The House of Sleep

By

Publisher: Vintage Books

4.1
(8112)

Language: English | Number of Pages: 352 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , French , German , Spanish , Czech , Chi traditional , Portuguese , Greek

Isbn-10: 0375700889 | Isbn-13: 9780375700880 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Others , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Do you like The House of Sleep ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Winner of the Writers' Guild Best Fiction Award in England and the Prix Médicis in FranceLike a surreal and highly caffeinated version of The Big Chill, Jonathan Coe's new novel follows four students who knew each other in college in the eighties. Sarah is a narcoleptic who has dreams so vivid she mistakes them for real events. Robert has his life changed forever by the misunderstandings that arise from her condition. Terry spends his wakeful nights fueling his obsession with movies. And an increasingly unstable doctor, Gregory, sees sleep as a life-shortening disease which he must eradicate.But after ten years of fretful slumber and dreams gone bad, the four reunite in their college town to confront their disorders. In a Gothic cliffside manor being used as a clinic for sleep disorders, they discover that neither love, nor lunacy, nor obsession ever rests.
Sorting by
  • 3

    Bella scrittura e trama interessante, ma svolgimento non entusiasmante

    però non più di tre stelle, nel finale si anima ma veramente mi aspettavo molto di più, maggiore intrigo, orrore, follia.
    I presupposti c'erano tutti ma si e' incentrato esclusivamente sulla casualita ...continue

    però non più di tre stelle, nel finale si anima ma veramente mi aspettavo molto di più, maggiore intrigo, orrore, follia.
    I presupposti c'erano tutti ma si e' incentrato esclusivamente sulla casualita' e imponderabilita' del destino.
    Forse mi aspettavo qualcosa che mi colpisse di più.

    said on 

  • 4

    Il protagonista di questo libro è il sonno, quello normale e quello disturbato e Coe ci racconta come può influire anche in maniera determinante nella vita delle persone. Lo fa nell'esistenza di ques ...continue

    Il protagonista di questo libro è il sonno, quello normale e quello disturbato e Coe ci racconta come può influire anche in maniera determinante nella vita delle persone. Lo fa nell'esistenza di questi 4 amici raccontati nella adolescenza e nell'età adulta in un intreccio intrigante ed interessante.

    said on 

  • 4

    La scelta di Robert

    "Quando perdi qualcuno e questo qualcuno ti manca, tu soffri perché la persona assente si è trasformata in un essere immaginario: irreale. Ma il tuo desiderio di lei non è immaginario. Così è a quello ...continue

    "Quando perdi qualcuno e questo qualcuno ti manca, tu soffri perché la persona assente si è trasformata in un essere immaginario: irreale. Ma il tuo desiderio di lei non è immaginario. Così è a quello che devi aggrapparti: al desiderio. Perché è reale".

    aggrappatevi al disordine di quellochevipare e tenete salda la presa finchè ce n'è.

    said on 

  • 4

    Notevole. Scritto bene e con ironia, riesce abilmente a tener alta l'attenzione lasciando presagire risvolti da storia thriller che mai si presentano. I personaggi sono eccessivi ma molto ben caratter ...continue

    Notevole. Scritto bene e con ironia, riesce abilmente a tener alta l'attenzione lasciando presagire risvolti da storia thriller che mai si presentano. I personaggi sono eccessivi ma molto ben caratterizzati. Nel finale, non privo di fascino, troppi fatti e coincidenze restano in sospeso.

    said on 

  • 5

    Primo approccio con questo autore e me ne sono innamorata. In questo romanzo ho trovato le vite di cinque persone accomunate dalla mancanza di qualcosa nella vita. Nel sonno uno è davvero se stesso pe ...continue

    Primo approccio con questo autore e me ne sono innamorata. In questo romanzo ho trovato le vite di cinque persone accomunate dalla mancanza di qualcosa nella vita. Nel sonno uno è davvero se stesso perché non può controllarsi e in nostro inconscio esce fuori rivelandoci per quello che siamo. Il sonno è fatto di 4 fasi in cui il cervello emana delle particolari onde… ora se ci mettiamo uno che ne fa uno studio di vita, che cerca di ridurre al massimo le sue ore di sonno perché lo ritiene una malattia, in fondo una vita dormendo è una vita sprecata, e di contro coloro che invece vorrebbero dormire per fuggire da qualcosa che gli sta stretto cosa ne può venire fuori? Viene fuori un capolavoro come questo in cui la vita viene vissuta secondo le certi ritmi e che ci dimostra come le persone siano fondamentalmente abitudinarie e se i ritmi saltano tutto viene stravolto. Aprire gli occhi e tornare alla realtà oppure tenerli chiusi e sognare? Se il mondo fosse reale al contrario?? Questi cinque personaggi a modo loro ci danno la risposta per poi ritrovarsi in un modo o nell altro tutti al punto di inizio… la scrittura di Coe è lenta, ma non noiosa, perché come chi si addormenta lentamente scende tra le braccia di Morfeo, e Coe fa esattamente questo di accompagna per mano all’interno del suo mondo ( reale o sogno scegliete voi).

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    L'affascinante mistero del sonno

    Particolare. Geniale. Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Risulta alquanto difficile cercare di raccontare il contenuto del romanzo senza avere la sensazione di non esserne in grado. Ed è qui ...continue

    Particolare. Geniale. Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Risulta alquanto difficile cercare di raccontare il contenuto del romanzo senza avere la sensazione di non esserne in grado. Ed è qui che risiede la genialità dell'autore. Chi di noi non ha mai provato a raccontare ad un amico il sogno che la notte precedente ci ha teneramente cullati, o crudelmente terrorizzati, senza l'incapacità di rendere l'idea di ciò che abbiamo avuto la sensazione di provare? Solo a chi appartiene il sogno è concessa la magia di figurarlo nella propria mente...ammesso che lo si ricordi. Del resto, la scienza del sonno è una materia estremamente affascinante proprio perché complessa. Ecco, questo libro necessita di essere letto per poter essere apprezzato appieno. Ma il lettore di turno, a propria volta, si ritroverà imprigionato nelle sue pagine, con i personaggi, i luoghi e le vicende vivide nella propria testa, ma difficilmente in grado di uscire da questa con la stessa intensità di significato con cui vi albergano.
    Si può dire allora che la storia verte attorno ad Ashdown, costruzione localizzata sugli scogli, a picco sul mare, che a metà degli anni '80 ospitava un gruppo di studenti universitari, e dieci anni dopo divenne una casa di cura per i disturbi del sonno. La riqualificazione in questa nuova veste viene attuata da uno degli studenti che avevano alloggiato li, Gregory Dudden, psichiatra da sempre affascinato dalla scienza del sonno fin dai tempi dell'università. Ma questa sua passione era e diverrà la sua dannazione. A cominciare dall'incrinatura del rapporto con Sarah, diventato ormai morboso, da studente, fino all'interesse per Terry, da medico, di cui invidia la mancata necessità di dormire. Perché il sonno, per lui, è una malattia. Il fine ultimo della casa di cura allora, non è tanto aiutare persone con problemi legati al sonno, quanto studiarle per comprendere come fare a meno di esso. Si intrecciano, con queste vicende, i personaggi di Veronica e Robert, rivali in amore. Ed è proprio a quest'ultimo che è legato il più grande colpo di scena del romanzo. Si può dire, inoltre che lo stile è estremamente accattivante, e concorre a tenere il lettore in bilico tra la voglia insaziabile di giungere alla conclusione e quella di non lasciare le pagine di una storia che in realtà non può trovarla, una conclusione. Si può dire inoltre che il libro è suddiviso in sei parti: veglia, fase 1, 2, 3, 4 e REM, ovvero le fasi del sonno. E non a caso, ovviamente, perché a discapito delle ambizioni di Gregory, Terry comincia gradualmente a cambiare il proprio rapporto col sonno, complice il suo passato. Ed infatti si oscilla tra il passato ed il presente dei personaggi (i capitoli pari sono ambientati negli anni '90, quelli dispari negli anni '80), che si sfiorano, si conoscono, si perdono, in un crogiolo di tematiche e vicende che, apparentemente lontane e fuori luogo, hanno una propria funzione nel racconto. Si può dire, infine, che i fatti divengono sempre meno realistici, e più assurdi, man mano che si giunge al termine del romanzo, perché ci si approfonda nei sentieri onirici che l'autore ha voluto tracciare, facendoci rendere conto di quanto sia affascinante il mistero del sonno.
    Ma si è detto tutto e nulla, in fin dei conti...

    said on 

  • 4

    Una storia ricca di colpi di scena, descrive, negli anni ottanta e novanta, a secondo che la pagina sia pari o dispari, la vita di un gruppo di ragazzi dai destini incrociati: si realizzano sogni e si ...continue

    Una storia ricca di colpi di scena, descrive, negli anni ottanta e novanta, a secondo che la pagina sia pari o dispari, la vita di un gruppo di ragazzi dai destini incrociati: si realizzano sogni e si dissolvono visioni, i vizi e le virtù sono sapientemente raccontati in un mondo eterogeneo e vario dove i protagonisti, ben caratterizzati , preferiscono dormire, altri, invece, non perdono neanche un attimo dei momenti della vita, si sogna e si vive intensamente. La parte iniziale è volutamente disordinata e caotica, non si capisce di cosa si parli, ma andando avanti con le pagine la storia diventa comprensibile e si fa ben leggere perché è ricca di descrizioni e pensieri dei protagonisti. La scrittura è molto accurata. La lettura è abbastanza scorrevole tranne in alcuni punti.

    said on 

  • 4

    Bel romanzo con una storia non banale di intrecci di vite e di destini. A tratti un pò cupo. Non mi ha entusiasmato ma è indubbiamente un buon romanzo. Da provare.

    said on 

Sorting by