The Hours

By

Publisher: Books on Tape

4.2
(3917)

Language: English | Number of Pages: | Format: Audio Cassette | In other languages: (other languages) Portuguese , Chi traditional , Chi simplified , German , French , Italian , Spanish , Catalan , Dutch , Turkish , Greek , Swedish , Japanese

Isbn-10: 0736657061 | Isbn-13: 9780736657068 | Publish date:  | Edition Unabridged

Also available as: Library Binding , Paperback , Audio CD , School & Library Binding , eBook , Hardcover , Mass Market Paperback , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Do you like The Hours ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A daring, deeply affecting third novel by the author of A Home at the End of the World and Flesh and Blood. In The Hours, Michael Cunningham, widely praised as one of the most gifted writers of his generation, draws inventively on the life and work of Virginia Woolf to tell the story of a group of contemporary characters struggling with the conflicting claims of love and inheritance, hope and despair. The narrative of Woolf's last days before her suicide early in World War II counterpoints the fictional stories of Samuel, a famous poet whose life has been shadowed by his talented and troubled mother, and his lifelong friend Clarissa, who strives to forge a balanced and rewarding life in spite of the demands of friends, lovers, and family. Passionate, profound, and deeply moving, this is Cunningham's most remarkable achievement to date.
Sorting by
  • 2

    Voglio ripromettermi di rileggere questo libro. Credo di averlo letto senza essere mai concentrato e non sono riuscito ad apprezzarlo per niente. Mi ha lasciato il dubbio che ci fosse molto di più di ...continue

    Voglio ripromettermi di rileggere questo libro. Credo di averlo letto senza essere mai concentrato e non sono riuscito ad apprezzarlo per niente. Mi ha lasciato il dubbio che ci fosse molto di più di quello che ho ricevuto.

    said on 

  • 4

    Sorpresa

    Ho fatto fatica ad iniziare il libro...poi ho letto le recensioni, tutte molto positive e sono andata avanti. Una vera sorpresa : un libro denso, profondo,ricco di poesia e di attenzione per i sentime ...continue

    Ho fatto fatica ad iniziare il libro...poi ho letto le recensioni, tutte molto positive e sono andata avanti. Una vera sorpresa : un libro denso, profondo,ricco di poesia e di attenzione per i sentimenti. L'autore mi ha dato l'impressione di amare profondamente i personaggi, di capirne le difficoltà, i difetti ,le sofferenze,le fragilità, i rapporti burrascosi...un bel libro, da leggere lentamente.

    said on 

  • 5

    Per me una splendida lettura. Con maestria l’autore scrive di tre donne, Virginia Woolf, Clarissa Vaughan, Laura Brown collocandole in epoche diverse ma legate da un filo comune, un libro, “La signor ...continue

    Per me una splendida lettura. Con maestria l’autore scrive di tre donne, Virginia Woolf, Clarissa Vaughan, Laura Brown collocandole in epoche diverse ma legate da un filo comune, un libro, “La signora Dalloway”. Viene raccontata la vita quotidiana di questi personaggi femminili dando importanza anche a dei semplici gesti come quello di mettere dei fiori in un vaso o di preparare una torta ma sono proprio questi particolari che ci fanno capire il loro stato d’animo, le loro preoccupazioni, le loro emozioni, i loro sentimenti d’amore. Inevitabile commuoversi pensando alla sofferenza di V. Woolf, a l’amore di Clarissa per Sally e per il povero Richard e al desiderio di fuga, di autodistruzione di Laura. Pagine che raccontano la vita di poche ore, ore che trascorrono tra i petali di rosa o tra quei baci leggeri, “ un’ora qui o lì “, ore che si susseguono e formano la vita.

    said on 

  • 5

    Mi è piaciuto tanto: lirico, delicato, tre figure facce diverse di una stessa unità.
    Una gioia per la testa, nel suo gioco letterario di rimandi circolari, fili che attraversano il tempo legando diver ...continue

    Mi è piaciuto tanto: lirico, delicato, tre figure facce diverse di una stessa unità.
    Una gioia per la testa, nel suo gioco letterario di rimandi circolari, fili che attraversano il tempo legando diversità, cause che generano effetti.
    Una gioia per il cuore, per la sensibilità con cui affronta argomenti importanti srotolandoli con levità, come la decadenza e la morte, come il tempo incurante che spinge avanti la vita, ora dopo ora. Come la domanda che a più riprese attraversa l'intero libro: "perché altrimenti combattiamo per vivere", se non per la bellezza della vita stessa?

    said on 

  • 4

    LE ORE

    La vita di tre donne, accomunata da un libro: La signora Dalloway. Sono gli anni quaranta, nel momento in cui la grande Wirginia Wolf sta per essere sopraffatta dal demone della depressione, ma anche, ...continue

    La vita di tre donne, accomunata da un libro: La signora Dalloway. Sono gli anni quaranta, nel momento in cui la grande Wirginia Wolf sta per essere sopraffatta dal demone della depressione, ma anche, attraverso magici flash back, mentre sta iniziando a scrivere il romanzo. Passiamo poi agli anni sessanta per incontrare Laura Brown, casalinga delusa dall’ordinaria quotidianità da cui sente l’irresistibile impulso di evadere, che trova rifugio nella lettura del romanzo. Arriviamo infine ai giorni nostri per fare conoscenza dell’ultima figura femminile, l’editor Clarissa Vaughan, ribattezzata signora Dalloway dal suo ex amante Richard, consunto dall’aids, per il quale sta allestendo una festa per celebrare un premio letterario che gli è stato attribuito. Così, mentre Virginia sta scrivendo il suo romanzo, e in un’altro tempo Laura lo sta leggendo nell’isolamento di una anonima camera d’albergo, ritroviamo Clarissa che assiste il vecchio amico Richard che continua a chiamarla Signora Dalloway come ai vecchi tempi del loro amore.
    Un romanzo dalla struttura complessa, a causa delle trame intrecciate che lo rendono inizialmente complicato. Ma, acquisito il meccanismo, la lettura scorre poi veloce ed avvincente. E gli avvenimenti vengono ricreati, in un fluire d’incastri, dal corso dei pensieri e dai monologhi interiori dei protagonisti. Ipnotico, avvincente, ben costruito, il miglior Cunningham.

    said on 

  • 5

    Romanzo molto particolare, dai molti strati sovrapposti e il totale è migliore anche della somma delle sue parti. Di quanti libri si può dire lo stesso?

    said on 

  • 4

    E’ un libro che fa venir voglia di leggere, di scrivere o comunque di lasciarsi travolgere dal potere della letteratura. Si distingue nel panorama narrativo tradizionale, sia per struttura narrativa c ...continue

    E’ un libro che fa venir voglia di leggere, di scrivere o comunque di lasciarsi travolgere dal potere della letteratura. Si distingue nel panorama narrativo tradizionale, sia per struttura narrativa che per ispirazione, grazie alla sua capacità di ispirarsi ad un testo classico come “La signora Dalloway” per affiancare storie femminili accomunate dalla stessa intima tragicità. E’ probabilmente una delle massime espressioni letterarie contemporanee del disagio di vivere.

    said on 

  • 5

    E'un romanzo ben scritto e molto doloroso. In questo periodo della mia vita mi sono rispecchiata in certi aspetti della signora Brown e forse anche in qualcosa della signora Dalloway. Credo che abbia ...continue

    E'un romanzo ben scritto e molto doloroso. In questo periodo della mia vita mi sono rispecchiata in certi aspetti della signora Brown e forse anche in qualcosa della signora Dalloway. Credo che abbia assolutamente meritato i premi letterari che ha vinto. E questo libro in un certo senso mi ha "curata".

    said on 

  • 3

    All'inizio il libro non mi prendeva molto, andando avanti poco a poco alla fine è riuscito a coinvolgermi. L'unica cosa che mi rincresce è di non avere mai letto un'opera di Virginia Woolf, mi avrebbe ...continue

    All'inizio il libro non mi prendeva molto, andando avanti poco a poco alla fine è riuscito a coinvolgermi. L'unica cosa che mi rincresce è di non avere mai letto un'opera di Virginia Woolf, mi avrebbe aiutato ad apprezzare la lettura un po' di più.

    said on 

Sorting by
Sorting by