti", che viene anzi apertamente respinta. Una lettura molto specialistica ma al tempo stesso gradevole, insospettabilmente attuale e, senz'altro curiosa sensazione questa mia, apparentemente opera di una persona oltremodo simpatica.

    said on