The Hunger Games

By

Publisher: Thorndike Pr

4.3
(14509)

Language: English | Number of Pages: 485 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , Catalan , Chi traditional , Italian , German , Chi simplified , Portuguese , Swedish , Dutch , Basque , French , Finnish , Korean , Danish , Polish , Turkish , Czech , Greek , Russian

Isbn-10: 141041986X | Isbn-13: 9781410419866 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like The Hunger Games ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Un inizio di una nuova passione

    Ho visto il film, tratto da questo libro, per puro caso e da lì ho iniziato a leggere la trilogia, poi è venuto il momento di Divergent ed infine di Maze Runner.
    E' iniziata così per me l'era dei libr ...continue

    Ho visto il film, tratto da questo libro, per puro caso e da lì ho iniziato a leggere la trilogia, poi è venuto il momento di Divergent ed infine di Maze Runner.
    E' iniziata così per me l'era dei libri di "fantascienza/futuristici".
    Devo dire che queste tre collane hanno alcuni elementi molto simili fra loro, il che li rende quasi confondibili, se uno si mette a leggerli nello stesso momento.
    H. G. , il primo libro della trilogia, ti risucchia in questo vortice di mondo inquietante, nel quale le persone vivono in distretti e si ritrovano in una sorta di tirannia dettata da Capitolcity.
    Non può che esserci sdegno nel lettore che si ritrova per la prima volta a sapere che ogni anno vengono prelevati due tributi per ogni distretto, e questi ultimi si ritroveranno tutti assieme in un arena a combattersi fra di loro.
    Una sorta di Isola dei famosi ma molto più trucida xD
    Infatti sono seguiti per tutto il tempo da videocamere e tutti gli abitanti di capitolcity si trovano incollati allo schermo per seguire le vicende dei giovani.
    Una lotta all'ultimo sangue, perchè ...sì ne deve rimanere UNO solo di vincitore e per vincere deve far fuori tutti i suoi compagni... Almeno è sempre stato così sino a questi Hunger Games...

    Katniss una grandissima protagonista che si offre volontaria per salvare la vita della sorella Primrose, ma che, per me viene un pò offuscata dal personaggio Peeta, troppo amorevole ed altruista, sarebbe stato un perfetto protagonista al posto della Everdeen.
    Buona lettura.
    .:Weird:.

    said on 

  • 4

    Una storia crudele e dal ritmo serrato. Questo primo capitolo della ormai famosissima trilogia mi ha convinto soprattutto per la costruzione del terribile mondo in cui vivono i protagonisti del romanz ...continue

    Una storia crudele e dal ritmo serrato. Questo primo capitolo della ormai famosissima trilogia mi ha convinto soprattutto per la costruzione del terribile mondo in cui vivono i protagonisti del romanzo. Originale l'idea del gioco per televisione tutto atto a carpire le menti di milioni di sottoposti che, impossibilitati alla ribellione, assistono sgomenti alle morti dei loro ragazzi. Non troppo originali, invece, le dinamiche dei tre protagonisti che vanno verso l'ormai abusato triangolo sentimentale. Curioso comunque di sapere come continuerà la storia di Panem e dei suoi distretti.

    said on 

  • 5

    Assolutamente il migliore della saga.

    Il migliore della saga, non affatto per adolescenti come è indicato sui consigli di lettura e quant'altro.
    Angosciante, avvincente.
    Mi è decisamente piaciuto, altrimenti non avrei continuato e letto a ...continue

    Il migliore della saga, non affatto per adolescenti come è indicato sui consigli di lettura e quant'altro.
    Angosciante, avvincente.
    Mi è decisamente piaciuto, altrimenti non avrei continuato e letto anche gli altri due.
    I momenti nell'arena son sicuramente i migliori e il finale era alquanto inaspettato, perchè si aprivano davanti una serie di scenari diversi e diversi ending possibili, tra i quali quello scelto non era affatto banale.

    said on 

  • 5

    L'idea di fondo del romanzo l'ho trovata strepitosa.
    Una sorta di "Grande fratello" in cui i partecipanti devono eliminarsi reciprocamente.
    Visionario, allucinante, crudele.
    Assolutamente da leggere. ...continue

    L'idea di fondo del romanzo l'ho trovata strepitosa.
    Una sorta di "Grande fratello" in cui i partecipanti devono eliminarsi reciprocamente.
    Visionario, allucinante, crudele.
    Assolutamente da leggere.

    said on 

  • 5

    Quando la malinconia ti assale e riparti da capo.

    La prima volta che ho letto questo libro avevo 15 anni e avevo visto il film al cinema con una mia amica. Era agosto 2012, appena dopo il terremoto in Emilia. Tenevo la mia copia in borsa infatti è un ...continue

    La prima volta che ho letto questo libro avevo 15 anni e avevo visto il film al cinema con una mia amica. Era agosto 2012, appena dopo il terremoto in Emilia. Tenevo la mia copia in borsa infatti è uno dei libri più rovinati che possieda e non è solo perchè l'hanno letto due persone per un totale di tre volte. E' stata la mia prima saga a tutti gli effetti perchè HP non mi aveva attratta e non leggevo fantasy, eccetto La Storia Infinita. Ma ho visto il film perchè Taylor Swift aveva inciso due canzoni per la colonna sonora e io la adoravo. L'ho amato. Leggere il libro, pur sapendo come sarebbe finito, è stato anche meglio perchè nel film sono state cambiate tante cose: come Katniss ottiene la spilla, le interviste finali...Molte sono state omesse come i flashback di Katniss o le sue riflessioni ironiche, che compongono la maggior parte del libro. E' scritto in prima persona, questa ragazza di appena 16 anni parla dal suo punto di vista di ragazza estremamente povera, emotiva ma soprattutto impulsiva. E' ironica e schietta. Peeta è il suo opposto. E' dolce, tranquillo e ingenuo. La storia è una di quelle che da il via alla nuova generazione di fantasy, in cui i protagonisti (ma soprattutto le protagoniste come Katniss e Tris) devono affrontare gli imprevisti che la società crea e dovranno ribellarsi ad essa.
    Quindi, tra un reality e una guerra, la Collins ha saputo rappresentare in una sorta di allegoria fantastica, la vita di molti.

    recensione totale qui: http://lamenteaffilata.blogspot.com/2016/01/recensione-hunger-games-s-collins.html

    said on 

  • 5

    MAGNIFICO

    Quando leggo questo genere di libri, mi viene difficile trattenere le lacrime. Questo si può definire uno di quei libri di cui ti innamori, pagina dopo pagina, sempre di più. Perché? Bè, perché ti stu ...continue

    Quando leggo questo genere di libri, mi viene difficile trattenere le lacrime. Questo si può definire uno di quei libri di cui ti innamori, pagina dopo pagina, sempre di più. Perché? Bè, perché ti stupisci del coraggio che una persona può avere, dell'amore che una ragazza può dare. Ti stupisci nel vedere la vita nel distretto 12. In poche parole ti stupisci di Katniss, o come la chiama Gale, Catnip. La parte che mi ha emozionata di più è stata sicuramente quando Katniss si è offerta volontaria come tributo. Una scena di coraggio e amore. Un libro fantastico, emozionante ed avvincente che consiglio agli amanti del fantasy e dei libri strappalacrime.
    Giulia

    said on 

  • 5

    Solidarietà, umanità, empatia, amicizia in una parola: amore, possono vincere contro la brutalità. Non lasciamoci trascinare dall'idea imperante del 'così fan tutti' ma cerchiamo, sull'esempio di Peet ...continue

    Solidarietà, umanità, empatia, amicizia in una parola: amore, possono vincere contro la brutalità. Non lasciamoci trascinare dall'idea imperante del 'così fan tutti' ma cerchiamo, sull'esempio di Peeta, di non diventare pedine dell'ideologia dominante, ma cerchiamo il Bene.

    said on 

Sorting by
Sorting by